LA PRESENTAZIONE DELLA GARA: il Bari deve vincere senza alcuna alternativa a Caserta…



A Caserta inizia un uovo ciclo per il Bari, che affronterà ora 4 formazioni di centro e bassa classifica.

Si comincia con la Casertana, penultima, e si prosegue ogni 7 giorni con il Catanzaro, 5°,  la Paganese, 11^, e la Vibonese, 8^. Prima della sosta di Natale, i biancorossi giocheranno contro Avellino e Palermo, due squadre partite con grandi ambizioni  e al momento decisamente attardate, ma che comunque devono recuperare 2 partite.

Archiviata la deludente sconfitta contro la Ternana, alla squadra di Auteri non si presenta altra alternativa: fare bottino pieno a conclusione di questo primo ciclo, 12 punti, e sperare in qualche passo falso della capolista. Tanto per cominciare, gli umbri giocheranno alle 17.30 in casa con il Teramo, formazione che occupa attualmente la seconda posizione e sfiorò il colpaccio al “San Nicola”. Come si ricorderà, finì 1-1 e i biancorossi furono costretti ad un affannosa recupero.  

E’ evidente, comunque, che il Bari non può fare affidamento esclusivamente all’eventuale aiuto da parte delle altre squadre, ma deve trovare al più presto un assetto che assicuri equilibrio e intesa tra i reparti e soprattutto la capacità di sostenere un ritmo molto più elevato, in modo da aggredire gli avversari per tutto l’arco dei novanta minuti.

L’attenzione del tecnico biancorosso è ora rivolta al pieno recupero di tutti gli elementi, sia di coloro che hanno subìto infortuni, sia degli altri che sono arrivati con molto ritardo e non hanno potuto svolgere una buona preparazione. Per fortuna, fino all’antivigilia di Natale, mercoledì 23 dicembre contro il Palermo, si giocherà solo una volta alla settimana e questa circostanza potrà giocare a favore dello staff di Auteri.

La Casertana è scivolata in penultima posizione con 6 punti all’attivo, ma ha giocato solo 8 partite e osservato anche il turno di riposo. La squadra rossoblu è stata affidata quest’anno a Federico Guidi, 44enne, con un lungo passato nelle giovanili di Empoli e Fiorentina e poi allenatore delle Nazionali under 20 e under 19. La prima esperienza in C, l’anno scorso a Gubbio, non è stata positiva: fu esonerato dopo 6 pareggi e 3 sconfitte nelle prime 9 giornate.

In casa, i rossoblu non hanno ancora vinto, ma hanno pareggiato con Ternana (3-3) e Catanzaro (0-0) e perso con la Turris (2-4). Fuori casa è andata meglio, in quanto hanno conquistato 4 punti in altrettante gare: vittoria a Francavilla, pareggio a Potenza e sconfitte a Teramo e Avellino.

Le reti al passivo sono 17 ma quelle all’attivo, 11, non sono da disprezzare. Capocannoniere è Cuppone (3 gol) seguito da Carillo, un difensore, e Icardi (2), Hanno firmato una realizzazione a testa l’ex biancorosso Fedato, Matarese, Castaldo e Izzillo. Gli ultimi due sono indisponibili.  

I precedenti tra biancorossi e rossoblu in Campania sono soltanto 9, 8 a Caserta e 1 sul campo neutro di Benevento. La prima sfida risale a 69 anni fa, il 30 settembre 1951, e finì in parità, 2-2. Le due squadre hanno giocato sempre in serie C, tranne 2 eccezioni, nel 1953 in D e nel 1970 tra i cadetti. L’anno corso, il 15 dicembre 2019, il Bari dilagò per 3-0. L’ultimo successo dei campani risale a 44 anni fa, febbraio 1976 (2-1). Tra queste 2 gare c’è un pareggio (0-0) a dicembre del 1983, appunto a Benevento, in campo neutro.  Complessivamente in Campania il Bari ha ottenuto 1 sola vittoria e 5 pareggi, subendo 3 sconfitte, 7 i gol all’attivo e 10 al passivo.

La gara sarà diretta dal sig. Alessandro Di Graci, iscritto alla sezione di Como. E’ alla terza stagione in Lega Pro e ha esordito poco più di due anni fa, esattamente il 17 settembre 2018, in occasione di Gozzano-Virtus Entella nel girone A. Complessivamente ha diretto 31 partite e può essere definito un arbitro “casalingo” in quanto ha fatto registrare 17 vittorie per le squadre di casa, oltre la metà delle gare, appena 5 pareggi e 9 successi per le formazioni impegnate in trasferta, 166 ammonizioni, 8 espulsioni e 9 rigori concessi. E’ un direttore di gara abituato alle atmosfere “calde” dei campi del girone meridionale essendo stato designato 16 volte per le partite del girone C. In questa stagione ha già arbitrato 5 gare, 2 nel girone B (Vis Pesaro-Triestina 0-1 e Modena-Carpi 2-1) e 3 nel girone C: Ternana-Viterbese 0-0, Juve Stabia-Virtus Francavilla 2-1 e Potenza-Cavese 4-4. Con il Bari c’è un solo precedente, a febbraio 2020, per Bari-Picerno 3-0. Non ha mai incontrato la Casertana.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da RAI SPORT (canale 57) e ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIONORBA . Il fischio d’inizio allo stadio  “Alberto Pinto” (terreno di gioco sintetico)  è fissato alle ore 15.





About Peppino Accettura 311 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*