Vivarini: «Ho visto il piglio giusto, complimenti alla squadra! Ora dobbiamo accelerare e spiccare il volo…»

Le dichiarazioni dell'allenatore del Bari al termine della gara dominata per 3-0 contro il Picerno



BARI – Nella conferenza stampa tenutasi al termine della gara vinta dal Bari contro il Picerno con un secco e convincente 3-0, l’allenatore biancorosso Vincenzo Vivarini ha commentato davanti ai giornalisti presenti l’esito del match giocatosi al “San Nicola”.


Questa la sua analisi a caldo: «Siamo arrivati ad un momento importante del campionato e dobbiamo andare in crescendo. Questa è una partita che ha fatto crescere il valore della squadra, soprattutto sotto l’aspetto mentale. Ne avevo parlato in settimana. E’ chiaro che bisogna dare continuità, ma oggi ho visto da parte dei miei uomini il piglio giusto. Le giuste attenzioni sulle aggressioni e sulle distanze da mantenere».

Il tecnico abruzzese è poi entrato maggiormente nel dettaglio: «Abbiamo sempre avuto il blocco squadra concentrato sulla zona della palla e ho visto delle giuste risalite. Soprattutto nel primo tempo ci siamo mossi molto bene durante il possesso palla e abbiamo sviluppato gioco contro una squadra molto chiusa e attenta alla fase difensiva. C’erano da trovare i varchi giusti e abbiamo creato ciò che andava creato. Complimenti quindi alla squadra per come ha giocato».

Il 53enne di Ari ha le idee molto chiare su quello che deve essere il percorso della sua squadra da qui fino alla fine della stagione. La strada da lui indicata è ambiziosa: «Dobbiamo prendere coscienza di quello che sappiamo fare e continuare così, acquisendo sempre più convinzione. Dobbiamo lasciar perdere ciò che ci accade intorno. Spesso un po’ tutti, ed io per primo, siamo portati a considerare con spirito critico le nostre prestazioni, ma va tenuto in conto che per esempio contro il Francavilla abbiamo disputato una bella prova e quella brindisina è una squadra in forma. Lo ha dimostrato oggi andando a vincere a Terni. Lo stesso dicasi per il Monopoli. Quindi noi stiamo facendo il nostro percorso e siamo arrivata al momento cruciale. E’ però arrivata l’ora di accelerare e spiccare il volo».

L’ex Ascoli ed Empoli ha risposto così a chi gli ha chiesto della prestazione di Schiavone: «Il Bari ha tanti giocatori di qualità e il palleggio mostrato oggi lo dimostra. Mi è difficile elogiare oggi qualcuno più degli altri. Tutti hanno messo tanta intensità. Siamo stati agevolati dall’aver tenuto tutti quanti la posizione assegnata. Avevamo i nostri punti di riferimento e avevo detto ai ragazzi di non fare passaggi troppo lunghi. Di conseguenza ne è venuta fuori una partita di qualità, a prescindere dai singoli. Ora però non esaltiamoci troppo. Dobbiamo mantenere l’equilibrio per fare prestazioni come quella odierna».

Le ultime parole della conferenza stampa, il mister dei galletti le ha dedicate a Di Cesare, che ha stretto i denti per essere in campo e sopperire all’indisponibilità per squalifica di Perrotta: «E’ un ragazzo che ci tiene tantissimo alla causa della squadra ed è il nostro capitano. Quando è venuto meno, abbiamo avvertito la sua assenza. Oggi il suo compito è stato facilitato dalla prova offerta dai compagni. La difesa è scivolata molto bene e in avanti abbiamo pressato al meglio. Per noi sono tutti indispensabili. Anche chi entra nel secondo temo deve dare il massimo. Laribi? Da quando ci sono io abbiamo usufruito di poche punizioni dal limite e perciò ne abbiamo trasformate poche. Avete visto tutti come Karim le calci, ma come tiratori efficaci abbiamo anche Costa e Schiavone».





About Tommaso Di Lernia 438 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*