Bari: contro i giovani del Francavilla è d’obbligo vincere



Riprende il duello a distanza tra Bari e Reggina dopo lo scontro diretto concluso senza vincitori né vinti. Restano 15 partite da giocare e il Bari deve fare la sua corsa senza guardare, per ora, ai risultati dei calabresi. Per annullare l’handicap dei 6 punti occorre assolutamente infilare una serie ininterrotta di successi, prolungando così la serie positiva che attualmente conta 18 partite utili (11 vittorie e 7 pareggi).


Vivarini manderà in campo sicuramente, insieme a Maita e Laribi, anche l’ultimo arrivato Matteo Ciofani, che appare in grado di dare maggiore consistenza alla difesa, reparto a cui toccherà  frenare le veloci incursioni dei brindisini. La squadra biancazzurra, infatti, punta molto sulla rapidità di esecuzione delle azioni e sulla freschezza fisica, considerata la presenza di tanti giovani. La Virtus Francavilla, infatti, ha come obbiettivo il bonus economico consistente in una quota destinata dalla federazione alla formazione dei calciatori convocabili per le squadre nazionali giovanili. Per ottenerlo, occorre maturare un punteggio in funzione del minutaggio registrato dai calciatori nati dal 1998 in poi. E la squadra del presidente Magrì può contare su una decina di questi elementi.

La Virtus ha strappato ben 4 punti alla Reggina ed ha rifilato al Bari una delle 2 sconfitte finora subìte; in più è imbattuta nel girone di ritorno nel corso del quale ha conquistato gli stessi punti (8) dei biancorossi. Si tratta dunque di un avversario da non sottovalutare ma da affrontare con molta determinazione: la gara va chiusa quanto prima per non correre rischi inutili che peraltro la squadra di Vivarini non può concedersi.

 L’attacco della Virtus Francavilla non è tra i più prolifici del girone, considerato che 9 squadre hanno fatto meglio, ma i giocatori che hanno firmato almeno 1 rete sono addirittura 13. In vetta alla classifica dei cannonieri biancazzurri c’è una delle migliori coppie-gol del raggruppamento meridionale, ovvero Perez  con 8 gol (1 rigore) e l’argentino Vazquez  con 7 (2 rigori). In due hanno segnato 15 reti, più della metà delle 29 complessivamente all’attivo dei brindisini. Dietro c’è il vuoto. Infatti seguono Mastropietro (3  gol) e Albertini (2) e quindi ben 9 giocatori con 1 sola realizzazione a testa: Caporale, Di Cosmo, Gigliotti, Marino, Marozzi, Risolo, Sperandeo, Bovo e Puntoriere. Gli ultimi 2 sono stati ceduti nelle ultime ore del mercato.

Non ci sono precedenti tra le due squadre. L’unico riferimento è la partita di andata allo stadio “Giovanni Paolo II”. La gara si concluse con il successo dei biancazzurri (1-0) e la prima sconfitta in trasferta, tre settimane dopo quella al “San Nicola”, costò la panchina a Cornacchini. Il Bari scese in campo con il 3-5-2: accanto ad Antenucci c’era Ferrari e Simeri rimase a casa perché neppure convocato. Nell’intento di vincere, il tecnico inserì nella ripresa D’Ursi per Ferrari e Floriano al posto di Hamlili, passando al 3-4-1-2. A meno di un quarto d’ora dalla fine Mastropietro portò in vantaggio i brindisini sfruttando un’incertezza della difesa. Cornacchini  tentò il tutto per tutto con Terrani passando al 4-2-4 ma nulla cambiò. In tarda serata l’allenatore fu esonerato.

La partita sarà diretta dal sig. Ermanno Feliciani, iscritto alla sezione di Teramo. E’ alla terza stagione in serie C ed è stato già designato 37 volte. Il suo bilancio presenta una schiacciante prevalenza di vittorie delle squadre di casa, ben 22 (il 60%),  contro 8 pareggi e appena 7 successi per le formazioni in trasferta, 158 ammonizioni, 8 espulsioni e 9 rigori concessi. Con il Bari non ha alcun precedente mentre ha diretto quest’anno una partita della Virtus Francavilla, il 25 settembre alla 6^ giornata, impegnata in trasferta ad Avellino. Sono 10 le gare dirette quest’anno, 2 nel girone A (Novara-Juventus U23 2-0, Pontedera-Renate 2-1), 4 nel girone B (Carpi-L. R. Vicenza 1-1, Vis Pesaro-Piacenza 1-0, L. R.Vicenza-Feralpisalò 3-1 e Cesena-Carpi 0-1) e 4 nel girone C (Avellino-V. Francavilla 0-1, Viterbese-Sicula Leonzio 2-0, Reggina-Casertana  2-0 e Cavese-Monopoli 1-0).

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da   ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIOBARI . Fischio d’inizio allo stadio “San Nicola” alle ore 17.30





About Peppino Accettura 269 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*