Allenamento domenicale per il Bari: lavoro personalizzato per 4 giocatori. Ufficializzato intanto l’arrivo in porta di Fiory…



In vista della sfida di mercoledì prossimo a Monopoli, il Bari ha sostenuto stamattina una seduta di lavoro. Come si legge sul bollettino del club, dopo una prima parte dedicata al riscaldamento a secco, i biancorossi sono stati impegnati in una serie di esercitazioni sui cambi di direzione, per poi passare ad corposa parte tattica sulla fase di non possesso a tutto campo.

La parte finale è stata caratterizzata dalla consueta sfida a ranghi misti. Hanno svolto lavoro personalizzato Cristian Andreoni, Carlo De Risio, Manuel Marras e Simone Simeri. Per domani è in programma una singola seduta di lavoro pomeridiano. La società ricorda che gli allenamenti verranno svolti a porte chiuse, in ottemperanza ai protocolli sanitari in vigore che non permettono assembramenti di nessun genere, nè possibilità di autografi o selfie con il gruppo squadra.

ARRIVA FIORY IN PORTA – La SSC Bari ha comunicato di aver trovato l’accordo per assicurarsi i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Gianmarco Fiory (26 giugno ’90, Capri). Il portiere ha firmato un contratto fino al giugno 2021 e si è già messo a disposizione di mister Auteri. La carriera di Fiory parte nelle giovanili del Sorrento prima di approdare alla Primavera della Juventus. Dopo le esperienze in Serie D con Savona e Casale, proprio con i nerostellati, riammessi in Seconda Divisione nel ’10-’11, fa il suo esordio tra i pro. Gioca tre stagioni con l’Arzanese (74 presenze) prima di vestire le maglie di Juve Stabia, Pavia, Lumezzane, nuovamente Savona e, nella scorsa stagione, del Gozzano.





About Redazione barinelpallone 2926 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*