LA PRESENTAZIONE DELLA GARA: al Bari i tifosi chiedono di essere più aggressivo contro l’Avellino e di non mollare…



Dopo il deludente risultato di parità contro la Vibonese, prosegue per il Bari il duello a distanza con la Ternana. La squadra di Auteri non deve mollare e mantenere il passo dei rossoverdi perché mercoledì questi osservano il turno di riposo e ai biancorossi si presenta la migliore occasione per ridurre lo svantaggio, circostanza che può tornare utile almeno sul piano psicologico.

Sarà molto importante l’approccio alla gara: nei primi 16 minuti, mercoledì scorso, l’Avellino ha segnato 3 gol al Monopoli, chiudendo praticamente subito la partita; i biancorossi, domenica, hanno concesso alla Vibonese mezzora di predominio tattico e territoriale prima di “svegliarsi” e costruire tante palle-gol sciupate.

In questo ultimo impegno prima della sosta natalizia la capolista ospita la Turris, un avversario piuttosto ostico, che finora in trasferta ha perso una sola partita. Ma non si può  dire che il turno sia molto più facile per il Bari, considerato che anche l’Avellino fuori casa ha un rendimento altissimo: i biancoverdi, infatti, hanno perso solo a Francavilla, pareggiato a Pagani e vinto sui campi di Viterbo, Palermo, Foggia e Potenza. In trasferta Fella e compagni hanno segnato appena 7 gol, molto poco rispetto ai 22 della Ternana e ai 16 del Bari, ma la difesa è la migliore del girone, con soltanto 3 reti al passivo nelle 6 gare giocate fuori casa.

Restano da disputare ancora tante partite, per il Bari 22 e per la Ternana 21, e quindi la rimonta non appare al momento impossibile, soprattutto se la capolista dovesse accusare qualche rallentamento per motivi vari, a cominciare dalla stanchezza di alcuni elementi anziani, per finire alle squalifiche e agli eventuali infortuni.

Queste circostanze le sta vivendo proprio Auteri che contro gli irpini deve fare a meno dei 3 squalificati Montalto, De Risio e Sabbione, e degli indisponibili Citro e Minelli. A questi potrebbe aggiungersi Andreoni che, pur convocato, difficilmente sarà impiegato perché ancora in fase di recupero.

Anche il mister avellinese Braglia ha i suoi problemi per il perdurare dell’indisponibilità di Laezza e Maniero mentre dovrebbe tornare in campo il portiere Forte dopo 2 mesi di assenza per infortunio.

Complessivamente l’Avellino è la terza squadra più prolifica del girone con 23 reti realizzate, alle spalle di Ternana (39) e Bari (25). Il cannoniere è l’ex monopolitano Fella (5 gol) seguito dalla coppia D’Angelo e Maniero, ex biancorosso (4). A quota 3 c’è Santaniello che precede il centrocampista Aloi, uomo dìordine della squadra (2). Infine. Hanno realizzato 1 sola rete gli attaccanti Adamo e Bernardotto, il centrocampista Luigi Silvestri e i difensori Dossena e Tito.

I precedenti tra biancorossi e biancoverdi sono 18 sul terreno di gioco barese e 1 in campo neutro, nel campionato di serie B 1973/74: a Pescara finì 1-0 per il Bari. Le due squadre si sono incontrate 1 volta in A, 11 in B, 3 in C, 1 in D e 2 in Coppa Italia. In totale i biancorossi hanno ottenuto 13 vittorie e 2 pareggi, perdendo solo 3 gare; 30 le reti all’attivo e 13 al passivo.

La gara sarà diretta dal sig. Marco Ricci, 32enne, iscritto alla sezione di Firenze. E’ alla quarta stagione nella CAN di Lega Pro ed ha esordito il 3 settembre 2017 in Arzachena-Viterbese (1-3)  nel girone A. Complessivamente conta finora 46 presenze in serie C con 17 vittorie per le squadre impegnate in casa, 15 pareggi e 14 successi per le formazioni in trasferta, 203 ammonizioni, 3 espulsioni per doppio cartellino giallo, 8 rossi diretti e 16 rigori concessi. In questa stagione ha diretto già 6 partite, 1 nel girone A, 2 nel girone B e 3 nel raggruppamento meridionale. Nel nostro girone ha arbitrato gare sempre con squadre pugliesi: Bisceglie –Palermo 2-1, Casertana-Foggia 0-2 e Virtus Francavilla-Potenza 2-1. In quest’ultima partita si  messo in evidenza, con 9 ammonizioni (6 ai brindisini e 3 ai lucani), l’espulsione per due cartellini gialli ad un giocatore del Potenza e un rigore concesso al Francavilla e parato dal portiere ospite. Con i biancorossi non c’è alcun precedente, mentre una sola volta ha diretto l’Avellino, nel febbraio scorso, a Francavilla e la partita si concluse con il risultato di 1-1.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da RAI SPORT (canale 58), ELEVEN  SPORTS, SKY e in radiocronaca da RADIONORBA. Il fischio d’inizio allo stadio  “San Nicola”  è fissato alle ore 15. 





About Peppino Accettura 323 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*