Ternana-Bari, le pagelle dei biancorossi: Laribi gol da favola, Perrotta in affanno



Nella sfida a distanza tra Bari e Reggina hanno vinto i calabresi, che con tutta probabilità hanno dato la svolta decisiva al campionato.


Il vantaggio attuale di 10 punti sembra inattacabile quando restano da giocare solo 10 partite.

Dopo aver sistemato il centrocampo, é sorto un nuovo problema con la difesa, che continua a denunciare amnesie preoccupanti.

Comunque i biancorossi non devono concedersi alcuna pausa per non compromettere anche la conquista del secondo posto.

Diamo un voto alla prestazione dei giocatori biancorossi impegnati al “Liberati” di Terni.

FRATTALI
5,5semaforo_rosso
  Nelle ultime 4 partite è stato battuto 5 volte: le ultime 3 reti sono venute tutte su calci piazzati. C’è qualche cosa che non va. POCHI INTERVENTI
CIOFANI
5,5semaforo_rosso
  Ha sofferto molto le proiezioni sulla sua fascia dell’eterno Mammarella (38 anni) che ha lanciato tanti, troppi cross nell’area di rigore biancorossa. IN SOFFERENZA
DI CESARE
5,5semaforo_rosso
  Il capitano ha spazzato l’area come al solito, ma si è fatto anticipare da Sini in occasione del primo gol. Una scivolata nel primo tempo ha lasciato via libera a Vantaggiato, che ha sciupato la palla-gol. POCO BRILLANTE
SABBIONE
S.V.semaforo_giallo
  Ha rilevato Di Cesare giocando solo i minuti del recupero finale.  
PERROTTA
5,5semaforo_rosso
  Ha avuto seri problemi nella marcatura degli attaccanti umbri, Vantaggiato prima e Ferrante poi. Ha rischiato il secondo giallo per un fallo sull’ex biancorosso. IN AFFANNO
COSTA
5,5semaforo_rosso
  Una prestazione opaca: ha provato a scendere sulla fascia sinistra ma ha commesso tanti errori nei passaggi corti e nei traversoni in area rossoverdi. IMPRECISO
MAITA
6semaforo_verde
  Ha dato maggiore consistenza al centrocampo biancorosso, soprattutto in fase di contenimento e di avvio delle azioni. Ma dalla sua parte ha goduto di troppa libertà Mammarella, vera spina nel fianco. PUNTO DI RIFERIMENTO
BIANCO
6semaforo_verde
  Ha agito, come di consueto, da regista arretrato. Provvidenziali numerosi suoi interventi per spegnere le iniziative dei giocatori di casa. ORDINATO
SCAVONE
5,5semaforo_rosso
  Vivarini lo ha confermato in squadra sin dal primo minuto, ma ha mostrato poca consistenza ed ha concesso troppo spazio agli avversari. EVANESCENTE
SCHIAVONE
6semaforo_verde
  E’ subentrato a Scavone dopo un’ora di gioco e ne ha giovato la manovra biancorossa, che si è espressa con maggiore spessore e velocità. FA GIRARE LA PALLA
LARIBI
6,5semaforo_verde
  E’ l’uomo guida della squadra: imposta, effettua i lanci smarcanti per gli attaccanti e chiude spesso sugli avversari davanti alla’rea barese. Ha realizzato un gol capolavoro. GOL DA FAVOLA
TERRANI
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato a Laribi alla fine del tempo regolamentare.  
D’URSI
5,5semaforo_rosso
  Nell’ambito del turnover. Vivarini gli ha concesso la possibilità di partire titolare, alternandolo a Simeri. Ma l’attaccante è apparso troppo statico, piutosto incerto e poco determinato. OCCASIONE PERSA
SIMERI
6,5semaforo_verde
  Il suo ingresso, nell’ultima mezzora della gara, ha scosso tutta la squadra. Ha avviato l’azione conclusa da Laribi con il gol del vantaggio ed ha riequilibrato il risultato, pronto a sfruttare la respinta del portiere. PROTAGONISTA
ANTENUCCI
6semaforo_verde
  Un po’ in ombra, attorniato sempre dai difensori umbri e poco assistito da D’Ursi. Resta sempre un pericolo costante per le difese avversarie, soprattutto in coppia con Simeri, con il quale ha condiviso il merito del pareggio. GLI MANCA L’ACUTO
Allenatore: VIVARINI
6semaforo_verde
  E’ arrivato il 23° risultato utile, ma il quinto pareggio esterno nel girone di ritorno ha il sapore della delusione. Non hanno convinto la tenuta della difesa e l’approccio alla gare della squadra che non ha mostrato quella grinta necessaria per aggredire gli avversari. Il cambio di ritmo si é verificato solo quando c’era da recuperare il risultato ed evitare la beffa del ribaltamento. Troppo poco per tener testa alla Reggina. PROBLEMI IN DIFESA
Arbitro: Sig. SANTORO
6,5semaforo_verde
  Il direttore di gara messinese ha tenuto in pugno una partita disputata, soprattutto nel secondo tempo, in un clima di tensione, bloccando sul nascere almeno 3 o 4 accenni di rissa. Proteste continue ed eccessive da parte rossoverde con 2 ammoniti in campo e 2 in panchina, contro un solo biancorosso, Perrotta. Evidente il fallo di Diakité sul presunto rigore. VEDE TUTTO





About Peppino Accettura 279 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*