Simeri gol e il Bari batte il Picerno. Seconda vittoria consecutiva e secondo posto in classifica…



Nella terza giornata del campionato di serie C, il Bari coglie a Potenza, contro il Picerno,il secondo successo consecutivo dopo la vittoria interna contro il Monterosi di 7 giorni fa. Questa volta basta una rete di Simeri nella ripresa per mettere le mani sui tre punti e per rilanciare decisamente le quotazioni dei galletti nel borsino del torneo. La formazione di mister Mignani è infatti ora al secondo posto, a braccetto con il Taranto, alle spalle del Monopoli capolista. Anche in Basilicata i biancorossi offrono una prestazione all’altezza, senza grosse sbavature in difesa e con una propensione offensiva costante che alla fine paga. Nel prossimo turno, ancora fuori casa, il Bari farà visita al Catania per allungare la striscia positiva.

LE FORMAZIONI
Mister Mignani conferma a grandi linee la formazione proposta in queste prime giornate e deve rinunciare al solo Antenucci che è alle prese con un fastidio muscolare. In difesa sono confermati Belli e Mazzotta sugli esterni e la coppia centrale composta da Di Cesare e Terranova. Il centrocampo è guidato come al solito da Bianco, affiancato da Maita e D’Errico, mentre alle spalle delle due punte Marras e Cheddira agisce il trequartista Botta.
Mister Palo opta per il 4-2-3-1 e schiera in difesa Ferrani ed Allegretto al centro e Vanacore e Guerra sulle corsie laterali. Nella zona nevralgica del campo si posizionano Dettori, che rientra dalla squalifica, e Pitarresi, alle spalle del trio composto da Vivacqua, Carrà ed Esposito. L’unica vera punta è rappresentata da Terranova.

LA GARA
Primo tempo – Sin dai primi minuti di gioco domina un certo equilibrio, ma al quarto d’ora Marras riesce a pescare Belli sulla destra e il terzino, da posizione defilata, ci prova con un rasoterra che Albertazzi devia in angolo. Al 24’ il Bari riparte in contropiede con Cheddira che scende sulla sinistra e, una volta entrato in area, invece di provare la conclusione cerca di servire Marras senza però riuscirci. I galletti insistono e un destro di D’Errico dal limite trova l’impercettibile deviazione di un difensore e la sfera termina in angolo sfiorando il palo. Mazzotta è costretto ad uscire dal campo per un problema fisico e al suo posto entra Ricci. Prima dell’intervallo arriva la prima vera risposta dei padroni di casa: Vanacore irrompe in area, supera Ricci ed è affrontato da Di Cesare che lo costringe ad effettuare una conclusione fuori misura da posizione molto favorevole.
Secondo tempo – In avvio di ripresa ci prova Botta da fuori area, ma il tiro si spegne sul fondo, mentre una discesa sulla sinistra di Ricci mette in difficoltà i lucani che intercettano con Guerra la conseguente conclusione di Maita. Al 12’ è Marras a sfiorare il vantaggio con un sinistro insidioso che colpisce il palo esterno e la stessa sorte tocca poco dopo a Botta dopo un controllo dal limite. Il trequartista è servito al quarto d’ora da Marras e dal centro dell’area colpisce indisturbato di piatto sinistro, ma il tiro è purtroppo centrale e il portiere avversario non ha eccessive difficoltà a sventare la minaccia. La pressione biancorossa si fa sempre più intensa e il gol è ormai nell’aria. Mister Mignani prova a cambiare qualcosa nel tentativo di trovare la svolta e inserisce Simeri e Mallamo al posto di Botta e D’Errico. La mossa è davvero vincente visto che dopo soli 2 minuti i pugliesi sbloccano il match prorpio ai nuovi entrati: Mallamo crossa dalla sinistra per Simeri che si conferma cecchino infallibile al “Viviani” e di testa firma lo 0-1. Al 34’ un tiro in contro balzo da fuori area del nuovo entrato D’Angelo termina oltre la traversa. Nel finale entrano anche Celiento e Pucino al posto di Cheddira e Belli e il Bari si sistema a 5 in difesa a protezione del vantaggio. Termina però così, nonostante i 4 minuti di recupero, e il Bari sente di aver fatto in pieno il proprio dovere.

Tabellino
AZ PICERNO-BARI 0-1
AZ PICERNO (4-2-3-1): Albertazzi; Vanacore, Ferrani, Allegretto, Guerra; Dettori, Pitarresi; Vivacqua (dal 27′ st D’Angelo), Carrà (dal 14′ st De Cristofaro), Esposito (dal 35′ pt Coratella); Terranova P.. A disposizione: Viscovo, Alcides Dias, De Franco, Garcia Rodriguez, Setola, Viviani, De Ciancio, Gerardi, Stasi. Allenatore: A.Palo.
BARI (4-3-1-2): Frattali; Belli (dal 45′ st Pucino), Di Cesare, Terranova E., Mazzotta (dal 27′ pt Ricci); Maita, Bianco, D’Errico (dal 20′ st Mallamo); Botta (dal 20′ st Simeri); Marras, Cheddira (dal 45′ st Celiento). A disposizione: Polverino, Plitko, Gigliotti, Di Gennaro, Lollo, Scavone, Paponi. Allenatore: M.Mignani.
ARBITRO: sig. S.Kumara della sez. di Verona. Assistenti: E.Bocca della sez. di Caserta e G.Pellino della sez. di Frattamaggiore.
RETI: al 22′ st Simeri (B).
AMMONITI: Bianco (B).
NOTE: cielo sereno, campo in erba sintetica; angoli: 8-1 per il Bari; recuperi: 2′ pt e 4′ st.





About Tommaso Di Lernia 584 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*