Bari: arriva Cianci e le premesse per un girone di ritorno a ritmo sostenuto ci sono tutte. Oggi obiettivo 3 punti…



Contro il Teramo, l’obbiettivo del Bari è ottenere la terza vittoria consecutiva per allungare la serie positiva iniziata all’indomani della sconfitta ad opera della Ternana. Per ora sono 9 le partite di seguito senza sconfitte, ma questo non basta. E’ necessario infilare una sequenza di successi per tener dietro alla capolista e sfruttare ogni sua battuta d’arresto per accorciare lo svantaggio. In questa stagione la squadra di Auteri non  è mai andata oltre  le tre vittorie consecutive e, superando il Teramo, potrebbe stabilire il nuovo record.

La ritrovata vena di Antenucci, la  migliore condizione raggiunta da Marras e l’arrivo di Cianci, secondo cannoniere del girone, hanno potenziato notevolmente il rendimento degli attaccanti che comunque devono sempre confermarlo sul campo. Le premesse per un girone di ritorno a ritmo di marcia ancor più sostenuto ci sono tutte.

Del resto, la Ternana ha preso il volo proprio quando ha cominciato a collezionare una dopo l’altra ben 11 vittorie consecutive. Dopo la quarta giornata, a metà ottobre, infatti, la classifica era la seguente: Bari p. 10, Turris 9, Teramo 7, Avellino, Ternana e Juve Stabia 6.

Dopo la 15^ giornata, la graduatoria appariva così rivoluzionata: Ternana p. 39, Bari 30, Teramo 26, Catanzaro 25 , Avellino e Foggia 24.   

Come si vede, nella prima parte del campionato anche la squadra abruzzese è stata tra le protagoniste e si è presentata al big match contro la Ternana con 23 punti all’attivo, frutto di 7 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta. Dopo il pesante 0-3 rimediato in Umbria, la squadra di Paci è diventata irriconoscibile: non ha più vinto e in 9 gare ha conquistato solo 6 pareggi, perdendo 3 volte.

Probabilmente, la causa di questa debacle va ricercata nella limitata maturità della squadra, nella quale abbondano i giovanissimi: sono infatti una decina i giocatori nati tra il 1999 e il 2001.

Ma i biancorossi abruzzesi  non vanno sottovalutati perché comunque sul terreno di gioco sintetico del “Bonolis” sono tuttora imbattuti ed hanno sconfitto Palermo, Catania, Foggia, Casertana e Juve Stabia. Comunque, il Bari non può fermarsi di fronte ad alcun ostacolo: deve vincere e basta!

La squadra di Paci ha il problema del gol. Il cannoniere è Ilari, autore di appena 5 reti. Seguono poi il portoghese Costa Ferreira a quota 3 e 5 giocatori con 2 gol ciascuno all’attivo: Di Francesco, Bombagi, Cappa (1 rig.), Pinzauti e Santoro. Le altre 3 reti,  per arrivare a 21, portano la firma del romeno Birligea, di Arrigoni e di Iotti, in fase di trasferimento alla FeralpiSalò.

Il Bari non ha mai giocato a Teramo. I precedenti tra le due squadre infatti si riferiscono a 3 partite soltanto, tutte disputate a Bari, la prima in Coppa Italia (0-3) il 3 settembre 2003, la seconda  nell’andata del campionato scorso (nel ritorno non si giocò) e in questa stagione, il 4 ottobre scorso. Entrambe le gare, al “San Nicola” si chiusero sul risultato di 1-1 con le reti di Antenucci e Celiento.

La gara sarà diretta dal sig. Matteo Gualtieri, iscritto alla sezione di Asti.E’ la quarta stagione che arbitra in Lega Pro: ha esordito il 27 agosto 2017 in Viterbese-Prato (3-1), prima giornata di campionato nel girone A. Complessivamente è stato designato 51 volte, facendo registrare 24 vittorie per le squadre di casa, 14 pareggi e 13 successi per le formazioni in trasferta, con ben 215 cartellini gialli, 12 espulsioni per doppia ammonizione e 6 con rosso diretto e 19 rigori concessi. E’ considerato un arbitro severo in quanto nella gara Potenza-Casertana (1-0) del 25 agosto 2019 ha ammonito 10 giocatori e in altre 2 partite è arrivato a quota 9 cartellini gialli. Nella gara Carpi-Triestina (1-0) del 1° dicembre 2019 nel girone B ha pure espulso 2 giocatori per doppia ammonizione e concesso 1 rigore! In questo campionato è stato designato già 7 volte, 1 nel girone A, 2 nel girone B e 4 nel girone meridionale: Ternana-Palermo 0-0, Bisceglie-Catanzaro 1-3, Monopoli-Potenza 0-1 e Catania-Foggia 2-1. Con il Bari ha un solo precedente, il 23 febbraio 2020 in Cavese-Bari 1-1. Non ha mai arbitrato il Teramo in serie C.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da SKY SPORT (can. 254) e ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIONORBA. Il fischio d’inizio allo stadio  “Gaetano Bonolis” (terreno di gioco sintetico) è fissato alle ore 15.





About Peppino Accettura 358 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

4 Comments

    • Vito Loseto a parte che non è educato parlare quando si ha qualcosa in bocca… ahahahah
      Meglio che ci si concentri su quello che, adesso, è alla nostra portata. Poi se a tutta la Ternana dovesse venire un attacco di cacarella, prima di ogni partita, per i prossimi due mesi, sarei l’uomo più felice della terra.
      Ma ora, la situazione è questa, facciamocene una ragione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*