Reggiana-Bari, le pagelle dei biancorossi: Sabbione svagato, Antenucci si batte da leone…



Dopo 27 partite utili, la prima sconfitta di Vivarini è venuta proprio in occasione della gara più importante  e cioè nella finale dei play off di serie C.


Dispiace tanto, ma non si può fare a meno di riconoscere che la Reggiana Audace non ha rubato nulla, anzi ha confermato sul campo di meritare la promozione in serie B dopo 21 anni.

Chi ha definito la squadra emiliana l’Atalanta della serie C ha avuto ragione, in quanto l’undici granata ha mostrato un gioco efficace, fatto di tanti fraseggi e improvvise verticalizzazioni.

Il Bari ha subìto per lunghi tratti l’iniziativa dei ragazzi di Alvini e non ha retto ai ritmi altissimi imposti da loro.

Diamo un voto ai galletti che hanno perso la gara del “Mapei stadium”.

FRATTALI
6semaforo_verde
  Ha subìto una sorta di tiro al bersaglio da parte degli attaccanti granata ed è stato salvato due volte dai pali. Sul gol è assolutamente incolpevole perché Kargbo si è presentato tutto solo davanti a lui. SERATA DIFFICILE
CIOFANI
5semaforo_rosso
  Ha iniziato con molta cautela, limitandosi a controllare sulla fascia le sfuriate emiliane. Nella ripresa ha spinto maggiormente, ma non fornito un apporto convincente alla manovra biancorossa. E’ responsabile, insieme a Sabbione, della grande libertà di cui ha goduto Kargbo. POCA CONVINZIONE
SABBIONE
4,5semaforo_rosso
  I primi minuti della partita sono stati terrificanti. Il difensore non riusciva a tenere lo sgusciante Kergbo che scappava da tutte le parti. Impressionante la sua velocità. Nella ripresa Sabbione si è fatto sorprendere ancora una volta nell’azione del gol. SVAGATO
DI CESARE
6,5semaforo_verde
  Il capitano è stato un leone. Ha spazzato l’area con grande sicurezza ed è intervenuto più volte a rimediare alle incertezze dei compagni, anticipando gli avverasari sia di testa che di piede. ROCCIOSO
COSTA
6semaforo_verde
  Nella prima mezzora ha faticato a coprire la fascia. Poi è stato il più attivo a portare in avanti la palla ma non sempre la qualità è stata pari al suo impegno. TANTE SGROPPATE
HAMLILI
5,5semaforo_rosso
  Ha chiuso la stagione in calo. Ha coperto la fascia destra per contrastare le proiezioni di Favalli e nulla più. SENZA BENZINA
TERRANI
5,5semaforo_rosso
  Vivarini lo ha spedito in campo al posto di Hamlili, sbilanciando la squadra con un modulo più offensivo, ma l’unico suo spunto è stata una conclusione respinta dal portiere sul primo palo allo scadere del tempo regolamentare. EVANESCENTE
SCHIAVONE
6semaforo_verde
  E’ stato preferito a Bianco come playmaker ma non ha trovato gli spazi necessari per impostare, frenato dal pressing a tutto campo degli avversari. IN DIFFICOLTA’
BIANCO
5,5semaforo_rosso
  Nella ripresa subentrato a Schiavone, ma ha stentato a dare ordine e raziocinio alla manovra biancorossa. A RITMO RIDOTTO
MAITA
5,5semaforo_rosso
  Inizialmente si è sacrificato per contenere gli spunti di Libutti. Poi ha cercato inutilmente di contribuire a costruire un gioco efficace per mettere gli attaccanti nella condizione di rendersi pericolosi davanti all’area avversaria. POCO PRECISO
SCAVONE
5,5semaforo_rosso
  E’ subentrato a Maita a metà ripresa, quando Vivarini ha rivoluzionato il centrocampo nel tentativo di ribaltare l’andamento della gara. E’ naufragato anche lui con i compagni di reparto. MACCHINOSO
LARIBI
6semaforo_verde
  Ha corso tanto. E’ stato l’unico ad impegnarsi nelle ripartenze, cercando alleggerire la pressione dei granata. Nel secndo tempo è stato il biancorosso più pericoloso in zona tiro. VOLENTEROSO
SIMERI
S.V.semaforo_giallo
  E’ stato veramente sfortunato: dopo poco più di 4 manuti si è accasciato a terra a causa di una distorsione alla caviglia. E’ uscito in barella.  
COSTANTINO
5,5semaforo_rosso
  L’attaccante è subentrato a Simeri per necessità. All’inizio ha stentato a saltare l’uomo, poi ha mostrato chiaramente la difficoltà di disalogare con Antenucci. Ha cercato senza fortuna la conclusione personale. NON PUNGE
D’URSI
5,5semaforo_rosso
  Alla mezzora della ripresa ha sostituito Costantino, ma praticamente non s’è visto. IMPRODUTTIVO
ANTENUCCI
6,5semaforo_verde
  Troppo isolato in avanti, ha ricevuto scarsa collaborazione dai compagni e comunque ha segnato un gol annullato e sfiorato un’altra realizzazione. Gli è mancato l’apporto del “gemello” Simeri. SI BATTE DA LEONE
Allenatore: VIVARINI
6semaforo_verde
  Ha confermato la formazione standard dei biancorossi, ma l’approccio alla gara è stato veramente devastante, con la squadra in grave difficoltà. Tutto gli è andato contro, dall’infortuno di Simeri alla giornata sottotono di tutti i centrocampisti. La squadra ha deluso per l’atteggiamento quasi remissivo mostrato in un appuntamento così importante. SQUADRA PRIVA DI GRINTA
Arbitro: Sig. PATERNA
6semaforo_verde
  La prestazione dell’arbitro di Teramo è stata impeccabile con un solo neo: le perplessità destate in occasione del gol annullato a Antenucci che, dopo un rimpallo, ha toccato involontariamente il pallone con il braccio destro attaccato al corpo prima di battere il portiere. Comunque non meritava il cartellino giallo Per il resto le sue valutazioni sono state esatte, comprese le altre 4 ammonizioni. QUALCHE OMBRA





About Peppino Accettura 285 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*