LA PRESENTAZIONE DELLA GARA – Il Bari “ritoccato” da Vivarini contro il Picerno…



Non è stato fortunato il mister Vivarini perché l’anticipo serale al sabato della partita contro il Picerno (si gioca a Potenza per la ristrutturazione dello stadio della cittadina lucana) lo ha privato di una giornata da dedicare agli allenamenti per “ricostruire” la squadra sul piano tecnico e sul piano della condizione.


E’ proprio quest’ultimo aspetto che ha destato tante perplessità in questo primo scorcio di campionato. Quasi tutte le formazioni affrontate, di seconda fascia ad eccezione di Reggina e Monopoli, hanno sovrastato i biancorossi sui ritmi imposti, sul pressing, sulle ripartenze.

Mentalità vincente e maggiore intensità ha richiesto alla squadra il nuovo tecnico che sicuramente apporterà qualche modifica in tutti i settori. In difesa si dovrebbe tornare ai quattro in linea mentre in avanti Vivarini intende potenziare l’attacco, utilizzando il gran numero di attaccanti a disposizione. Di conseguenza, a centrocampo giocherebbero in tre.

Nessuna variazione, invece, per l’assetto tattico del Picerno. Giacomarri, l’allenatore confermato dopo il positivo campionato di serie D dello scorso anno, confermerà il modulo 3-5-2.  

In estate, la formazione rossoblu è stata rivoluzionata: sono arrivati una quindicina di nuovi giocatori, molti svincolati, altri provenienti da formazioni di categoria superiore. Sei o sette  sono diventati titolari stabili.

La squadra lucana aveva cominciato alla grande il campionato, conquistando 7 punti dopo 3 giornate, grazie alla vittoria in casa sul Rieti, al pari a Cava dei Tirreni e all’imprevedibile successo sul campo della Viterbese, che sette giorni prima aveva  vinto al “San Nicola”. Grande era la soddisfazione per il secondo posto alle spalle della Ternana. Poi però qualche cosa si è inceppato e nelle successive 3 gare i rossoblu hanno preso 1 solo punto, frutto del pareggio interno con la Casertana: in casa contro l’Avellino e sul campo della Vibonese sono venute 2 sconfitte evitabili.

Nonostante tutto, é uno degli attacchi più prolifici del girone, quello lucano, con 9 gol realizzati. Il cannoniere è Santaniello, autore di 3 reti, seguito da altri 6 giocatori, Bertoldo, Caidi, Kosovan, Nappello, Sparacello e Vanacore. tutti con un gol all’attivo.

Tra Bari e Picerno c’è un solo precedente, l’anno scorso, quando le due formazioni si incontrarono a Bari nel quadro del primo turno delle finali per lo scudetto dei dilettanti. Finì 0-0.

La gara sarà diretta dal sig. Cristian Cudini, iscritto alla sezione di Fermo. Complessivamente ha arbitrato 44 partite, nel corso delle quali ha amonito 149 giocatori, ne ha espulsi 9 ed ha concesso 16 rigori.

In questa stagione l’arbitro marchigiano è alla quarta designazione  ed ha diretto 1 gara in ogni girone: Como-Monza 0-1 (girone A), Triestina-Gubbio 2-1 (girone B) e Monopoli-Catania 4-2 (girone C). Nella stagione scorsa è sceso in campo 16 volte, 6 nel girone A,  5 nel girone B e sempre 5 nel girone C. Il bilancio è di 7 vittorie per le squadre di casa, 7 pareggi e 2 successi per le formazioni impegnate in trasferta, solo 54 cartellini gialli, 4 rossi e 6 rigori concessi. E’ stato definito un arbitro “all’inglese” perché lascia giocare e limita al minimo i suoi interventi. Con le squadre pugliesi ha diretto Vibonese- V. Francavilla  5-0 e Juve Stabia-Biceglie 2-0. 

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da ELEVEN  e in radiocronaca da RADIOBARI . Fischio d’inizio allo stadio “Alfredo Viviani ” di Potenza alle ore 20.45.





About Peppino Accettura 223 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*