Auteri: «Abbiamo fatto una grande partita, creando le occasioni migliori. Sono contento dei miei…»

Le dichiarazioni dell'allenatore del Bari al termine del derby contro il Monopoli



Nella conferenza stampa tenutasi al termine del derby pareggiato a reti bianche dal Bari contro il Monopoli, valevole per la sesta giornata del girone C del campionato di serie C, l’allenatore biancorosso Gaetano Auteri ha commentato davanti ai microfoni della stampa l’esito del match giocatosi al “Veneziani”.

Questa la sua analisi a caldo: «Faccio un plauso ai miei ragazzi perché hanno giocato una gara importante contro un avversario forte che però stasera ha accettato meno il confronto e si è snaturato giocando lungo e puntando alla profondità, anche per merito nostro. Abbiamo creato le occasioni migliori e alla fine siamo andati in difficoltà per una decisione dell’arbitro che non sempre ha usato lo stesso metro di giudizio. L’espulsione di Sabbione ci ha costretti ad abbassarci e schierare Lollo centrale. Abbiamo tenuto bene gli equilibri sebbene il Monopoli non stesse creando molto. Accettiamo un pareggio che comunque rappresenta un risultato di rilievo contro una delle squadre migliori del campionato».

Il mister dei biancorossi è poi entrato maggiormente nel merito della partita: «Non abbiamo concesso quasi nulla, se non una punizione sulla quale loro hanno colpito il palo esterno. Bianco? Mi ha chiesto quasi subito il cambio e abbiamo dovuto alterare alcune posizioni e alcune nostre geometrie. Abbiamo fatto una grande partita, fatta di solidità ed intraprendenza, provando fino alla fine a vincere. Alla fine Menegatti ha fatto una grande parata su un’azione non casuale. Se avessimo vinto, non avremmo rubato niente anche perché siamo venuti qui a giocarcela. Due punti persi o uno guadagnato? Non mi interessa e conta poco. Guardo solo alla prestazione della mia squadra e stasera sono contento».

Le ultime analisi del 59enne siracusano riguarda la prestazione di alcuni singoli: «Citro? Non stava benissimo ed ha un’autonomia limitata, ma ha giocato benissimo. Esattamente come Marras e come Candellone e tutti gli altri. Chi viene scelto come titolare è perché io valuto il lavoro in settimana e schiero chi mi assicura le maggiori garanzie. Oggi non abbiamo fatto tre gol come in altre occasioni? Teniamo conto che di fronte c’è sempre un avversario e che non giochiamo da soli».





About Tommaso Di Lernia 482 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*