Pardo a BNP: “La Sly mi ha sorpreso per la grande organizzazione. Bari città dalle grandi potenzialità…”

Le parole del conduttore televisivo al termine della presentazione della Sly United Fc



Share
Pierluigi Pardo e Marcello Mancino
Pierluigi Pardo e Marcello Mancino

BARI – Tornato a Bari dopo aver commentato le gesta dei galletti in serie A, questa volta Pierluigi Pardo è giunto nel capoluogo pugliese per raccontare una nuova realtà calcistica barese. Il giornalista infatti ha presentato questo pomeriggio la cerimonia di apertura del campionato della Sly United Fc, compagine che disputerà il prossimo torneo di seconda categoria. “Avere un seguito così cospicuo per una compagine di  seconda categoria non è da tutti – ha esordito al termine dell’evento l’attuale cronista di Mediaset Premium ai microfoni di Marcello Mancino – questa società sta curando tutto nei minimi dettagli, dal pullman alle magliette ufficiali, ma la cosa che mi ha colpito di più è stata l’attenzione verso il sociale. Mi auguro che queste iniziative benefiche  possano essere una costante della Sly United.  Rilevante è anche l’idea di accogliere i bambini baresi nelle scuole calcio per farli appassionare a questi sport. Apprezzo molto – ha proseguito – l’ambizione del presidente che ha il Bari nel cuore e sogna di sfidare un giorno i galletti“.

Chiamato a dare un parere sui galletti, queste le parole del cronista: “Qui a Bari c’è sempre grande entusiasmo, per i tifosi i colori biancorossi sono una fede. Ma, la grande attenzione verso la squadra può spesso diventare un’arma a doppio taglio: essendoci un enorme seguito verso il calcio ne consegue che le aspettative sono elevate, questo può far emergere delle pressioni maggiori. La B inoltre è un campionato molto difficile e lungo, è necessario – ha concluso Pardo – che l’ambiente rimanga compatto. La città dal canto suo offre grandi potenzialità, qui ci sono tutti gli elementi per ben figurare non solo sul rettangolo verde“.





About Andrea Giotta 1016 Articoli
Collaboratore e Pubblicista dal settembre 2017. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*