Bari, che carattere! Acuti di Hamlili e Simeri, più un’autorete di Rainone, ed è 3-0 a Caserta. La Reggina…



Nella 19esima giornata di serie C, il Bari vince e convince sul terreno della Casertana segnando 3 gol nella ripresa dopo un primo tempo anonimo anche a causa del terreno di gioco. Hamlili, Simeri e un’autorete di Rainone consentono ai galletti di conquistare tre punti importanti che però non bastano ancora a recuperare terreno sulla capolista Reggina, brava e fortunata a fare propria la gara contro la Sicula Leonzio in pieno recupero.
I galletti si presentano al “Pinto” forti dei 13 risultati utili consecutivi e di un eccellente rendimento in trasferta dove si sono già imposti 6 volte, perdendo solo a Francavilla. I campani hanno invece centrato fino ad oggi in casa ben cinque vittorie e due pareggi perdendo solo contro la Paganese.


LE FORMAZIONI
Mister Vivarini deve fare a meno dello squalificato Di Cesare ed è costretto a schierare in difesa Costa sulla sinistra, con il conseguente spostamento al centro di Perrotta che fa coppia con Sabbione. Scavone è infortunato e quindi il resto della squadra è la stessa delle ultime uscite, con Bianco in cabina di regia, affiancato da Hamlili e Schiavone. Terrani agisce da trequartista a supporto degli attaccanti Simeri ed Antenucci.
Mister Ginestra deve rinunciare proprio all’ultimo a Laaribi e a centrocampo è costretto a inserire Longo sulla destra e, ai fianchi di D’Angelo, la coppia formata da Clemente e Varesanovic che vince il ballottaggio con Santoro. L’escluso è Adamo che parte dalla panchina. Tra i rossoblù mancano anche Lezzi, Lame, l’ex biancorosso Floro Flores e a Castaldo. La coppia offensiva è quindi costituita da Origlia e Starita.

LA GARA
Per tutto il primo tempo, nonostante le condizioni precarie del campo, il ritmo del gioco è molto sostenuto, ma prive di grosse emozioni. Le prime fasi del match sono sostanzialmente di studio e col passare dei minuti le due squadre collezionano solo molti errori e conclusioni dalla distanza fuori misura come quelle di Sabbione, Costa e Berra.
Al 7’ della ripresa Costa mette una bella palla in mezzo su punizione, ma nessuno arriva puntuale all’appuntamento sulla palla e, nell’azione successiva, è Hamlili a mandare al lato di testa da buona posizione. Il Bari ci crede e al 14’ passa in vantaggio. Simeri riceve palla sulla sinistra da Schiavone, converge verso il centro e prova il tiro che è respinto dalla difesa avversaria: la sfera termina sui piedi di Hamlili che, dopo aver stoppato, insacca con un destro preciso ed angolato. La gara cambia improvvisamente registro con gli ospiti che prendono finalmente il sopravvento. Al 21’ i galletti raddoppiano. Antenucci triangola bene con Terrani e dal fondo crossa alla perfezione per Simeri che anticipa Clemente e Caldore e di testa gonfia la rete. Ginestra prova a smuovere le acque inserendo Cavallini e Santoro al posto rispettivamente di Origlia e Clemente. Vivarini si tutela richiamando in panchina Terrani e facendo entrare Folorunsho. Al 31’ i biancorossi sfiorano il tris. Al termine di un veloce e ben congeniato contropiede, Simeri si presenta a tu per tu davanti a Crispino, ma si fa respingere il tiro e, sul proseguo dell’azione, Antenucci ci prova con un destro a giro da posizione decentrata sul quale il portiere dei falchi ci arriva in presa plastica. Ormai il match non ha più storia e al 38’ arriva anche la terza rete pugliese. Folorunsho architetta un’efficace ripartenza sfruttata a dovere da Antenucci che la mette ancora una volta al centro per uno sfortunato tocco di Rainone nella propria porta. Qualche minuto più tardi, Adani si fa espellere per fallo su Folorunsho. Prima del triplice fischio i campani confezionano la prima palla gol con Zito che impegna Frattali direttamente dalla bandierina. Fino alla fine della partita c’è solo da segnalare la sostituzione di Simeri, Schiavone, Antenucci e Bianco con D’Ursi, Corsinelli, Neglia e Awua.
Una prestazione davvero di carattere da parte della formazione barese che centra il 14esimo risultato utile consecutivo in vista dell’ultimo impegno stagionale, domenica prossima in casa contro la Sicula Leonzio.

Tabellino
CASERTANA-BARI 0-3
CASERTANA (3-5-2): Crispino; Rainone, Silva, Caldore; Longo (dal 40′ st Paparusso), Clemente (dal 23′ st Santoro), D’Angelo, Varesanovic (dal 34′ st Adamo), Zito; Origlia (dal 22′ st Cavallini), Starita. A disposizione: Galluzzo, Zivkovic, Ciriello, Gonzalez, Zivkov, Matese. Allenatore: C.Ginestra.
BARI (4-3-1-2): Frattali; Berra, Sabbione, Perrotta, Costa; Hamlili, Bianco (dal 48′ st Awua), Schiavone (dal 44′ st Corsinelli); Terrani (dal 27′ st Folorunsho); Simeri (dal 44′ st D’ursi), Antenucci (dal 48′ st Neglia). A disposizione: Marfella, Cascione, Esposito, Scavone, Kupisz, Floriano, Ferrari. Allenatore: V.Vivarini.
ARBITRO: sig. F.Meraviglia della sez. di Pistoia. Assistenti: sig. D.Garzelli della sezione di Livorno e sig. G.Nuzzi della sezione di Valdarno.
RETI: al 14′ st Hamlili (B), al 21′ st Simeri (B), al 38′ st Rainone (aut).
AMMONITI: Costa, Simeri, Bianco e Folorunsho (B).
ESPULSI: al 41′ st Adamo (C) per fallo su Folorunsho.
NOTE: tempo piovoso a tratti, campo in precarie condizioni; spettatori: 2.967 (di cui 550 ospiti ); angoli: 2-0 per la Casertana; recuperi: 0′ pt e 3′ st.





About Tommaso Di Lernia 400 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*