Poker del Bari a Potenza! I biancorossi a 4 punti dalla Ternana e domenica c’è la sfida contro gli umbri al “San Nicola”…



Nella decima giornata del girone C di serie C il Bari dilaga sul terreno del Potenza infliggendogli la prima sconfitta stagionale interna al termine di una prova convincente e gagliarda. A regalare i tre punti ai galletti ci pensano Marras, protagonista della sua prima doppietta in maglia biancorossa, Ciofani e Simeri, entrato nel corso del secondo tempo. I pugliesi danno continuità alla vittoria di domenica scorsa contro la Juve Stabia e dimostrano di aver fatto tesoro della lezione subita nel derby di Foggia per ripartire con slancio e rinnovata convinzione.

LE FORMAZIONI
Mister Auteri non è presente in panchina, perché in isolamento domiciliare in quanto positivo al Covid, e al suo posto c’è il secondo Loreno Cassia che deve fare a meno di Antenucci, a riposo precauzionale, Andreoni e Minelli. Al centro della difesa ritorna Sabbione e stavolta tocca a Di Cesare accomodarsi in panchina, con Celiento e Perrotta ad affiancare l’ex Carpi. A centrocampo De Risio e Semenzato sono preferiti a Bianco al centro e a D’Orazio sulla fascia destra, mentre Candellone è il terminale offensivo, coadiuvato da Marras e D’Ursi.
Anche Mister Capuano non può essere presente in panchina per squalifica e il suo vice Alberigo Violini non può contare sugli indisponibili Zampa, Salvemini e Nigro. In difesa ci sono Conson, Di Somma e Coccia, mentre Viteritti e Panico agiscono sugli esterni del centrocampo a 5 completato da Ricci, Sandri e Coppola. Il duo d’attacco è composto da Volpe e dal barese Cianci.

LA GARA
Il match è subito vivo anche se bisogna aspettare l’11’ per assistere al primo tiro in porta. D’Ursi non colpisce bene di testa, ma la palla termina nella zona di Semenzato che ci prova da posizione angolata senza però impensierire più di tanto Marchegiani. Gli ospiti insistono e al 16’ D’Ursi schiaccia di testa sul bel cross di Marras e centra il palo mentre, sul proseguo, Candellone non riesce a ribadire in rete, ostacolato da Di Somma. Al 27 è Maita a ricevere palla da D’Ursi al termine di una sua bella azione e a scaricare da fuori area di destro un rasoterra insidioso sul quale il portiere di casa deve intervenire in tuffo per deviare la palla in angolo. I lucani rispondono con maggiore convinzione solo al 35’ quando Cianci mette al centro dal fondo per Conson che conclude a rete, ma Perrotta salva sulla linea. Il terzino biancorosso si ripete qualche istante dopo anticipando Cianci in maniera provvidenziale a due passi dalla porta sul traversone di Panico. A due minuti dal riposo la gara si sblocca. D’Ursi semina il panico sulla sinistra e indirizza la sfera per Candellone, anticipato dalla difesa rossoblù, ma sulla palla si avventa Marras che di sinistro insacca di prepotenza. Il primo tempo si chiude con una conclusione di Ciofani che stavolta non trova impreparato Marchegiani.
In avvio di ripresa il Bari affonda nuovamente il colpo. Candellone scarica per Maita che apre a sinistra per Marras e il numero 10 dei galletti si gira in area e di destro deposita in rete dopo aver centrato la parte inferiore della traversa. Nel Potenza entrano Compagnon e Di Livio e Violini dispone i suoi con un più offensivo 3-4-3, ma i pugliesi non sono paghi e dopo soli 5 minuti fanno tris. Candellone si beve un paio di avversari sulla destra e pesca al centro Ciofani che fulmina l’estremo difensore di casa evitando il disturbo di Coppola. Al quarto d’ora la sfida però si riapre. Semenzato commette un fallo in area ai danni di Compagnon e per il sig. Marini ci sono gli estremi per decretare il rigore: dal dischetto Cianci spiazza Frattali e accorcia le distanze. Marras alza troppo la mira dalla distanza prima che Simeri rilevi D’Ursi per piazzarsi al centro dell’attacco con il conseguente spostamento di Candellone sulla corsia mancina. La mossa porta subito i suoi frutti perché al 27’ Simeri riceve palla da Marras sul contropiede avviato da Ciofani, stoppa la palla e con un rasoterra chirurgico firma il poker biancorosso. Entrano anche prima Corsinelli e Lollo al posto di Ciofani e De Risio e poi Bianco e Citro al posto di Marras e Maita. Al 44’ Conson per poco non fa autorete sul cross di Citro, ma ormai il match non ha più nulla da dire.
Domenica prossima il Bari affronterà in casa la Ternana e l’occasione sarà ghiotta per accorciare le distanze dagli umbri e per poi puntare alla testa della classifica nel turno in cui Defendi e compagni osserveranno il turno di riposo.

Tabellino
POTENZA-BARI 1-4
POTENZA (3-5-2): Marchegiani; Conson, Di Somma, Coccia; Viteritti (dal 6′ st Di Livio), Ricci (dal 36′ st Fontana), Sandri (dal 6′ st Spedalieri), Coppola, Panico; Volpe (dal 6′ st Compagnon), Cianci (dal 36′ st Baclet). A disposizione: Santopadre, Brescia, Romei, Iuliano, Iaculo, Lauro, Lorusso. Allenatore: A.Violini (al posto di E.Capuano).
BARI (3-4-3): Frattali; Celiento, Sabbione, Perrotta; Ciofani (dal 30′ st Corsinelli), Maita (dal 7′ st Citro), De Risio (dal 30′ st Lollo), Semenzato; Marras (dal 37′ st Bianco), Candellone, D’Ursi (dal 22′ st Simeri). A disposizione: Marfella, Di Cesare, Hamlili, D’Orazio, Montalto. Allenatore: L.Cassia (al posto di G.Auteri).
ARBITRO: sig. N.Marini della sez. di Trieste. Assistenti: C.Del Santo Spataru della sez. di Siena e S.Lenza della sez. di Firenze.
RETI: al 43′ pt Marras (B), al 4′ st Marras (B), al 9′ st Ciofani (B), al 16′ st Cianci rig. (P), al 27′ st Simeri (B).
AMMONITI: Sandri, Cianci e Di Livio (P); Maita e Semenzato (B).
NOTE: serata fredda, campo di gioco in sintetico; angoli: 6-4 per il Potenza; recuperi: 0′ pt e 3′ st, gara giocata senza spettatoti per protocollo anti Covid.





About Tommaso Di Lernia 482 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*