GdS – Montini, ora il Bari: “Non voglio deludere Giancaspro e Sogliano. Monopoli? La porterò nel cuore. Quella volta in cui ne feci 3 a Micai…”

Le parole del nuovo attaccante biancorosso



Share
Mattia Montini
Mattia Montini

Dopo il Monopoli, il Bari. Mattia Montini – attaccante nativo di Frosinone – è pronto e determinato a spiccare il volo verso il calcio che conta. Intervistato dai colleghi de ‘La Gazzetta dello Sport’, l’ex numero 23 del gabbiano esprime desideri e sensazioni sul futuro.

Di certo i 12 gol realizzati lo scorso anno sono stati determinanti:“È stata la carta del “dentro o fuori” per me. Se fosse andata male… Invece ho trovato le condizioni migliori, uomini importanti, la serenità per dare il massimo. Porterò Monopoli nel mio cuore. B e Lega Pro? La differenza è minima. Da quando mi ha preso il Bari, ho seguito spesso in tv il campionato cadetto. C’è tanta gente che farebbe fatica in Lega Pro. È pur vero, però, che in Serie B si comincia a ragionare da professionisti. Ovviamente c’è meno improvvisazione in tutte le cose”.

Il ragazzo si sente pronto per la nuova esperienza in biancorosso: “La società ha investito su di me, ci tiene. Non voglio deludere il presidente Giancaspro e il d.s. Sogliano. Toccherà a me conquistare la fiducia del tecnico. Non mi sento una meteora”.

Il periodo più bello della carriera di Montini, sin qui, è legato ai successi ottenuti con la Primavera della Roma: “Che squadra! Giocavo con Sabelli, Politano, Ciciretti, Viviani, Pigliacelli. Hanno fatto tutti strada, tranne io. La finale Primavera? A Pistoia contro il Varese di Mangia e del d.s. Sogliano. Curioso, ne feci tre proprio a Micai! Spero che con il tempo mi abbia perdonato. Vincemmo 3-2. Forse, la pagina più bella della mia carriera”.





About Domenico Brandonisio 2279 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*