Vivarini: «Oggi i cambi sono stati fondamentali. I nuovi? Mi sono piaciuti tutti! A Monopoli…»

Le dichiarazioni dell'allenatore del Bari al termine della gara vinta 2-0 contro la V.Francavilla



BARI – Al termine della partita tra Bari e V.Francavilla, l’allenatore biancorosso Vincenzo Vivarini è intervenuto in conferenza stampa per commentare il 2-0 maturato al “San Nicola” contro i brindisini.


Questa la sua analisi a caldo: «Chiedevamo una partita pulita e i ragazzi l’hanno fatta. Adesso sembra essere stato tutto facile, ma la gara non è stata affatto semplice. Il Francavilla ha dei grossi valori e lo ha dimostrato a Reggio Calabria e in altre occasioni. Loro ci avrebbero potuto mettere in difficoltà, ma noi l’abbiamo preparata bene e i ragazzi sono stati eccezionali nel mantenere fino al termine le consegne date. Dobbiamo essere perfezionisti e non sbagliare più da qui fino alla fine. Devo quindi dire che questo tipo di partite le devi fare anche a Reggio Calabria. Comunque, bravi a tutti e adesso testa alla prossima».

Il tecnico abruzzese ha poi fatto un piccolo riferimento alla gara di domenica scorsa disputata al “Granillo”: «Domenica scorsa siamo stati contratti e forse sentivamo troppo il match. Questo non deve accadere perché ci saranno ancora altri scontri diretti e dovremo avere la personalità e la capacità di sviluppare il nostro gioco, così come fatto oggi. Oggi voglio mettere in evidenza l’importanza che hanno avuto i cambi. In passato abbiamo sempre patito da questo punto di vista , mentre oggi chi è entrato ci ha consentito di riguadagnare campo, di ripressare alti e rialzare il baricentro della squadra. Abbiamo inoltre guadagnato dal punto di vista della freschezza atletica e quindi siamo contenti. Dobbiamo dare continuità a queste prestazioni».

Quanto alla prestazione dei nuovi acquisti, il 53enne di Ari ha parole di elogio per tutti: «Ci vuole ancora un po’ di tempo affinché i nuovi arrivati si integrino alla perfezione. Devono acquisire tranquillità e prendere coscienza delle cose da fare. Laribi? Ha fatto un grande lavoro e siamo contenti di questo. A Bari bisogna dare tutto quello che si ha e lui ha tanto e lo sta dando. Ciofani? Con me aveva già lavorato e conosceva i meccanismi di gioco che adotto. Ero certo che si sarebbe districato bene, anche se non mi aspettavo persino che facesse un gol. Maita? Ha fatto un lavoro molto importante per l’economia di squadra e ha dato quantità e qualità al gioco. Costantino? Mi è piaciuto lo spirito col quale è entrato in campo. In definitiva mi sono piaciuti tutti e ci hanno dato una grossa mano».

In conclusione, l’ex Ascoli ed Empoli si è proiettato sul prossimo impegno. Domenica prossima il bari giocherà al “Veneziani” contro il Monopoli. «E’ una delle tante sfide che affronteremo nel girone di ritorno – ha chiosato il mister dei galletti – e dovremo andare lì per mettere in campo lo stesso piglio di oggi. C’è tutta una settimana per prepararla bene. Dobbiamo assolutamente dare continuità. La Ternana? Come non vedo ciò che fa la Reggina, lo stesso faccio con gli umbri. Dobbiamo pensare solo a noi stessi e a vincere tute le partite. Dobbiamo restare concentrati ed essere sempre efficaci”.





About Tommaso Di Lernia 431 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*