Il galletto rialza la cresta e batte la Juve Stabia. Montalto e Antenucci firmano il 2-0 per il Bari…



BARI – Nella nona giornata del girone C di Serie C, il Bari batte la Juve Stabia con un perentorio 2-0 e si rialza dopo la scivolata nel derby di domenica scorsa contro il Foggia. I galletti offrono sicuramente una prestazione più decorosa di sette giorni prima, mettendo in campo maggiore convinzione e grinta e finendo per avere la meglio su un buon avversario grazie alle prodezze di Montalto e Antenucci.

LE FORMAZIONI
Mister Auteri decide di concedere un turno di riposo a Sabbione per proporre Di Cesare come centrale difensivo, affiancato da Celiento e Perrotta. A centrocampo ci sono Ciofani e D’Orazio ad agire sulle fasce, con Bianco e Maita a presidiare le zone nevralgiche, mentre in attacco non c’è D’Ursi al cui posto gioca Montalto a completare con Antenucci e Marras il trio offensivo.
Mister Padalino deve rinunciare a Cernigoi, Golfo, Lia, Russo e Troest. Al centro della difesa ci sono Codromaz e Allievi, mentre Berardocco è in cabina di regia, affiancato a centrocampo da Scaccabarozzi e Mastalli. Nel trio offensivo trovano posto Orlando, Romero e Bubas.

LA GARA
L’inizio di gara del Bari è decisamente promettente e già al 4′ è Antonucci ad aprire per D’Orazio il cui cross raggiunge Montalto che di testa manda alto. Trascorre una manciata di minuti e i padroni di casa si ripropongono in avanti con Antenucci sul quale Tomei deve uscire precipitosamente fuori dalla propria area per rinviare di piede il tocco del bomber di casa. Al 17’ Perrotta lascia sfilare una palla pericolosa in area sul cross di Garattoni, ma poi riesce a deviare in corner la conclusione di Mastalli. Al 21’ i galletti passano meritatamente in vantaggio grazie ad una punizione di Montalto da fuori area che si infila proprio all’angolino senza lasciare scampo al portiere gialloblù. I campani reagiscono immediatamente con Orando che riceve palla da Scarabozzi, scattato sul fondo, e che per poco non trova la porta avversaria. Alla mezzora Montalto serve Marras e l’ex Livorno si fa notare con un sinistro da posizione decentrata che si spegne sul fondo. Il Bari non si accontenta e al 38’ Antenucci si accentra dalla sinistra, mira il palo più lontano e calcia a giro di destro senza però fare centro col suo rasoterra. E’ il prologo del raddoppio che arriva al 41’: l’ex Spal beneficia di un break di Bianco e dai 25 metri lascia partire un sinistro che si insacca proprio all’incrocio dei pali.
La ripresa si apre con un colpo di testa insidiosissimo di Montalto su traversone di D’Orazio e Tomei deve superarsi per toglie letteralmente la palla dal sette rifugiandosi in angolo. La storia si ripete esattamente qualche minuto dopo quando, sugli sviluppi di un corner, il numero 32 biancorosso si esibisce in una spettacolare rovesciata in area che avrebbe meritato maggior fortuna se non fosse per l’ennesima prodezza dell’estremo difensore ospite. Al quarto d’ora la Juve Stabia va in gol con Romero, ma la posizione dell’attaccante è irregolare. Vallocchia ci prova da fuori area e Frattali gli dice di no con un intervento plastico, prima che Auteri decida di inserire forze fresche ricorrendo all’impiego prima di D’Ursi e Lollo al posto di Montalto e Maita e quindi di Citro al posto di un Antenucci leggermente azzoppato. Un’incursione di Rizzo al 25’ mette in difficoltà la difesa barese che sul cross del campano libera con Di Cesare. Subito dopo è il nuovo entrato Fantacci a sfiorare il palo e a guadagnare solo un calcio d’angolo. I pugliesi si cautelano maggiormente ed entrano anche Semenzato e De Risio a rilevare rispettivamente D’Orazio e Marras, ma non rinunciano ad attaccare a Garattoni deve salvare in extremis sul perfetto cross di Ciofani verso Semenzato. Citro e Mastalli ci provano ancora nel recupero, ma la sfida termina 2-0. Nel prossimo turno, mercoledì 11 alle ore 20:45, il Bari giocherà in casa del Potenza, prima del big match in programma domenica 15, ancora al “San Nicola”, contro la capolista Ternana. Al termine di questi altri due incontri, la consistenza e la forza di questa squadra appariranno leggermente più chiare…

Tabellino
BARI-JUVE STABIA 2-0
BARI (3-4-3): Frattali; Celiento, Di Cesare, Perrotta; Ciofani, Maita (dal 19′ st Lollo), Bianco, D’Orazio (dal 34′ st Semenzato); Marras (dal 34′ st De Risio), Antenucci (dal 24′ st Citro), Montalto (dal 19′ st D’Ursi). A disposizione: Marfella, Liso, Sabbione, Corsinelli, Hamlili, Candellone, Simeri. Allenatore: G.Auteri.
JUVE STABIA (4-3-3): Tomei; Garattoni (dal 40′ st Mulè), Codromaz, Allievi, Rizzo; Scaccabarozzi, Berardocco (dal 34′ st Bentivegna), Mastalli; Orlando (dal 1′ st Vallocchia), Romero, Bubas (dal 1′ st Fantacci). A disposizione: Lazzari, Maresca, Oliva, Bovo, Guarracino, Volpicelli. Allenatore: P.Padalino.
ARBITRO: sig. L.Angelucci della sez. di Foligno. Assistenti: A.Severino e M.Carrelli della sez. di Campobasso.
RETI: al 21′ pt Montalto (B), al 41′ pt Antenucci (B).
AMMONITI: Ciofani, Maita e Semenzato (B); Garattoni (J).
NOTE: tempo sereno, terreno in ottime condizioni; angoli: 6-4 per la Juve Stabia; recuperi: 0′ pt e 4′ st. Gara giocata senza pubblico per protocollo anti-Covid.





About Tommaso Di Lernia 478 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*