Viterbese-Bari, le pagelle dei biancorossi: D’Orazio stantuffo, Di Cesare regala sostanza…



Dopo 360 minuti di campionato, il Bari vanta 2 primati. Tra tutte le 59 formazioni della serie C è la squadra che ha segnato il maggior numero di gol, ben 10. Nel girone A il Lecco è fermo a quota 8 e nel girone centrale ha raggiunto i 9 gol all’attivo la Feralpi Salò. Anche per i punti conquistati (10) i biancorossi sono i migliori, alla pari con il Lecco, capolista del girone settentrionale. Nel nostro raggruppamento, il Bari si conferma in vetta alla graduatoria, anche se sono tante le partite da recuperare. E’ comunque un dato assai significativo che induce ad un certo ottimismo.

FRATTALI
6,5semaforo_verde
  Sempre concentrato e pronto a intervenire, effettuando parecchi disimpegni con i compagni. Ha compiuto un grande intervento su Tounkarà lanciato a rete, comunque l’attaccante era in fuori gioco. ATTENTO
CELIENTO
6,5semaforo_verde
  Si è dedicato totalmente alla difesa, bloccando le iniziative dei laziali. Ha fornito un valido apporto ai compagni impegnati nella marcatura degli attaccanti e solo una volta ha tentato la sortita in area avversaria. SEMPRE AL POSTO GIUSTO
SABBIONE
6,5semaforo_verde
  Se l’è vista con il senegalese Tounkarà: è stato un duello essenzialmente fisico e il biancorosso ha compiuto un paio di interventi spettacolari. Alla fine, lo sgusciante attaccante è rimasto a secco. NON MOLLA MAI
DI CESARE
6,5semaforo_verde
  Auteri ha effettuato il turnover in difesa richiamando la coppia Sabbione-Di Cesare. Il capitano ha premiato la fiducia controllando con sicurezza l’area di rigore e, soprattutto, realizzando alla sua maniera (poderosa incocciata di testa) il gol del raddoppio e della tranquillità. REGALA SOSTANZA
MINELLI
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato a Di Cesare a meno di un quarto d’ora dalla fine ed ha rinforzato con la sua prestanza fisica il reparto arretrato.  
CIOFANI
6,5semaforo_verde
  Ha badato a frenare le proiezioni di Falbo sulla fascia ma non ha trascurato la spinta in avanti. Sul suo cross in area laziale due difensori hanno commesso gli errori che hanno consentito ad Antenucci di sbloccare il risultato. CUCE LA MANOVRA
MAITA
7semaforo_verde
  Ancora una volta la sua prestazione è stata esemplare. L’ex catanzarese è diventato il perno del centrocampo: efficace nell’interdizione e prontissimo ad avviare le ripartenze con le sue verticalizzazioni. GENIALE
BIANCO
6,5semaforo_verde
  Ha contribuito a costruire la cerniera di metà campo. Dopo un inizio a singhiozzo per l’atteggiamento aggressivo dei padroni di casa, è nettamente cresciuto nella ripresa. TIENE LA POSIZIONE
D’ORAZIO
7semaforo_verde
  Sembra aver smaltito del tutto il leggero infortunio ed ha imperversato sulla fascia sinistra, spargendo il panico nella difesa gialloblu. Con un lunghissimo lancio ha pescato dall’altro lato Di Cesare pronto a battere di testa il portiere. STANTUFFO
SEMENZATO
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato dopo la mezzora della ripresa per consentire a D’Orazio di riprendere fiato. Ha fatto la sua parte.  
MARRAS
7semaforo_verde
  E’ stato l’attaccante biancorosso più pericoloso ma gli è mancata la soddisfazione del gol. Le sue accelerazioni hanno messo in crisi la difesa laziale e sul suo pallonetto, un minuto prima del raddoppio, il portiere ha effettuato un intervento fuori area con le mani, da espulsione. SCINTILLANTE
MONTALTO
6semaforo_verde
  Ha rilevato Marras negli ultimi minuti di gioco, si è impegnato ma deve naturalmente trovare una condizione fisica accettabile. LAVORA PER LA SQUADRA
ANTENUCCI
7semaforo_verde
  E’ rarissimo che perdoni gli errori degli avversari e anche questa volta ha sfruttato un paio di svarioni dei difensori e dopo neppure 5 minuti ha dato la svolta alla gara. Ha giocato in una posizione lievemente arretrata per trovare maggiori spazi in avanti e lanciare in compagni. KILLER
LOLLO
S.V.semaforo_giallo
  Ha dato il cambio ad Antenucci per non sfiancarlo quando mancavano pochi minuti alla fine della gara.  
D’URSI
7semaforo_verde
  Ha festeggiato con qualche giorno di ritardo la nascita della figlioletta con una rete spettacolare, a conclusione di un triangolo con Antenucci che ha tagliato fuori la difesa avversaria. Non c’è da fare confronti con il rendimento dell’anno passato. ESPLOSIVO
CANDELLONE
6semaforo_verde
  Auteri cambia regolarmente gli attaccanti nei 90 minuti ed anche a Viterbo non ha fatto eccezioni. Del resto è importante che anche Candellone, dal fisico imponente, giochi spesso per raggiunga il top della condizione. CONVINCENTE
Allenatore: AUTERI
7,5semaforo_verde
  L’approccio alla gara è stato eccellente. Dopo mezzora di largo predominio, i biancorossi hanno avuto una breve pausa, poi hanno chiuso in bellezza il primo tempo. La squadra è devastante, verticalizza continuamente, segna gol a grappoli e si è insediata in vetta alla classifica, ma il tecnico minimizza ogni impresa e guarda solo avanti. SINFONIA BIANCOROSSA
Arbitro: Sig. VIGILE
5,5semaforo_rosso
  L’arbitro di Cosenza ha diretto con sicurezza un gara spigolosa e costellata di tanti falli, tanto da essere costretto a tirar fuori 8 cartellini gialli (4 per parte), tutti meritati. Ha però commesso un solo errore, cioè la mancata espulsione del portiere Daga, reo di aver deviato con le mani fuori area il pallonetto di Marras. Evidentemente hanno fatto effetto le plateali proteste della Viterbese contro gli arbitraggi, per fortuna un minuto dopo Di Cesare ha messo al sicuro il risultato. CONDIZIONATO





About Peppino Accettura 297 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*