Bari a valanga per 4-0 contro il Monterosi Tuscia, esordio vincente al “San Nicola” nel segno di Di Cesare, Cheddira, Antenucci e Simeri…



BARI – Nella seconda giornata del torneo di serie C, il Bari esordisce in casa contro il Monterosi Tuscia e ottiene la prima vittoria in campionato con un secco e convincente 4-0 propiziato dalle reti di Di Cesare, Cheddira, Antenucci e Simeri. E’ evidente che l’ostacolo non fosse dei più difficili da superare, ma il non complicarsi la vita nelle giornate meno complicate è già un piccolo segnale di maturità che fa ben sperare per il futuro. Il gioco sembra leggermente più fluido e la difesa appare meglio registrata, ma non tragga in inganno il risultato finale. L’attacco non appare ancora esplosivo, ficcante e concreto come si spera, ma il percorso di crescita della squadra è appena iniziato e tempo per perfezionare certi meccanismi ce n’è in abbondanza.

LE FORMAZIONI
Mister Mignani può finalmente disporre di una rosa più completa, integrata da diversi nuovi arrivi che però partono dalla panchina eccezion fatta per Terranova che affianca Di Cesare al centro della difesa. Sugli esterni del reparto arretrato ci sono invece Belli e Mazzotta. A centrocampo agisce il solito trio composto da Maita, Bianco e D’Errico, mentre Botta veste il ruolo di trequartista, alle spalle della coppia offensiva formata da Antenucci e Cheddira.
Mister D’Antoni punta su un 3-5-2 molto compatto, nel quale Piroli, Mbende e Rocchi sono i baluardi difensivi. Buono è in cabina di regia, affiancato da Franchini e Parlati, mentre Adamo e Tonetto presidiano le fasce laterali. In attacco sono schierati infine Costantino e Caon.

LA GARA
Primo tempo – L’avvio di gara è piuttosto vivace e la prima vera occasione capita al 10’ sulla testa di D’Errico che sfrutta un cross dalla destra di Belli ed impegna a terra Marcianò. Trascorrono 4′ e i galletti creano un’altra situazione offensiva pericolosa con Cheddira che, ispirato dall’apertura di Antenucci, punta la porta e poi effettua un tiro cross, ma l’azione sfuma senza produrre effettivi pericoli. La risposta degli ospiti arriva al 21′ quando Parlati manda alto la palla su punizione, ma il Bari insiste e alla mezzora è Antenucci a provarci con un rasoterra che però non impensierisce granché il portiere avversario. Al 42′ il  match si sblocca: Maita tira un calcio d’angolo preciso che raggiunge in piena area Di Cesare, più lesto di tutti a mettere la palla nel sacco di destro.
Secondo tempo – L’inizio di ripresa vede un Bari molto volitivo e intraprendente grazie anche all’imprevedibilità di Botta e al 9’ i padroni di casa riescono a raddoppiare con Cheddira che è lesto a stoppare una conclusione di D’Errico e, tutto solo a pochi passi dalla porta, a battere senza problemi Marcianò. Ormai i biancorossi sono un fiume in piena e pochi minuti dopo Piroli atterra D’Errico causando il rigore: dal dischetto Antenucci è implacabile e firma il 3-0. Celiento rientra in dopo tanto tempo, rilevando capitan Di Cesare, e poco dopo fanno il loro ingresso in campo anche Marras (tornato disponibile dopo la squalifica) e Di Gennaro. Entrano anche Simeri e Scavone al posto di Botta e D’Errico e al 37’ il Bari guadagna il secondo penalty di giornata grazie ad un ingenuo fallo di mano in area di Mbende. Stavolta dell’esecuzione si incarica proprio Simeri che insacca spiazzando l’estremo difensore laziale. Raggiunto il poker, i pugliesi fanno accademia e gli ultimi minuti scorrono via senza ulteriori sussulti. L’esordio è andato come meglio non si potesse sperare, in attesa che la squadra migliori dal punto di vista fisico e mister Mignani la modelli come ci si auspica.

Tabellino
BARI-MONTEROSI TUSCIA 4-0
BARI (4-3-1-2): Frattali; Belli, Di Cesare (dal 21′ st Celiento), Terranova, Mazzotta; Maita, Bianco (dal 28′ st Di Gennaro), D’Errico (dal 36′ st Scavone); Botta (dal 36′ st Simeri); Cheddira, Antenucci (dal 28′ st Marras). A disposizione: Polverino, Gigliotti, Pucino, Ricci, Mallamo, Lollo, Paponi. Allenatore: M.Mignani.
MONTEROSI T. (3-5-2): Marcianò; Piroli (dal 22′ st Tartaglia), Mbende, Rocchi; Adamo (dal 35′ st Luciani), Franchini (dal 35′ st De Paolantonio), Buono, Parlati (dal 10′ st Buglio), Tonetto; Costantino, Caon (dal 22′ st Verde). A disposizione: Borghetto, Polito, Borri, Cancellieri, Sdaigui, Nasini, Ferri Marini. Allenatore: D.D’Antoni.
ARBITRO: sig. S.Galipò della sez. di Firenze. Assistenti: L.Poma della sez. di Trapani e G.Trischitta della sez. di Messina
RETI: al 42′ pt Di Cesare (B), al 9′ st Cheddira (B), al 12′ st Antenucci (B), al 37′ st Simeri (B).
AMMONITI: Bianco e Di Cesare (B); Buono, Tonetto e Mbende (M).
NOTE: cielo soleggiato, campo in buone condizioni; angoli: 10-5 per il Bari; recuperi: 1′ pt e 3′ st; spettatori paganti: 3.778 (ospiti 0).





About Tommaso Di Lernia 584 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*