PRESENTAZIONE DELLA GARA: Bari, non ha senso guardare la classifica, è indispensabile vincere contro la Juve Stabia…



Il coronavirus imperversa sul campionato di serie C, in particolare nel girone meridionale.  Mercoledì sera sono state recuperate 2 gare ma nel quadro della 9^ giornata è stato  già deciso di rinviare 2 partite, per cui osservare e commentare la classifica attuale non ha senso, considerato che solo metà delle squadre hanno sempre giocato.

Però, dopo la scivolata di Foggia, ai biancorossi è vietata un’altra battuta d’arresto. Infatti, nell’anticipo del sabato la Ternana ha asfaltato a Castellamare di Stabia la   Cavese (5-0) ed ha portato provvisoriamente a 7 lunghezze il vantaggio sul Bari.

La squadra di Auteri deve affrontare nell’immediato un trittico di impegni che possono condizionare l’immediato futuro: dopo i campani, mercoledì i biancorossi giocheranno a Potenza e poi domenica ospiteranno la capolista Ternana. Il tecnico dovrà vedersela non solo con gli avversari ma anche con le difficoltà derivanti dal contagio che sembra aver toccato pure l’ambiente biancorosso. Ma è anche vero che Auteri può disporre di buone alternative per quanto riguarda i giocatori. Piuttosto il mister deve intervenire sulla “testa” di chi entra in campo per dare una  svolta sul carattere e sull’approccio alla gara.

La squadra campana si presenta come avversario pieno di insidie. E’ staccata di un solo punto dai biancorossi ma ha disputato una gara in più. I gialloblu hanno superato lo choc della retrocessione dalla B avvenuta a sorpresa dopo mezzo campionato di centro classifica. Il neo allenatore Padalino, ex giocatore del Lecce, ha riportato entusiasmo e grinta in un ambiente depresso, come è confermato da una circostanza particolare: i gialloblu non mollano mai tant’è che hanno segnato nei secondi 45 minuti ben 6 delle 7 reti all’attivo e di queste addirittura 5 dal 36’ minuto fino al recupero.

Fuori casa la squadra di Padalino ha vinto a Vibo Valentia, pareggiato ad Avellino e perso a Catania e Teramo. Le 7 reti realizzate dai gialloblu portano la firma di 5 giocatori: l’attaccate Romero e il centrocampista Mastalli ne hanno segnati 2 a testa e poi con 1 solo gol ciascuno seguono altri due centrocampisti, Vallocchia e Fantacci, e un difensore, Garattoni.

I precedenti tra biancorossi e gialloblu sono pochi, appena 3, e si riferiscono tutti ad altrettanti campionati consecutivi in serie B, dal 2012 al 2014. La prima partita si chiuse in parità per 0-0, mentre le altre 2 gare hanno visto i successi dei baresi per 2-0 prima e per 3-0 poi. Come si vede, i campani non hanno mai segnato neppure un gol nei 270 minuti giocati al “San Nicola”.

La gara sarà diretta dal sig. Luca Angelucci, iscritto alla sezione di Foligno. E’ alla terza stagione in Lega Pro, avendo esordito poco più di 2 anni fa, precisamente il 16 settembre 2018, con la direzione di Fermana-Virtus Verona (girone B). Complessivamente ha arbitrato finora 29 partite, registrando 11 vittorie per le squadre che giocano in casa, 9 pareggi e ancora 9 successi per le formazioni impegnate in trasferta, con 121 ammonizioni, 5 espulsioni e 8 rigori concessi. Poco meno della metà delle designazioni (13 su 29) hanno avuto per oggetto gare del girone C. Quest’anno ha diretto finora 3 partite, una in ogni girone: Pro Sesto-Carrarese 0-1, Sambenedettese-Mantova 2-0 e Cavese-Monopoli 0-1. Ha un solo precedente con i biancorossi, quando venne al San Nicola nell’ottobre scorso a dirigere Bari-Cavese (4-0) e non ha mai incontrato la Juve Stabia.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIONORBA . Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola”  è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 309 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*