Avellino-Bari, le pagelle dei biancorossi: Simeri fulminante, Kupisz fuori dal gioco



Il Bari ha compiuto un passo indietro.


Ha sofferto il ritmo frenetico imposto dall’Avellino e non ha potuto mantenere la marcia delle avversarie.

Dopo 10 giornate sono in 3 ad allungare in testa, Potenza, Reggina e Ternana, inseguite da Monopoli e Bari, in leggero ritardo. Sono andate a fondo, invece, Catanzaro e Catania, partite tra le favorite.

Ma Vivarini continua a chiedere pazienza: sta lavorando in profondità sulla squadra e si é posto l’obbiettivo di non perdere ulteriore terreno fino a metà dicembre. E’ nel girone di ritorno che si decide il campionato.

Diamo un voto ai biancorossi impegnati ieri ad Avellino.

FRATTALI
5,5semaforo_rosso
  E’ stata una giornata difficile per il portiere, battuto da 2 gol incredibili palla tra le gambe e pallonetto “involontario”). Compensazione parziale con 2 parate impegnative nella ripresa. GIORNATA NO
SABBIONE
5,5semaforo_rosso
  Come tutti gli altri colleghi della difesa, ha sofferto la velocità e la vivacità degli attaccanti campani. Anche il 35enne argentino Alfageme, subentrato all’ex Albadoro, ha messo in difficoltà il difensore biancorosso. SPAESATO
DI CESARE
5,5semaforo_rosso
  Lasciato solo dai compagni, è stato superato nell’uno contro uno da Charpentier in occasione del primo gol biancoverde. Non ha fornito le consuete garanzie alla difesa ed ha rimediato la quarta ammonizione. DISTRATTO
PERROTTA
6semaforo_verde
  In fase difensiva raramente si fa superare dagli avversari. Stenta quando deve far ripartire l’azione ed è impreciso nei rilanci. TROPPO POCO
KUPISZ
5semaforo_rosso
  Vivarini lo ha preferito a Berra, ma il polacco ha confermato di non essere al meglio della condizione. Decisamente lento, ha spesso lasciato via libera agli avversari sulla sua fascia e nelle poche proiezioni in avanti i suoi cross sono stati fuori misura. FUORI DAL GIOCO
BERRA
6semaforo_verde
  Dopo il riposo ha sostituito Kupisz e con il suo ingresso la squadra ha trovato maggiore copertura sulla fascia destra, limitando le scorribande di Parisi. Nel finale ha ribattuto con il corpo un tiro-gol di Parisi. PROVVIDENZIALE
AWUA
5semaforo_rosso
  E’ partito dal primo minuto ma non ha retto neppure per un’ora. Ha girato un po’ a vuoto a centrocampo, esagerando negli spunti personali e perdendo spesso la palla. ARRANCA NELLE RINCORSE
TERRANI
5,5semaforo_rosso
  E’ subentrato ad Awua nell’ultima mezzora ed ha assunto una posizione leggermente più avanzata. Ma il suo apporto si è visto davvero poco. NON INCIDE
SCHIAVONE
5,5semaforo_rosso
  Sta recuperando gradualmente la condizione ottimale ma al momento non appare in grado di svolgere la funzione di regista del gioco biancorosso. Piuttosto lento, gli è mancato il fiato nella ripresa ed ha commesso qualche errore di troppo. GIOCA SOLO UN TEMPO
FOLORUNSHO
5semaforo_rosso
  Guarito dall’infortunio, deve giocare per ritrovare la condizione, ma non trovato ancora il ritmo partita. E’ entrato al posto di Schiavone a metà ripresa ed ha perso tanti palloni, favorendo la reazione dell’Avellino. SFIANCATO
BIANCO
6semaforo_verde
  Con Schiavone giù di tono, gli è toccata la responsabilità di coordinare la manovra biancorossa. Meglio in fase di interdizione. FA RIPARTIRE L’AZIONE
COSTA
6semaforo_verde
  Il pressing asfissiante dell’Avellino gli ha impedito di trovare spazi sulla sua fascia. Ha limitato le proiezioni e a metà ripresa, affaticato, ha lasciato il posto a Corsinelli. LUCIDO
CORSINELLI
5,5semaforo_rosso
  Con l’ingresso del difensore esterno era lecito attendersi una maggiore copertura, ma la difesa ha mostrato qualche sbandamento di troppo, soprattutto in occasione del gol del pareggio. C’E’ QUANDO SERVE
SIMERI
7,5semaforo_verde
  E’ stato l’eroe della giornata. Assente Antenucci, si è assunto l’onere di essere il cannoniere della squadra e con due prodezze ha dato l’illusione di una vittoria sfumata a un quarto d’ora dalla fine. FULMINANTE
NEGLIA
6,5semaforo_verde
  Il portiere campano gli ha negato dopo un paio di minuti la soddisfazione del gol deviando il suo diagonale. Ha servito l’assist a Simeri per il gol del pareggio. Ha impegnato la difesa campana. FRIZZANTE
FERRARI
S.V.semaforo_giallo
  Nel finale ha preso il posto di Neglia ma non ha potuto sfruttare nell’area avversaria la sua stazza fisica.  
Allenatore: VIVARINI
6semaforo_verde
  Il tecnico si è trovato improvvisamente di fronte alla necessità di rivoluzionare centrocampo e difesa, a causa della squalifica di Hamlili e degli infortuni di Scavone e Antenucci. La sua scelta di sostituire Berra con Kupisz ha modificato anche la difesa già collaudata e la squadra ha finito per soffrire il pressing aggressivo degli irpini. Il Bari ha rischiato grosso in svantaggio, poi ha ribaltato il risultato ma non é riuscito aportare a casa i 3 punti. E’ comunque importante la continuità. Per recuperare c’é tempo. ASSENZE IMPORTANTI
Arbitro: Sig. MARCENARO
6,5semaforo_verde
  Buona la prestazione del direttore di gara genovese che non ha lasciato spazio al gioco duro e ai falli. E’ intervenuto con severità, mostrando 9 cartellini gialli ed ha conservato sempre il controllo della partita. GRANDE PERSONALITA’





About Peppino Accettura 233 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*