Bisceglie-Bari, le pagelle dei biancorossi: Antenucci cecchino, D’Orazio sottotono…



Bari e Ternana hanno chiuso il girone con altrettanti successi, ma sicuramente differenti tra di loro.

Gli umbri hanno asfaltato la Juve Stabia (pur se i campani hanno colpito 2 traverse), i biancorossi hanno dovuto attendere 86 minuti per sbloccare il risultato.

Il distacco intanto rimane invariato a 8 punti: potranno essere recuperati nelle 18 partite del ritorno? E pensare che il Bari viaggia con una media di 2,11 punti a partita e una media inglese di +2!

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Bisceglie.

FRATTALI
6semaforo_verde
  Nell’arco dei 90 minuti il Bisceglie ha tirato solo 2 volte nello specchio della porta e il portiere non ha avuto difficoltà a parare. Qualche pallone gli ha fischiato accanto, a pochi centimetri dai pali. Nulla di più. CONTROLLA SENZA PATEMI
SABBIONE
6semaforo_verde
  Si è spostato sulla destra a causa dell’indisposnibilità sia di Celineto che di Ciofani. E’ stato vicino a Minelli e solo raramente si è spinto in avanti per non lasciare troppo spazio allo sgusciante Mansour. ARCIGNO
MINELLI
6semaforo_verde
  E’ rientrato dopo la lunga assenza per i postumi del covid. Ha sofferto un po’ l’aggressività della punta centrale nerazzurra Musso, ma appare un elemento fortunatamente in fase di recupero. CONFORTANTE
PERROTTA
5,5semaforo_rosso
  Anche lui è stato “ripescato” per necessità da Auteri, considerate le assenze nel reparto. Ha fatto dimenticare la prestazione contro la Ternana, anche se è apparso un po’ incerto. RECUPERATO
SEMENZATO
6semaforo_verde
  E’ subentrato a Perrotta a metà della ripresa e la squadra si è schierata a 4 in difesa. Quando gli avversari hanno ridotto la pressione ha tentato qualche proiezioni in avanti, ma senza successo. NON SI DISTRAE
ANDREONI
6semaforo_verde
  Il mister lo ha mandato in campo dal 1′. Dopo un inizio in sordina, si è ripreso nel secondo tempo presidiando con sicurezza la sua fascia e mandando in area avversaria numerosi palloni. BUONI PROGRESSI
BIANCO
5,5semaforo_rosso
  E’ stato preferito a Lollo per sostituire Maita. Si è schierato davanti alla difesa, in posizione lievemente più arretrata di De Riso, rendendosi utile in fase di contenimento dell’azione dei centrocampisti avversari, ma è stato incerto quando doveva impostare. INCERTO
DE RISIO
6semaforo_verde
  Si è caricato, per quanto possibile, i compiti di Maita. Ha corso tanto, lottando strenuamente contro i nerazzurri stellati in superiorità numerica nella zona centrale del campo. Ha persino concluso un paio di volte dalla distanza, ma sempre fuori misura. DISCONTINUO
LOLLO
S.V.semaforo_giallo
  Ha preso il posto di De Risio negli ultimi minuti di gioco per rinforzare il pressing biancorosso. Proprio lui ha recuperato il pallone nella tre quarti campo barese ed ha avviato la ripartenza che si è conclusa con il gol della vittoria.  
D’ORAZIO
5,5semaforo_rosso
  Una prestazione in tono minore. Si è trovato di fronte Padulano, uno dei migliori della sua squadra, un corridore agile e scattante che lo ha messo in difficoltà. Incerto in fase di contenimento, è stato quasi assente negli affondi sulla sinistra. SOTTOTONO
MONTALTO
6semaforo_verde
  Auteri ha deciso a metà ripresa di cambiare modulo e, oltre alla difesa, anche in attacco si sono schierati in 4. Montalto non si è visto quasi mai in area avversaria, ma ha avuto il merito di liberare Antenucci dalla marcatura asfissiante. UTILE
MARRAS
6semaforo_verde
  Nel primo tempo si spostava continuamente da destra a sinistra ma non ha trovato la profondità. Nella ripresa è rimasto stabilmente sulle fasce e, con l’attaccao rinforzato, ha giocato più avanti, sfiorando il gol pochi secondi prima della prodezza di Antenucci. STREGATO
ANTENUCCI
6,5semaforo_verde
  L’allenatore Bucaro gli ha riservato una marcatura ad uomo ad opera di Priola e l’azione del cannoniere biancorosso è stata sicuramente frenata. La presenza di Montalto lo ha favorito e infatti ha avuto spazio e tempo sufficienti per controllare il pallone e mettere a segno il gol dei 3 punti. CECCHINO
D’URSI
5,5semaforo_rosso
  Soprattutto nel primo tempo ha assunto una posizione arretrata, tornando indietro fino a metà campo e cercando di ripartire da lì. In atrea non si è visto molto e anche per questo Antenucci è rimasto isolato in avanti. Un solo spunto di rilievo, concluso con un tiro ribattuto da un difensore davanti alla porta. POCO INCISIVO
CITRO
S.V.semaforo_giallo
  Negli ultimi minuti la squadra ha giocato con 2 attaccanti esterni, rendendo più ariosa la manovra. Il Bari si è reso più pericoloso ed è stata determinante la discesa di Citro fino alla linea di fondo, conclusa con il passaggio a rientrare raccolto da Antenucci.  
 
Allenatore: AUTERI
6semaforo_verde
  Ha dovuto approntare una squadra rabberciata per la contemporanea assenza di 3 difensori titolari e dell’uomo d’ordine a centrocampo. Il ripescaggio di tanti elementi, alcuni assenti da lungo tempo, non ha consentito di tenere un ritmo sostenuto ai biancorossi che hanno sofferto la velocità impressa dagli avversari. Comunque, la squadra non ha corso rischi eccessivi ed é venuta fuori nel finale rendendosi più volte pericolosa. Considerate le caratteristiche di Antenucci, bomber implacabile, sarebbe opportuno che i compagni gli offrano maggiore collaborazione. SUCCESSO CHE PESA
Arbitro: Sig. TREMOLADA
6,5semaforo_verde
  L’arbitro monzese ha diretto con sicurezza e personalità una gara spigolosa e nervosa. Ogni tentativo di contestazione da parte dei giocatori e dalle panchine è stato smorzato sul nascere e va detto che i cartellini gialli non sono stati neppure eccessivi, solo 4 ai giocatori (2 per squadra) e uno ad un dirigente biscegliese. GIUSTE VALUTAZIONI





About Peppino Accettura 371 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*