Brienza su TB: «Vincere contro la Ternana ci ha fatto rientrare nel gruppone che lotta per il vertice! Ad Avellino…»



«Vivo la mia nuova esperienza tranquillamente e anche se è vero che è tutto un altro mondo sono sempre a contatto con la squadra e cerco di trasmettere la mia esperienza ai più giovani».


Queste le parole di Franco Brienza che è passato da poco dal campo alla “scrivania” e probabilmente gli suona ancora strano. L’attuale “brand ambassador” della SSC Bari, nel corso della rubrica sportiva “B & The Gang” in onda su Radiobari, ha poi commentato così la vittoria dei biancorossi domenica contro la capolista: «Quella con la Ternana è una partita che tutti i calciatori vorrebbero giocare – si legge su telebari.it – nel primo tempo abbiamo studiato l’avversario, poi nel secondo abbiamo capito che si poteva affondare il colpo e così abbiamo fatto. E’ stato fondamentale vincere perché ora rientriamo nel gruppone che lotta per il vertice della classifica. Hamlili? E’ un calciatore molto generoso che mette tutto se stesso in campo. Anche Costa sta crescendo tantissimo nelle ultime giornate. Antenucci? Certi giocatori non vanno giudicati per il numero di gol, ma per le prestazioni e per l’apporto che danno alla squadra».

Su mister Vivarini, l’ex fantasista dei galletti ha riservato solo parole di encomio: «Mister Vivarini è stato molto bravo perché subentrare è sempre difficile. Anche se c’è ancora tanto da fare la squadra inizia a recepire i suoi messaggi e i risultati si vedono».

L’ultima battuta ha riguardato il prossimo impegno: «Ad Avellino sarà una partita ancora più difficile perché quando si affrontano squadre in difficoltà si rischia di affrontarle con superficialità, poi per noi è sempre un campo difficile».





About Redazione barinelpallone 2408 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*