Auteri, Maita, De Risio, Celiento, D’Ursi… quanto Catanzaro in questo Bari!



Celiento e Maita, due ex Catanzaro ora al Bari

Lo confesso, quando un amico mi ha inviato un messaggio con il testo “Benvenuti a Bari, frazione di Catanzaro“, ho sorriso. Un riso amaro, volendo ricordare l’indimenticabile Vittorio Gassman. Sì perché non ci avevo realmente pensato, non certo in questi termini. Il Bari attuale ha molto della squadra giallorossa delle passate stagioni. Il tecnico Gaetano Auteri è il primo tassello, allenatore esperto in categoria, tra i più preparati e vincenti della Lega Pro, anche se, a onor del vero non posso nascondervi di aver sempre parteggiato per la riconferma di Vincenzo Vivarini, tecnico che, per quanto fatto, lo avrebbe, a mio modo di pensare, ampiamente meritato. Il presente è di Gaetano Auteri, tecnico che sta comunque facendo più che bene.

Auteri ha ritrovato a Bari Mattia Maita, perno del centrocampo di quel Catanzaro da lui allenato, ed oggi cervello di quello biancorosso. A fianco a lui c’è Carlo De Risio, regista davanti alla difesa, prezioso collante – e si è visto a Potenza – tra reparto difensivo e zona nevralgica del campo. Proprio in difesa ecco spiccare Daniele Celiento, difensore con moltissimi pregi, soprattutto in marcatura, ma anche un vizietto che non guasta: fare gol. In attacco la cura Auteri ha rigenerato Eugenio D’Ursi, anche lui protagonista a Catanzaro e chiuso dal 4-3-1-2 di Vivarini durante il primo anno in Puglia. Oggi si è perfettamente integrato nel tridente offensivo del nuovo Bari. Rapido, potente, capace di portarsi via l’uomo, il giovanotto di proprietà del Napoli è finalmente a proprio agio con la maglia biancorossa. 

È dunque Bari diventata una frazione di Catanzaro? Per carità, siamo seri. Così ho risposto all’amico di cui sopra. In realtà – ho proseguito – questi calciatori, che tanto bene hanno fatto in Calabria, sono alla ricerca della consacrazione con la maglia del Bari. In una piazza da serie A in grado di regalare gioie come poche altre piazze blasonate sono capaci di fare. Con tutto il rispetto possibile per una società gloriosa e una piazza calorosa come quella calabrese, ma Auteri guida il Bari, non una frazione di Catanzaro.





About Raffaele Garinella 9 Articoli
Medico, specialista in psichiatria, e giornalista pubblicista. Da sempre appassionato di calcio, collabora con diversi giornali, Tv e agenzie stampa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*