Bari-V.Francavilla, le pagelle dei biancorossi: Laribi un vero leader, Scavone lavora per la squadra…



BARI – Bari e Reggina hanno vinto i derbies contro i “cugini” di Francavilla e Vibo Valentia ed hanno guadagnato terreno nei confronti di Ternana e Potenza.

Regge invece il sempre più sorprendente Monopoli.

Domenica prossima, intanto, è possibile che il campionato prenda una svolta: sono infatti in programma due scontri diretti tra le prime quattro: Reggina-Ternana e Monopoli-Bari.

Diamo un voto ai calciatori del Bari impegnati nel derby vinto contro i biancazzurri brindisini.

FRATTALI
6semaforo_verde
  E’ intervenuto su un paio di conclusioni nello specchio della porta deboli e prevedibili. Per il resto è stato tempestivo nelle uscite e nelle prese alte, regalando sicurezza a tutto il reparto arretrato. MAI IMPEGNATO
CIOFANI
7semaforo_verde
  L’ex pescarese non poteva sperare in un esordio migliore. Ha presidiato la fascia destra nel primo tempo, controllando le iniziative di Sparandeo, poi nella ripresa ha realizzato il gol della tranquillità e si è proiettato spesso in avanti. PROVVIDENZIALE
SABBIONE
6,5semaforo_verde
  Ha preso in carico Vazquez, orfano del “gemello” Perez, influenzato, e non ha lasciato spazio al cannoniere argentino, autore solo di un paio di colpi di testa ininfluenti. DIGA INSORMONTABILE
PERROTTA
6semaforo_verde
  La coppia dei difensori centrali biancorossi ha neutralizzato le punte ospiti ha fatto trascorrere a Frattali una domenica di assoluta tranquillità. COMANDA LA DIFESA
COSTA
6semaforo_verde
  Ha limitato le proiezioni in avanti allo scopo di coprire la fascia sinistra. A volte è stato poco preciso a causa del pressing dei centrocampisti biancazzurri. Ha rimediato la quinta ammonizione e sarà assente domenica a Monopoli. MAI IN AFFANNO
CORSINELLI
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato a Costa nell’ultimo quarto d’ora quando si stava spegnendo la reazione dei brindisini.  
MAITA
6,5semaforo_verde
  L’ex catanzarese si è guadagnato con pieno merito un posto stabile nello schieramento biancorosso: assai efficace il suo apporto sia in fase di copertura che nell’impostazione della manovra. GESTISCE PALLA
SCHIAVONE
6,5semaforo_verde
  Assente per squalifica Bianco, ha preso il suo posto alcentro della mediana ed ha offerto una prestazione di ottimo livello in fase di avvio delle azioni biancorosse. SALE IN CATTEDRA
SCAVONE
6semaforo_verde
  Appare in costante recupero della migliore condizione fisica e il suo apporto a centrocampo è stato consistente e concreto. LAVORA PER LA SQUADRA
FOLORUNSHO
S.V.semaforo_giallo
  Vivarini lo ha inserito nel finale contro la sua ex squadra: ha cercato con caparbietà il gol anche dalla distanza.  
LARIBI
7,5semaforo_verde
  Il suo arrivo ha letteralmente trasformato la squadra. Copre una vasta zona del campo, serve una gran quantità di palloni alle punte, va lui stesso in profondità, è pronto a scattare nelle ripartenze, va a coprire in difesa quando è necessario. UN VERO LEADER
TERRANI
S.V.semaforo_giallo
  Ha rilevato Laribi nel quarto d’ora finale per farlo rifiatare.                                                                                              
SIMERI
7semaforo_verde
  Questa volta non ha segnato ma ha colpito un palo interno clamoroso e non ha sfruttato almeno un paio di palle-gol. Ha seminato il panico nella difesa avversaria. IRRESISTIBILE
D’URSI
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato a Simeri nel finale e ci si augura che possa riguadagnare quanto prima la forma della stagione passata nel Catanzaro.  
ANTENUCCI
7,5semaforo_verde
  E’ diventato il capocannoniere del girone, ha realizzato l’ottavo rigore calciando come sempre sulla destra del portiere, ha dialogato alla grande con Laribi e poi ha servito alla perfezione Ciofari nell’azione del raddoppio: è davvero un grande! GLACIALE
COSTANTINO
S.V.semaforo_giallo
  Ha esordito immediatamente il giovane attaccante arrivato venerdì sera ed ha subito cercato il gol.  
Allenatore: VIVARINI
7semaforo_verde
  L’utilizzo contemporaneo dei 3 nuovi arrivi dal mercato invernale ha indubbiamente elevato il rendimento della squadra sia sul piano della concretezza sia su quello della tecnica. Il Bari non ha corso rischi contro un avversario che 9 giorni fa ha violato il campo di Reggio Calabria e sta ritrovando un nuovo equilibrio: gli automatismi non sono ancora perfetti, naturalmente, ma si intravedono già le nuove trame di gioco con la palla a terra. Vale per tutte l’azione del secondo gol condotta con una serie di passaggi in velocità tra Laribi-Simeri-Scavone-Laribi-Antenucci e servizio finale smarcante per Ciofani, che hanno tagliato fuori centrocampo e difesa baincazzurra. TROVA IL GIUSTO EQUILIBRIO
Arbitro: Sig. FELICIANI
6,5semaforo_verde
  L’abitro teramano ha saputo mantenere il controllo di una gara ricca di tensione e nervosismo. Non sono mancati i battibecchi tra i calciatori. Tre sono stati gli ammoniti e l’allenatore dei biancazzurri Trocini è stato prima ammonito e poi espulso per reiterante proteste e uno scontro dialettico con Antenucci. SEMPRE VICINO ALL’AZIONE





About Peppino Accettura 309 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*