Bari contro il Latina per riconquistare i tifosi



Tifosi del BariE’ scontato il pronostico della gara che vede di fronte questa sera al San Nicola il Bari (47 punti) e il Latina (31 punti), ultimo in classifica. In realtà i punti conquistati sul campo dai laziali sono 33, ma 2  sono stati sottratti a  causa della penalizzazione per irregolarità amministrative. Per la società laziale la situazione è comunque molto grave perché è in atto la procedura del fallimento pilotato.
Superfluo dire che la vittoria è indispensabile per i biancorossi che, privi dell’apporto di Brienza, devono “riconquistare” i tifosi dopo le recenti prestazioni davvero mortificanti. La squadra è venuta a mancare, soprattutto in trasferta, proprio quando doveva consolidare la sua presenza nelle posizioni immediatamente a ridosso delle prime della classifica, per affrontare al meglio i play-off.
E’ inutile accampare le scuse dei presunti errori arbitrali e del campo di gioco sintetico. La realtà è che nelle prime 12 giornate del girone di ritorno, il Bari “rivoluzionato” a gennaio ha conquistato appena 18 punti, solo 2 in più della squadra allenata da Stellone nello stesso periodo dell’andata. L’ex allenatore, esonerato dopo la sconfitta di Latina, aveva fatto registrare 4 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, con 12 reti all’attivo e 15 al passivo. Dalla ripresa del campionato a oggi, per il Bari di Colantuono i successi sono stati 5, con 3 pareggi e lo stesso numero di sconfitte, 4. Le reti realizzate sono 13, solo 1 in più, e quelle subìte sono 15, 2 in più del Bari di Stellone.  
Nonostante la società laziale sia alla sbando, sul campo la squadra si sta comportando dignitosamente, anche se con risultati modesti. La formazione di Vivarini ha vinto solo 5 partite, minimo negativo quest’anno per i cadetti, e pareggiato ben 18 volte, 10 in casa e 8 fuori. Le sconfitte sono state solo 10, esattamente quante ne ha registrate il Bari. In trasferta il Latina è in serie posotiva da 3 partite e complessivamente ha ottenuto 14 punti, 2 in più del Bari.
Per questioni di bilancio, a gennaio sono stati ceduti parecchi elementi, ma sono arrivati 2 giocatori di un  certo rilievo: Roberto Insigne, fratello di Lorenzo, e il centrocampista Di Giorgio proveniente dal Crotone.
Capocannoniere della squadra è il 33enne Daniele Corvia (6 gol con 2 rigori trasformati), una punta di grande esperienza che tra serie A e B ha disputato in passato anche 4 campionati nel Lecce. Con 4 reti all’attivo seguono il difensore Brosco (stagione finita per infortunio) e il centrocampista Luigi Scaglia,  trasferito a gennaio nel Parma, e poi hanno realizzato 3  gol Paponi e il ghanese Boakye, entrambi ceduti nel mercato invernale rispettivamente alla Juve Stabia e alla Stella Rossa di Belgrado. Tre giocatori sono a quota 2, l’altro ghanese Acosty, passato in serie A con il Crotone, il centrocampista De Vitis e il difensore argentino Dellafiore. Infine, chiudono con 1 rete all’attivo i difensori Garcia Tena e Rolando e gli attaccanti Regolanti e Buonaiuto, arrivato a gennaio dal Perugia. La squadra nerazzurra ha beneficiato anche di un’autorete, firmata dal veronese Andrade nella propria porta.
Nel girone di andata il Bari subì a Latina la quinta sconfitta stagionale, terza esterna, e il risultato negativo fu fatale per Stellone, esonerato dalla società biancorossa e sostituito da Colantuono. Fu l’ultima gara giocata con il 4-4-2 e tra i baresi scesero in campo molti giocatori trasferiti poi a gennaio: Castrovilli, Di Cesare, Valiani, Doumbia e De Luca. Fu proprio la “zanzara” ad andare il gol poco dopo il quarto d’ora della ripresa, accorciando inutilmente le distanze dopo le reti realizzate nel primo tempo da Corvia su rigore e da Scaglia.
I precedenti a Bari tra biancorossi e laziali sono soltanto 4: 1 successo per il Bari, 1 per il Latina e 2 pareggi. Nella stagione 2013/14 i baresi furono sconfitti per 0-1 e nell’andata dei play-off pareggiarono per 2-2. L’anno successivo il Bari vinse per 1-0 e infine nella stagione passata la partita si concluse sullo 0-0.
La gara sarà diretta dal signor Juan Luca Sacchi, 33enne, della sezione di Macerata. E’ al terzo campionato di serie B ed ha diretto già 3 partite del Bari, sempre al San Nicola, concluse tutte con altrettante vittorie, contro Avellino e Ternana nella stagione passata e contro il Carpi (2-0 con gol di Basha e Fedele in apertura di ripresa) lo scorso 19 novembre. Complessivamente l’arbitro marchigiano ha diretto in B 48 partite con il seguente bilancio: 23 vittorie in casa, 16 pareggi e 9 successi esterni. Il bilancio limitato alla stagione 2016/17 è il seguente: 13 presenze, 6 vittorie interne, 3 pareggi, 4 vittorie in trasferta, nessuna espulsione e 4 rigori concessi.
L’incontro sarà trasmesso  solo da Sky Sport sul canale Sky Calcio 5 HD (n. 255). Un’altra possibilità di visualizzazione sarà fornita anche agli abbonati al pacchetto Sky Calcio “diretta streaming” tramite l’applicazione Sky Go, disponibile per pc, tablet e smartphone. Fischio d’inizio alle ore 20.30 allo Stadio “San Nicola”.





About Peppino Accettura 352 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*