Il Bari travolge, con qualche patema nella ripresa, il Rieti per 5-2, ma la Reggina resiste…

Antenucci, Simeri (doppietta), Neglia e Maita stendono i laziali che però si portano nella ripresa temporaneamente sul 3-2



BARI – Nella terza giornata di ritorno del campionato di Serie C, il Bari sommerge di gol il Rieti e si impone per 5-2. I biancorossi effettuano una prestazione convincente, nonostate qualche apprensione per il parziale diventato di 3-2 nel finale, al cospetto di un avversario tutt’altro che arrendevole, ma di livello evidentemente inferiore e al termine della gara non riescono a gioire per intero perché la capolista Reggina è capace di ribaltare il risultato a Bisceglie e fare bottino pieno proprio negli ultimi minuti di gioco.

LE FORMAZIONI
Mister Vivarini ritrova Cascione e Neglia, che ultimamente avevano accusato qualche fastidio, ma deve rinunciare all’infortunato Hamlili. L’ultimo acquisto Mattia Maita si sieda inizialmente in panchina con Scavone e Schiavone ai fianchi di Bianco. Terrani funge da trequartista, alle spalle di Simeri ed Antenucci. In difesa ci sono sia Costa che Perrotta e il sacrificato è Berra.
Mister Roberto Beni può contare su tutti gli effettivi, eccezion fatta per lo squalificato Esposito e per l’infortunato Bellopede. L’allenatore laziale schiera uno speculare 4-3-1-2 col rientrante Zampa al centro del campo, affiancato da Tirelli e dal nuovo arrivato Serena. Il trequartista è De Paoli, con De Sarlo e il terzo colpo di mercato Russo in attacco. In campo c’è anche l’altro neoacquisto Celli al centro della difesa, con Zanchi che si riprende la corsia arretrata sinistra.

LA GARA
L’avvio del match è, come da copione, tutto della squadra di casa. Al 6’ Costa non arriva di un soffio all’appuntamento col pallone sulla conclusione di Antenucci, deviata da un difensore, e la sfera termina in angolo. Intorno al quarto d’ora Di Cesare lascia il campo per un infortunio, lasciando il posto a Corsinelli, ma nonostante la perdita del proprio capitano, il Bari passa in vantaggio. Antenucci si destreggia sulla destra ed effettua un traversone dal fondo che in area viene intercettato di mano da De Paoli: l’arbitro decreta il rigore ed è lo stesso numero 7 dei galletti a trasformare dal dischetto con un tiro teso e preciso che si insacca sotto la traversa. I biancorossi non tirano i remi in barca e al 24’ Terrani spara alle stelle da posizione favorevolissima davanti ad Addario. Una decina di minuti dopo, Antenucci scambia in area con Schiavone, supera un difensore, ma il suo destro è fuori misura. In un paio di occasioni, anche Simeri sbaglia più tardi la mira, prima di testa e poi in mezza rovesciata. Fino all’intervallo il Rieti difficilmente esce dal proprio guscio se non con delle azioni di alleggerimento.
Ad inizio ripresa i galletti raddoppiano: Costa effettua un cross millimetrico per Simeri che di testa la mette alle spalle del portiere reatino. I pugliesi continuano ad attaccare, ringalluzziti dalle notizie estremamente positive provenienti da Bisceglie dove la Reggina sta perdendo per 1-0, e al quarto d’ora un sinistro a giro molto angolato di Antenucci impegna in tuffo Addario. Vivarini richiama in panchina Scavone e Terrani per inserire Maita e D’Ursi, con Antenucci che viene spostato in posizione di trequartista, come accaduto nel finale della partita di Viterbo. Gli ospiti provano a rialzare la testa e al 23’ dimezzano lo svantaggio. Sugli sviluppi di una ripartenza, Frattali ci mette una pezza sul tiro di Tirelli, ma la palla termina sui piedi di Del Regno che insacca indisturbato a porta sguarnita. E’ un frangente delicato del match per il Bari che teme il ritorno degli avversari. Simeri e D’Ursi sprecano malamente un ghiottissimo contropiede. Al 34’ termina l’apnea biancorossa, alimentata da qualche azione pericolosa ma sterile degli amaranto celesti, e a dare la sicurezza alla propria squadra è proprio Simeri che, servito da D’Ursi, realizza il terzo gol di potenza. Neglia e Folorunsho rilevano Antenucci e Schiavone, ma al 39’ il Rieti va nuovamente in gol, proprio quando la Reggina raggiunge il pari. In realtà si tratta di autorete perché, sulla conclusione di Tirelli, è Bianco a depositare nella propria porta ingannando il proprio portiere. I padroni di casa reagiscono e Neglia, servito da D’Ursi, non riesce in acrobazia a colpire in modo efficace: Addario blocca sicuro. Nel recupero il Bari dilaga. Arrivano anche i gol di Neglia di testa, su cross ravvicinato di Simeri, e di Maita con un tiro dalla distanza sul quale l’estremo difensore laziale commette una papera deviando la palla sul palo e quindi in rete. Ma l’entusiasmo dei tifosi baresi resta strozzato in gola perché la Reggina vince all’ultimo minuto su rigore. Il duello continua…
Il Bari tornerà ora in campo mercoledì sera contro la Sicula Leonzio (nel recupero della prima giornata di ritorno che non si disputò a fine dicembre per uno sciopero delle squadre di C), nella speranza di arrivare alla sfida di Reggio Calabria (tra sette giorni) nella migliore situazione possibile.

Tabellino
BARI-RIETI 5-2
BARI (4-3-1-2): Frattali; Sabbione, Di Cesare (dal 14′ pt Corsinelli), Perrotta, Costa; Schiavone (dal 35′ st Folorunsho), Bianco, Scavone (dal 22′ st Maita); Terrani (dal 22′ st D’ursi); Simeri, Antenucci (dal 35′ st Neglia). A disposizione: Marfella, Berra, Esposito, Cascione, Awua, Kupisz, Ferrari. Allenatore: V.Vivarini.
RIETI (4-3-1-2): Addario; Tiraferri, Celli, Aquilanti, Zanchi; Tirelli, Zampa, Serena (dal 29′ st Esposito C.); De Paoli (dal 20′ st Arcaleni); De Sarlo (dal 11′ st Del Regno), Russo. A disposizione: Pegorin, Granata, Giordano, Zona, Poddie, Beleck, Bartolotta. Allenatore: R.Beni.
ARBITRO: sig. E.Maggio della sez. di Lodi. Assistenti: sig. P.Lattanzi della sezione di Milano e il sig. O.L.Donato della sezione di Milano.
RETI: al 17′ pt Antenucci rig. (B), al 10′ st Simeri (B), al 23′ st Del Regno (R), al 34′ st Simeri (B), al 39′ st aut. Bianco (B), al 48′ st Neglia (B), al 50′ st Maita (B).
AMMONITI: Bianco (B); Zanchi (R).
NOTE: giornata molto piovosa e terreno in condizioni non perfette; spettatori: 10.226 (10.226 paganti e 7.806 abbonati); angoli: 5-4 per il Rieti; recuperi: 2′ pt e 4′ st.





About Tommaso Di Lernia 482 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*