Mammarella: «Sarebbe stato più giusto un pareggio. Partita giocata a viso aperto da due squadre molto forti. Il pubblico di Bari…»



BARI – Al termine del match perso dalla Ternana al “San Nicola” i microfoni del nostro direttore Tommaso Di Lernia hanno intercettato in mixed zone il giocatore rossoverde Carlo Mammarella.


«E’ vero, abbiamo perso la testa della classifica – ha commentato il numero 3 delle fere – ma noi non abbiamo mai visto la graduatoria perchè sappiamo che questo è un campionato lungo e difficile. La partita è stata giocata bene da parte di due squadre forti che si sono affrontate a viso aperto. Credo che ai punti sarebbe stato più giusto un pareggio. Il primo tempo è stato giocato meglio dalla Ternana, mentre nel secondo è uscito fuori il Bari che ha capitalizzato alcuni episodi che si sono poi rivelati decisivi».

Il difensore degli umbri ha poi messo a fuoco i motivi della sconfitta: «Gli abbiamo dato coraggio in occasione di alcune quelle palle inattive e quando c’è stato l’episodio del gol annullato. Il pubblico li ha poi caricati e noi siamo andati un attimo in difficoltà nel gestire quei minuti nei quali il Bari ha alzato il baricentro. I difensori sono venuti a giocare nella nostra metà campo e si è alzato il palleggio. A noi è mancata la forza per ripartire. Per il resto sono stati bravi anche a centrare un autentico eurogol che ha spianato loro la strada della vittoria».

In chiusura l’ex Lanciano ha rimarcato quanto questi palcoscenici siano poco attinenti ad un campionato di serie C e quale ruolo possono recitare le due foemazioni in questo torneo: «Queste sono le partite che uno vorrebbe sempre giocare ogni domenica. Il “San Nicola” è sempre uno stadio suggestivo, ma anche noi abbiamo la fortuna di avere un pubblico che ci segue numeroso in casa. Cosa possono fare le due squadre in questa stagione? Certamente cose importanti. Il Bari ha fatto investimenti mirati e importanti, mentre noi abbiamo impostato un lavoro a lungo termine. Si è voluto lavorare su un nuovo progetto lasciando perdere quanto accaduto lo scorso anno e cercando di riconquistare la fiducia della gente».





About Francesco Margiotta 835 Articoli
Collaboratore e Giornalista Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio.

51 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*