Mercato: l’attacco del Bari, un cantiere sempre aperto. La situazione…

Facciamo il punto sui movimenti di mercato che riguardano il reparto offensivo dei pugliesi



Share
Galano e Raicevic, i due hanno giocato insieme anche nel Vicenza
Galano e Raicevic, i due hanno giocato insieme anche nel Vicenza

Per acquistare nuove pedine in attacco, non è un mistero che il Bari debba cominciare a snellire un po’ il reparto. Si parla di un quasi certo arrivo di Improta e di un forte interessamento per il bulgaro Galabinov, ma prima bisogna chiudere qualche operazione in uscita.
Innanzitutto c’è da piazzare Riccardo Maniero che sembra non rientrare più nei piani dei pugliesi. La punta partenopea, reduce da una stagione davvero deludente caratterizzata da 34 presenze e solo 6 gol all’attivo, sembrava ormai aver preso la strada di Novara, ma poi la trattativa non è mai davvero decollata anche per l’indecisione dei piemontesi non convinti forse in pieno ad assicurarsi il 29enne.
C’è da capire poi quale sia il destino di Filip Raicevic. Al 24enne montenegrino nello scorso campionato non sono state forse concesse molte opportunità per dimostrare il proprio valore anche se, ad onor del vero, le sue apparizioni sporadiche non hanno lasciato il segno. Se con la maglia del Vicenza aveva gonfiato la rete 14 volte in 50 gare, nel capoluogo pugliese è riuscito a scendere in campo solo in 8 circostanze senza mai assaporare la gioia del gol rimanendo fino alla fine della stagione biancorossa con le polveri bagnate. L’impressione è che Raicevic andrà comunque in ritiro col Bari (nonostante il tiepido interessamento del Rijeka) e Grosso ne valuterà le potenzialità per capire se potrà essere funzionale al progetto di gioco che l’ex Juve ha in testa.
La stessa sorte toccherà a Franco Brienza che è reduce da un noioso infortunio rimediato a Vercelli che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco da aprile. Le doti del brianzolo non si discutono anche perché in serie B potenzialmente farebbe la differenza anche giocando con una sola gamba, ma è importante poter capire se si possa ancora contare su di lui e soprattutto sulla sua integrità fisica. A prescindere da tutto, il numero 20 biancorosso non potrà essere schierato in pianta stabile e bisognerà evitare di commettere l’errore fatto l’anno scorso (probabilmente per motivi di mancanza di alternative valide). Brienza dovrà essere gestito al meglio senza forzature e quindi messo nelle condizioni di incidere al momento giusto. Anche lui partirà per il ritiro di Bedollo e solo allora si chiarirà definitivamente la sua posizione.
Cristian Galano vuole il Bari e il Bari, se vuole ambire a certi risultati, non può assolutamente fare a meno del 26enne. Si è parlato di un interessamento per il mancino da parte del Foggia, ma le voci non sembrano avere un reale fondamento. La sensazione è che Sogliano possa cedere solo davanti ad una proposta “oscena” e irrinunciabile proveniente soprattutto dalla serie A.
Per Floro Flores, infine, all’inizio della prossima settimana ci dovrebbe essere la fumata bianca con i dirigenti del Chievo. Il 34enne napoletano non ha chiuso al meglio lo scorso campionato per alcuni problemi fisici, ma ha tanta voglia di riscatto e di dimostrare tutto il proprio valore fino a rendersi disponibile ad una decurtazione dell’ingaggio pur di continuare la propria avventura con i galletti.





About Tommaso Di Lernia 676 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*