LA PRESENTAZIONE DELLA GARA: Bari, battere la capolista Ternana per puntare alla promozione diretta…



Siamo giunti alla resa dei conti. Il calendario mette di fronte all’11^ giornata le due big del girone, le due squadre che sembra abbiano già preso il largo nei confronti dei concorrenti diretti alla promozione.

Certo, per biancorossi e rossoverdi l’obbiettivo principale è la promozione, sfuggita l’anno scorso ad entrambe  perché finirono nella lotteria dei playoff e conclusero negativamente la stagione, una, la Ternana, eliminata dal Bari e l’altra sconfitta nella finale dalla Reggiana.

Questa esperienza negativa ha fatto capire che occorre puntare alla promozione diretta per non rischiare di perdere un altro anno. Anche i tifosi baresi hanno raccomandato caldamente di compiere tutti gli sforzi per guadagnare al più presto la vetta della classifica, posizione determinante in caso di un’eventuale sospensione del campionato, come è avvenuto alla trentesima giornata del campionato scorso.

I biancorossi, dunque, pur tra non poche difficoltà causate dal contagio del coronavirus, devono cercare una vittoria che consentirebbe loro di ridurre a un solo punto il distacco dalla capolista, ma con il vantaggio di aver già osservato il turno di riposo, che invece toccherà agli umbri alla 17^ giornata.

Non sarà impresa facile perché la squadra di Lucarelli viene da una serie di 6 successi consecutivi e spesso travolge gli avversari con valanghe di gol. Ma se la Ternana è la più prolifica con 25 reti all’attivo in 10 partite, il Bari non è da meno e incalza con 20 centri in 9 gare.

Questo primo scorcio di stagione sembra ricalcare più o meno l’andamento dell’avvio del campionato scorso. La Ternana venne a giocare a Bari alla 9^ ed era capolista con 19 punti, davanti a Potenza (17), Reggina e Monopoli (16) e Bari (14).  I biancorossi vinsero per 2-0 e da allora iniziò il rallentamento degli umbri, che chiusero poi in quinta posizione, staccati di 9 lunghezze dal Bari.

E’ chiaro che un eventuale mancato successo della squadra di Auteri non pregiudicherebbe assolutamente il cammino dei biancorossi, ma allungherebbe sicuramente i tempi per il recupero dello svantaggio attuale. 

La potenza di fuoco dell’attacco umbro è confermata dalla lunga lista di marcatori. Sono ben 13 giocatori (10 i biancorossi) e l’elenco vede in testa il centrocampista Falletti, uruguaiano di nascita ma cittadino italiano, con 6 centri, di cui 3 rigori trasformati. Segue la batteria degli attaccanti, il barese Partipilo (4 reti), l’ex Vantaggiato (3), il montenegrino Raicevic e l’altro ex Furlan (2). Chiudono la lista ben 8 giocatori che hanno realizzato 1 gol a testa: altri due ex biancorossi, Defendi e Salzano, lo sloveno Boben, Damian, Ferrante (su rigore), Palumbo, Peralta e Proietti.  

I precedenti tra biancorossi e rossoblu in Puglia sono iniziati più di mezzo secolo fa, precisamente a febbraio del 1969: si giocò allo Stadio della Vittoria e il risultato fu 0-0. L’ultimo incontro è stato 4 mesi fa, nel playoff e si concluse con un altro pareggio (1-1) che comunque consentì ai biancorossi di passare il turno e affrontare poi la Carrarese. In totale, le partite giocate a Bari sono state 22, con 13 successi pugliesi, 5 pareggi e 4 vittorie dei rossoverdi, 35 gol realizzati e 14 subiti.

La gara sarà diretta dal sig. Gianpiero Miele, iscritto alla sezione di Nola. E’ alla quarta stagione in Lega Pro: ha esordito tre anni fa, il 3 settembre 2017 in Pistoiese- Monza (1-0) nel girone A. Complessivamente ha arbitrato 45 partite facendo registrare 20 vittorie per le squadre di casa, 11 pareggi e 14 successi per le formazioni in trasferta, 194 ammonizioni, 15 espulsioni e 19 rigori concessi. In questa stagione ha già diretto 4 gare, 2 nel girone B e 2 nel girone meridionale, il derby Virtus Francavilla – Bari (2-3) nella prima giornata e Catanzaro – Foggia (2-1) alla quinta giornata. I precedenti con il Bari sono 2, appunto la vittoria a Francavilla un mese e mezzo fa e un altro successo a Rende (3-0) il 1° dicembre dell’anno passato. Con la Ternana la presenza è una sola e risale ad aprile del 2019: Ternana-SudTirol 1-1 quando la squadra umbra fu inserita nel girone centrale.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da ELEVEN  SPORTS e CUSANOITALIA TV di Terni (canale 264 del digitale terrestre) e in radiocronaca da RADIONORBA . Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola”  è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 309 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*