A Francavilla per il Bari conta solo il risultato



La squadra di Cornacchini non ha alternative: nel derby di Francavilla, evento inedito nella storia della due società, l’unico obbiettivo è quello di conquistare i 3 punti.

La qualità del gioco, gli schemi, la tattica vengono tutti in secondo piano, perché il Bari, dopo neppure un mese di campionato, non può concedere altri punti ai concorrenti diretti.

L’alternanza di risultati dei biancorossi in queste prime giornate ha consentito agli antagonisti più diretti di guadagnare terreno: 1 punto la Reggina, 2 punti Catania, Ternana, Avellino e il sorprendente Potenza, addirittura 3 il capolista Catanzaro. Il breve (e massacrante) ciclo di 3 partite in sette giorni costituisce l’occasione migliore per riportarsi al livello delle altre. A patto, però, che la squadra di Cornacchini riesca a conquistare almeno 7 punti dei 9 disponibili.

  L’impresa non è facile. Già sul campo brindisino sarà battaglia: la società biancazzurra ha indetto la “giornata Forza Francavilla” e i ragazzi di mister Trocini daranno l’anima in campo per ottenere un risultato di prestigio contro il Bari. Una delle caratteristiche dell’undici brindisino è proprio la carica agonistica che ha provocato ben 4 espulsioni per gioco scorretto e per proteste troppo vivaci.

In queste prime 4 giornate il Francavilla ha collezionato 3 pareggi, in casa contro R3eggina e Casertana e a Pagani, e 1 sconfitta, sul campo di Catania, e cerca ora la prima vittoria. La squadra gioca sempre con un 3-5-2  che privilegia le punte. Infatti i 5 gol sono stati segnati dagli attaccanti argentini Vazquez (3) e Perez (2).

Il mister biancorosso è ancora alla ricerca dell’assetto tattico più efficace in considerazione delle qualità tecniche degli uomini a sua disposizione, ma è fuor di dubbio che la potenziale superiorità dei biancorossi deve essere dimostrata sul campo di gioco.

Un approccio timido e incerto farebbe scatenare la carica agonistica dei padroni di casa e purtroppo più di una volta i biancorossi hanno disputato i primi 45’ a ritmo ridotto, ciò che ha consentito agli avversari di sovrastarli.

Decisivi saranno gli esiti dei duelli individuali, soprattutto in difesa, reparto che ha denunciato alcune imperdonabili incertezze. Anche il centrocampo é atteso ad una prestazione finalmente brillante: Bianco, Awa e compagni devono dimostrare di essere capaci di sfruttare le enormi potenzialità offensive di attaccanti del livello di Antenucci, Ferrari, D’Ursi, Floriano e Neglia.

La gara sarà diretta dal sig. Alberto Santoro, iscritto alla sezione di Messina. In serie C ha arbitrato finora 41 partite ed ha mostrato una caratteristica particolare: una grande severità che lo ha portato ad ammonire 172 calciatori e soprattutto ad espellerne ben 19, decretando 22 rigori (in media più di 2 a partita) !

In questo campionato ha diretto 2 gare, entrambe nel girone A: Juventus U23-Siena 2-3 e Carrarese-Pistoiese 2-1. Nella stagione scorsa è stato designato 16 volte, 5 nel girone A, ancora 5 nel girone B e 6 nel girone C. Il bilancio è di 6 vittorie per le squadre di casa, 7 pareggi e 3 successi per le formazioni impegnate in trasferta, 71 cartellini gialli, 12 rossi e 7 rigori concessi. In Puglia ha diretto V. Francavilla-Trapani 4-1 e Biceglie-Juve Stabia 0-0   L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da ELEVEN  e in radiocronaca da RADIOBARI . Fischio d’inizio allo stadio “Giovanni Paolo II”  alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 335 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

1 Comment

  1. Ho vergogna a scriverlo, e mi scuso con tutti I tifosi, spero che il Bari perda così ci liberiamo di quel cesso di allenatore. Sono convinto che con un vero allenatore inizieremo a rivedere a Bari calcio giocato e risultati.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*