La presentazione della gara: il “nuovo” Bari al primo test della stagione contro il Trastevere…



E’ una squadra radicalmente rinnovata quella biancorossa, che si appresta ad affrontare il primo impegno ufficiale della stagione: avversario nel primo turno di Coppa Italia è il Trastevere, la terza formazione della città di Roma.

Al momento, quando mancano poco meno di due settimane alla chiusura del mercato, sono ben 7 i nuovi giocatori che il direttore sportivo Romairone ha messo a disposizione del neo allenatore Giacomo Auteri. A parte i portieri, tutti i reparti sono stati “ritoccati” con l’arrivo di 4 difensori Andreoni, Celiento, D’Orazio e Minelli), 1 centrocampista (De Risio) e 2 attaccanti (Candellone e Marras), oltre al rientro di Neglia, ceduto in prestito all’inizio della stagione passata.

Sicuramente ci saranno altre novità: intanto, Auteri avrà la possibilità di verificare il grado di adeguamento della squadra ai nuovi schemi tattici, completamente diversi rispetto al passato, alla vigilia dell’esordio in campionato.

Si tratta peraltro di un avvio di stagione abbastanza gravoso perché gli appuntamenti si presentano piuttosto serrati e di un certo impegno. Infatti, il Bari, se sarà revocato l’annunciato sciopero dei calciatori, giocherà domenica il derby di Francavilla Fontana, poi mercoledì 30 potrebbe disputare il secondo turno di Coppa a Ferrara, domenica 4 tornerà a giocare al San Nicola contro il Teramo, per poi affrontare due trasferte consecutive, mercoledì 7 ottobre a Cava e domenica 11 ottobre a Viterbo.  Insomma, un ciclo “terribile” di 6 gare in appena 19 giorni.

A  differenza della passata stagione, quando i biancorossi parteciparono alla Coppa Italia di serie C, questa volta la squadra di Auteri esordirà nel torneo nazionale contro una squadra della quarta categoria e poi potrebbe confrontarsi con le formazioni di B e della massima divisione.

Infatti, superando il Trastevere al San Nicola, al Bari toccherà affrontare la Spal, appena retrocessa, e successivamente potrebbe andare a rendere visita al Crotone, appena promosso in A.  

Gli ultimi turni della parte del tabellone in cui sono inseriti i biancorossi, prevedono infine, in caso di vittorie, come avversari il Sassuolo e addirittura la Juventus. Va ricordato che fino alle semifinali si gioca una partita unica ad eliminazione diretta. 

Con il Trastevere non ci sono precedenti. Le due formazioni si incontrano per la prima volta. I romani, promossi in serie D a conclusione della stagione 2014/15, dopo un primo campionato di assestamento (11° posto), si sono sempre classificati nelle prime posizioni, partecipando regolarmente  ai playoff e conquistando due volte il terzo posto e sempre 2 volte la quarta posizione. Come si ricorderà, nella stagione passata il campionato fu sospeso dopo 26 giornate e furono annullati i playoff. Gli amaranto-bianchi si distinsero per aver ottenuto 13 vittorie (5 in trasferta), 6 pareggi (4 fuori casa) e 7 sconfitte (solo 4 esterne), ma soprattutto per il secondo miglior attacco del girone, con 46 reti all’attivo (media gol 1,8 ogni 90 minuti) ed anche una delle difese più perforate (33 reti al passivo).

Sulla panchina romana è tornato quest’anno, dopo un periodo di inattività, Sergio Pirozzi, già allenatore degli amaranto bianchi per 3 stagioni e artefice della promozione in serie D. Dal 2009 al 2018 Pirozzi è stato sindaco della città di Amatrice, che nell’agosto del 2016 fu devastata dal violento terremoto che causò oltre 300 vittime.

Per i biancorossi di Auteri, formato 3-4-3, non si prevede dunque una passeggiata, ma è anche vero che un successo, magari supportato da una prestazione convincente, può rappresentare una iniezione di fiducia ed entusiasmo dopo la grossa delusione della finale dei playoff.

La gara sarà diretta dal sig. Luca Massimi, iscritto alla sezione di Termoli. In precedenza ha arbitrato in Coppa Italia 5 partite, con 4 vittorie interne e 1 successo esterno, assegnando 4 rigori senza alcuna espulsione.   

L’incontro non sarà trasmesso  in diretta TV ma solo in radiocronaca da RADIOBARI . Sarà possibile vedere la gara in differita sul sito telebari.it dalle 20.30. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola” è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 296 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*