LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: vietato correre rischi a Salò…



La positiva prestazione contro il Foggia ha riportato un cauto ottimismo in casa biancorossa e tutti, società e tifosi, si attendono una conferma sul campo della FeralpiSalò.

E’ importante, dunque, tornare con un risultato positivo per affrontare con serenità il ritorno: la circostanza che i biancorossi possono contare sul vantaggio di essere testa di serie, in caso di parità di punti e differenza gol, non deve trarre in inganno, perché le sorprese sono all’ordine del giorno e tante partite sono state decise da gol segnati nei minuti di recupero.

Auteri, dopo aver recuperato tutti i giocatori tranne Citro, ha rassicurato che non sarà sottovalutato l’avversario, che peraltro non dispone di elementi di particolare levatura tecnica.

La squadra verdeblu è un mix di anziani ultratrentenni (Giani, Guidetti, Legati, Tulli e Scarsella) e giovanissimi, del 2001 (Bergonzi e Brogni) e del 2000 (D’Orazio e Gavioli). Pratica un gioco veloce con triangolazioni di prima e aperture sugli esterni, ma mercoledì scorso è stato fermato sul pari (1-1) dalla Virtus Verona,  pur centrando per 2 volte i legni della porta avversaria con Guidetti e Scarsella. L’autore del gol è stato Guerra, rientrato a Salò dopo una parentesi a Vicenza.

La società bresciana è molto giovane, costituita nel 2009 dalla fusione tra l’Associazione Calcio Salò e l’Associazione Calcio Feralpi Lonato, di proprietà dell’industria “Feralpi Siderurgica”. Salò è una località situata sulla riva sinistra del Lago di Garda, circa 22 km a nord di Desenzano. Lonato è un piccolo Comune che dista meno di 5 km. da Desenzano, verso Brescia. Lo stadio in cui si giocherà è intitolato a Lino Turina, un allenatore di squadre giovanili a Salò, di professione infermiere. Il terreno di gioco, in erba naturale, misura 105 m. x 65 m. ed è più stretto del “San Nicola” (105×68). La capienza dell’impianto è di 2.364 posti ma naturalmente sarà vuoto.

Proprio sul suo campo la squadra bresciana ha conquistato il maggior numero di punti, 35 su 60, frutto di 11 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte. Si è classificata al 5° posto ed è stata esonerata dal primo turno della fase dei gironi per la presenza del Modena, migliore 4^ in assoluto. Il suo allenatore, Massimo Pavanel, è stato nel settore giovanile di Triestina e Hellas Verona e vanta due stagioni in C, con la Triestina e l’Arezzo. Predilige schierare la squadra con il modulo 4-3-3 o in alternativa con un trequartista alle spalle di due punte.

In campionato la formazione bresciana ha mostrato una buona propensione al gol. Ha realizzato infatti 54 reti, addirittura 2 in più del Bari. Il cannoniere è Scarsella, una mezzala, veterano della categoria, andato a segno 14 volte. Lo seguono una serie di attaccanti: Ceccarelli (7 di cui 3 rigori), D’Orazio (6), e poi Miracoli (2 rig.) e Guerra, a quota 5. Vengono poi Morosini (4), Giani,Guidetti e Tulli (2) e Carraro, Gavioli, Legati, Petrucci, Rizzo e il brasiliano De Cenco, ceduto a gennaio, tutti con 1 rete all’attivo.

La gara tra biancorossi e verdeblu è una novità assoluta. Non ci sono precedenti tra le due società.

La gara sarà diretta dal sig. Nicolò Marini, iscritto alla sezione di Trieste. E’ un veterano della categoria, alla quinta stagione in Lega Pro, dopo aver diretto 23 gare in serie D. Non è sicuramente un arbitro “casalingo”considerato che neppure il 40% delle 68 partite dirette in campionato si è concluso con il successo delle squadre di casa precisamente 27, contro 22 vittorie in trasferta e 19 pareggi. I cartellini gialli sono stati tanti, ben 310 (con un record personale di 9 in Teramo-Catania del dicembre 2019) , e 28 le espulsioni, 19 per doppia ammonizioni e 9 per rosso diretto. Infine ha decretato 24 rigori, dei quali  2 per tre volte  nel giro di 90 minuti. Ha arbitrato 1 gara dei playoff di serie C quest’anno, il 9 maggio scorso: Palermo-Teramo 2-0 nel primo turno. Ha un solo precedente con il Bari, l’11 novembre 2020 in Potenza-Bari 1-4. Per 3 volte ha invece incrociato il FeralpiSalò, il 3 febbraio 2018 in FeralpiSalò-Vicenza 1-3, il 25 novembre 2018 in FeralpiSalò-Alma Juve Fano 1-0 e il 16 novembre 2019 in FeralpiSalò-Padova 1-0.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da SKYSPORT (canale 252), ELEVEN  SPORTS  e in radiocronaca da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “Lino Turina” è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 364 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*