Passo indietro del Bari, Baclet lo castiga due volte e il Potenza sbanca il “San Nicola”…



BARI – Nella 29a giornata del girone C di serie C il Bari perde malamente in casa contro il Potenza che segna due volte con Baclet e infligge la prima sconfitta a mister Carrera. I galletti disputano davvero un primo tempo da incubo e si fanno sorprendere dai lucani che hanno il merito di tenere invece per tutti i novanta minuti e di proporsi in fase offensiva quando possibile, sfruttando le amnesie difensive avversarie. Non basta il forcing della ripresa ai biancorossi per ribaltare il risultato e ora, con l’Avellino che esce vittorioso dal derby contro la Paganese, anche il secondo posto si allontana sempre più.

LE FORMAZIONI
Mister Carrera non può disporre in difesa dell’infortunato Ciofani e di Sabbione, mentre Di Cesare non ha ancora il ritmo partita dopo l’ultimo infortunio e quindi al centro sono schierati ancora Minelli e Perrotta, con Celiento e Sarzi ad agire sulle corsie esterne. A centrocampo manca per squalifica Maita e rientra Bianco (al quale è stata condonata l’ultima giornata di appiedamento ancora da scontare), ma il numero #5 si accomoda inizialmente in panchina lasciando spazio ancora alla coppia composta da Lollo e De Risio. Andreoni e Citro sono indisponibili e quindi in proiezione offensiva c’è la riconferma di Marras, Antenucci e D’Ursi, a sostegno dell’unica vera punta Cianci.
Mister Gallo opta come al solito per la difesa a 4, con Di Somma e Gigli centrali e Coccia e Sepe sulle fasce laterali. Bruzzo è indisponibile e quindi Bucolo è il mediano di centrocampo, affiancato dal rientrante Coppola (al quale è stata accorciata la squalifica) e da Zampa. Il tecnico non può ancora disporre dell’appiedato Ricci e quindi nel ruolo di trequartista è schierato nuovamente Di Livio, alle spalle delle due punte Mazzeo e Baclet, preferiti a Romero e Salvemini.

LA GARA
Dopo un’iniziale fase di studio da parte delle due squadre, al 10’ il match entra nel vivo e il Potenza conquista un rigore per un presunto fallo di mano in area di Celiento sul tiro da distanza ravvicinata di Gigli. Baclet si porta sul dischetto e di potenza spiazza Frattali portando a sorpresa in vantaggio la sua squadra. I biancorossi abbozzano una reazione sebbene l’organizzazione di gioco e l’aggressività degli avversari non rendono agevole il tentativo di rimonta. Cianci manda sulla barriera una punizione dal limite, ma sono ancora i lucani al 28’ a rendersi nuovamente pericolosi con un’inzuccata di Di Livio sul cross di Coccia che termina sul fondo. Al 34’ i rossoblù raddoppiano al termine di un’azione ben congeniata dai tre suoi elementi offensivi: Mazzeo triangola con Di Livio e dal fondo appoggia al centro per il liberissimo Baclet che non ha difficoltà a depositare in rete in assoluta libertà. Al 39’ si sveglia Antenucci che ci prova con un sinistro da fuori area intercettato in tuffo da Marcone. Prima dell’intervallo un tiro cross di Marras è neutralizzato sulla linea dal portiere ospite, mentre una conclusione ancora di Antenucci non trova la deviazione decisiva di D’Ursi sotto porta.
Dopo neanche un minuto della ripresa, D’Ursi serve Antenucci e il bomber di casa, da posizione leggermente defilata, ci mette la potenza, non la precisione. Al 12’ Carrera decide di cambiare qualcosa e richiama in panchina uno spento D’Ursi per inserire Rolando che, due minuti dopo, suggerisce per Antenucci una palla d’oro, ma il numero #7 dei galletti riesce clamorosamente fallire un gol praticamente fatto. Nell’azione successiva Marras calcia da fuori area, ma la mira è imprecisa. I pugliesi insistono e al 22’ l’estremo difensore potentino si oppone alla grande sul destro a botta sicura di Cianci da centro area. Bianco rileva Lollo, ma la formazione barese continua ad avere difficoltà a trovare la giocata vincente. Nel finale un nervoso Marras si fa anche espellere per doppia ammonizione, ciliegina su una torta indigesta consumata in una giornata davvero da dimenticare. Nella prossima giornata il Bari farà visita alla Ternana, ma non sarà una sfida come la si immaginava qualche mese fa…

Tabellino
BARI-POTENZA 0-2
BARI (4-2-3-1): Frattali; Celiento, Minelli, Perrotta, Sarzi; De Risio, Lollo (dal 25′ st Bianco); Marras, Antenucci, D’Ursi (dal 12′ st Rolando); Cianci. A disposizione: Marfella, Fiory, Di Cesare, Pinto, Colaci, Semenzato, Dargenio, Candellone, Mercurio, Rutigliano. Allenatore: M.Carrera.
POTENZA (4-3-1-2): Marcone; Coccia, Di Somma, Gigli, Sepe; Coppola (dal 3′ st Sandri), Bucolo, Zampa; Di Livio (dal 31′ st Volpe); Mazzeo (dal 31′ pt Conson), Baclet (dal 16′ st Salvemini). A disposizione: Santopadre, Noce, Panico, Nigro, Fontana, Cavaliere, Romero, Lauro. Allenatore: F.Gallo.
ARBITRO: sig. A.Di Graci della sez. di Como. Assistenti: G.Pellino della sez. di Frattamaggiore e A.Fine della sez. di Battaglia.
RETI: al 11′ pt Baclet rig. (P), al 34′ pt Baclet (P).
AMMONITI: Celiento (B); Di Somma e Sandri (P).
ESPULSI: al 45′ st Marras (B) per doppia ammonizione.
NOTE: pomeriggio freddo, campo in buone condizioni; angoli: 7-2 per il Bari; recuperi: 1′ pt e 5′ st; partita giocata senza spettatori per protocollo anti covid.





About Tommaso Di Lernia 558 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*