Le curiosità di Bari-Ternana: allenatori imbattuti contro gli avversari di domenica, umbri implacabili fuori casa. Il Bari non subisce gol da…



Domani, al “San Nicola” andrà di scena una sfida degna di altri palcoscenici che non siano la serie C. La partita tra il Bari e la Ternana promette spettacolo ed emozioni sia per il ruolo di capolista degli umbri, sia per la voglia di risalita dei pugliesi di mister Vivarini. Nel seguito mettiamo in evidenza alcune curiosità legate alla gara.

I GOL DEL BARI: CENTROCAMPISTI A SECCO – La squadra pugliese vanta al momento 12 reti all’attivo, di cui 4 realizzati su rigore, sempre da Mirco Antenucci, attuale capocannoniere dei galletti con 5 centri (alle spalle, nella classifica marcatori del torneo, di Corazza della Reggina e Castaldo della Casertana, a segno 6 volte). Il Bari vanta il 7° attacco della categoria, al pari di Monopoli e Vibonese. A guidare la classifica del numero di marcature c’è il Catania che è andato a segno ben 17 volte. I 12 gol realizzati dai galletti portano la firma di ben 7 calciatori diversi. Gli attaccanti hanno fatto centro 8 volte, mentre in 4 circostanze sono stati i difensori a gonfiare la rete. E’ curioso che i centrocampisti non siano ancora riusciti a violare la porta avversaria. I pugliesi, infine, sul proprio terreno vanno a segno sistematicamente da 14 partite ufficiali consecutive, durante le quali sono state ben 25 le marcature. L’ultima volta nella quale i galletti sono rimasti a bocca asciutta, risale al 27 gennaio del 2018, quando in B l’Empoli si impose con un secco 4-0.

PORTA BIANCOROSSA INVIOLATA DA 225’ – L’ultimo gol subito dal Bari porta la firma di Jefferson che, il 25 settembre scorso ha segnato su rigore al 45’ del derby Bari-Monopoli terminato in pareggio per 1-1. Da allora, la porta biancorossa risulta blindata da ben 225’, grazie ai 45′ del secondo tempo contro i biancoverdi e le intere partite contro il Picerno (vittoria per 1-0 fuori casa) e la Cavese (vittoria per 4-0 in casa). Con 7 gol al passivo (come il Monopoli), quella del Bari è al momento la terza difesa del campionato, alle spalle del Potenza e della Reggina che hanno subito rispettivamente 2 e 5 reti.

GLI ALLENATORI MAI SCONFITTI DAL PROSSIMO AVVERSARIO – Vincenzo Vivarini affronta la Ternana da allenatore per la quarta volta e con gli umbri non ha mai perso, riuscendo ad andare sempre a segno in ogni gara. Alla guida del Latina, nella stagione 2016/17, finì 1-1 sul campo dei pontini, mentre al “Liberati” finì 1-0 a suo favore. Nella stagione successiva, sempre nel torneo cadetto, il tecnico abruzzese era sulla panchina dell’Empoli e in trasferta ottenne un pareggio per 1-1. Due invece sono i precedenti contro il Bari da allenatore per Fabio Gallo. L’attuale mister rossoverde  collezionò ai tempi dello Spezia, nel campionato di serie B 2017/18, 1 successo in Liguria ed 1 pareggio al “San Nicola”. Quella di domani sarà la seconda volta che i due tecnici si troveranno faccia a faccia. Nel girone di andata della stagione di serie B 2017/18, terminò in pareggio per 1-1 tra Empoli e Spezia.

TERNANA SEMPRE VITTORIOSA IN TRASFERTA – Gli avversari di domani vantano 19 punti (5 in più del Bari) e occupano la prima posizione in classifica grazie a 6 vittorie ed un pareggio. I rossoverdi non perdono fuori casa dal 23 febbraio scorso, quando furono piegati 2-0 sul campo della Sambenedettese. Dopo quella scivolata, però, gli umbri hanno inanellato nelle successive 10 trasferte, 5 vittorie e 5 pareggi. A dimostrare la forza della squadra di Gallo lontano dalle mura amiche c’è il dato che fino ad ora, in questo campionato, Defendi e compagni hanno sempre fatto l’en plain: 1-3 a Rieti e 1-2 in casa di Rende, Sicula Leonzio e Virtus Francavilla.





About Tommaso Di Lernia 563 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*