LA PRESENTAZIONE DELLA GARA – Nessuna distrazione: al Bari servono i 3 punti. Un solo precedente…



Obiettivo 3 punti per il Bari contro il Teramo, una delle squadre che hanno finora maggiormente deluso. Ma il rendimento alterno degli abruzzesi non deve trarre in inganno perché la squadra di Tedino è stata costruita per vincere.


Per Vivarini è un ritorno al passato, in quanto è stato per 3 stagioni sulla panchina abruzzese, guadagnando la promozione in B. Ai biancorossi è proibito il minimo calo di tensione: fino alla fine del girone di andata restano da giocare 4 partite e quindi Di Cesare e compagni avranno a disposizione 12 punti. Sono da conquistare praticamente tutti per mantenere il ritmo di marcia elevato della Reggina: la squadra calabrese ha peraltro la fortuna di incontrare nelle stesso periodo 2 formazioni relegate sul fondo della classifica (Rende e Sicula Leonzio)  e altre 2 squadre di centroclassifica (Teramo e Viterbese).

Per fortuna il Bari ha già recuperato i centrocampisti titolari che hanno conferito alla squadra equilibrio e efficienza. A Bianco, Hamlili e Schiavone sta per aggiungersi anche Scavone, la cui presenza potrà permettere il turn-over  in questo finale del girone di andata, prima della sosta di gennaio.

Teramo squadra costruita per vincere, abbiamo detto. E invece i biancorossi abruzzesi hanno cominciato veramente male. Nelle prime 8 partite hanno conquistato solo 6 punti, frutto dell’unica vittoria contro la Cavese e di altri 2 pareggi, tutti in casa, e del pari sul campo del Rende, ultimo in classifica. Le altre 4 trasferte si sono concluse con altrettante sconfitte. La panchina di Tedino ha cominciato a traballare ma a metà ottobre è avvenuta una vera e propria trasformazione: il Teramo ha infilato una serie di 5 vittorie consecutive (4 in casa e 1 a Francavilla) Nelle ultime 2 gare la formazione abruzzese ha rallentato la marcia, a seguito della sconfitta a Picerno e del pareggio in terno con la Ternana.

Comunque la squadra di Tedino va in gol regolarmente da 7 turni: in questo periodo ha realizzato 13 delle 19 reti complessive. Capocannoniere è un centrocampista, Bombagi (5 gol) seguito dall’attaccante Magnaghi (4). A quota 2 seguono un altro attaccante, il barese Cianci, e ben 3 centrocampisti, l’italo-portoghese Costa Ferreira, Ilari e Mungo. Chiude l’elenco l’attaccante Martignago (1 rete). Va aggiunta l’autorete a favore segnata dal catanzarese Celiento.

C’è un solo precedente ufficiale tra le due squadre: una partita non giocata al “San Nicola” il 3 settembre 2003 (0-3 deciso dal Giudice Sportivo), nel primo turno di Coppa Italia, manifestazione caratterizzata quell’anno dalla protesta dei club di serie B per la riforma del campionato cadetto a 24 squadre. Come tutte le altre, il Bari giocò il primo turno vincendo a Martinafranca e poi decise di non scendere in campo contro Teramo e Ascoli. Fu proprio il Teramo, vincitore a tavolino, a passare il turno.

La partita sarà diretta dal sig. Eduart Pashuku, geometra, iscritto alla sezione di Albano Laziale. Nato a Scutari, in Albania 31 anni fa, l’arbitro è in Italia da quando aveva 11 anni, vive a Nemi ed è ormai romano di adozione. Ha iniziato ad arbitrare nel 1988 e quest’anno é alla quarta stagione in serie C. Sono 7 le  partite finora dirette, 3 nel girone A (Siena-Pro Patria 0-1, Pro Vercelli Pergolettese 0-0 e Gozzano-Pontedera 2-2), 2 nel girone B (Piacenza-Fermana 0-1 e Fano-Rimini 0-0) e pure 2 nel girone C (Catanzaro-Teramo 2-1 e Ternana-Paganese 2-0). Come si vede, sono solo 2 i successi per le squadre di casa, 3 i pareggi e ancora 2 le vittorie esterne. Particolare curioso: negli ultimi 2 campionati ha diretto solo due partite del Teramo, allora inserito nel girone centrale, sempre contro il Sudtirol, finite con un pareggio in casa ed una sconfitta in Alto Adige.. Complessivamente il suo bilancio è di 48 presenze in serie C, con 172 ammonizioni,11 espulsioni e 14 rigori concessi. Al “San Nicola” primo assistente sarà la signora Veronica Vettorel di Latina e secondo assistente Marco Carrelli di Campobasso.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da   ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIOBARI . Fischio d’inizio allo stadio “San Nicola” alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 246 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*