LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: indispensabili i 3 punti nel derby a Francavilla



Non ci sono alternative: il Bari gioca a Francavilla con l’obiettivo esclusivo dei 3 punti.

Il pareggio con il Foggia ha consentito al Catanzaro di ridurre lo svantaggio: i calabresi sfrutteranno al massimo il turno interno, ospitando un Monopoli piuttosto fragile quando gioca lontano dal “Veneziani”, per presentarsi nelle migliori condizioni al big match di sabato 30 ottobre in casa della capolista.

Alla luce di queste considerazioni, il Bari deve assolutamente vincere per la quinta volta in trasferta per due motivi. In primo luogo incrementare il vantaggio o almeno lasciarlo invariato, e poi  affrontare lo scontro diretto nelle condizioni psicologiche ideali.

Per i biancorossi a Francavilla è il terzo derby stagionale, il primo in trasferta. Nella classifica provvisoria delle sfide regionali, sono in testa, con 7 punti in 3 partite, Foggia e Virtus Francavilla, seguiti da Bari e Taranto (4 punti in 2 partite) mentre Monopoli e Fidelis Andria sono a 0, avendo perso le 3 gare disputate.

Ma il Bari non deve temere le insidie del derby: peraltro i brindisini si presenteranno in formazione largamente rimaneggiata a causa delle espulsioni, nel finale tempestoso di Palermo, dell’attaccante italo argentino Perez e del portiere Nobile e delle squalifiche dei difensori Miceli e del ghanese Enyan.

Mignani ha recuperato Di Gennaro che potrebbe giocare uno spezzone di partita. Per gli altri in campo dal 1’ è difficile fare previsioni, come sempre.  

I pronostici sono favorevoli al Bari, ma sarà interessante vedere quali accorgimenti useranno i biancorossi (miglior rendimento in trasferta e maggior numero di gol segnati) contro una difesa ferrea come quella biancazzurra, bucata solo 2 volte sul proprio campo.

Sono soltanto 5 i giocatori brindisini andati in gol, contro i 10 biancorossi. Cannoniere è Maiorino, con 3 centri (2 rigori), seguito da Ventola (2 reti) e dal terzetto, Delvino, Enyan e Tulissi, tutti a quota 1.

I precedenti del Bari a Francavilla sono soltanto 2, relativi alle ultime due stagioni in serie C, e il bilancio è in perfetta parità: 1 vittoria per i biancorossi, 1 sconfitta, 3 reti segnate e altrettante subìte. La prima partita si giocò il 22 settembre 2019, alla 5^ giornata, e fu decisa dalla rete di Mastropietro. La sconfitta costò la panchina a Cornacchini che solo qualche mese prima aveva portato la squadra alla vittoria in serie D. Il secondo incontro si disputò giusto un anno dopo, il 27 settembre 2020: il Bari, guidato da Auteri,  nella prima mezzora andò a segno 3 volte con Antenucci, D’Orazio e D’Ursi, ma nell’ultimo quarto d’ora  prima del riposo subì la parziale rimonta dei brindisini con Perez e Franco. Nella ripresa il risultato non cambiò. Di quella formazione sono rimasti Frattali, Celiento, Di Cesare, Maita, Bianco, Marras, Simeri e Antenucci.

La gara sarà diretta dal sig. Enrico Maggio, iscritto alla sezione di Lodi. E’ un arbitro abbastanza severo: il suo ruolino presenta, in 44 designazioni in campionato, 168 cartellini gialli, 6 espulsioni per doppia ammonizione e 8 per rosso diretto e ben 17 rigori concessi. Il risultato più frequente è il pareggio, registrato 19 volte, rispetto ai 15 successi in casa e le 10 vittorie fuori casa. L’arbitro di Lodi é stato protagonista di un episodio  curioso: designato per la gara Monopoli-Casertana dell’8 marzo 2020, alla vigilia del lockdown, fu rifiutato dai giocatori delle 2 squadre perché proveniente dalla prima “zona rossa” della Lombardia e fu sostituito da Vigile di Cosenza. E’ stato designato 19 volte per le gare del girone C: uno solo è il precedente con i biancorossi (Bari-Rieti 5-2 a gennaio 2020)  mentre ha diretto 2 volte i biacazzurri (Siracusa-V.Francavilla 0-1 a marzo 2019 e Sicula Leonzio-V.Francavilla 1-1 a novembre 2019). In due occasioni, sempre nel girone meridionale, ha decretato 2 rigori in 90’. I collaboratori designati sono Alex Cavallina di Parma e Luca Dicosta di Novara, assistenti, e Domenico Mirabella di Napoli, quarto ufficiale.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “Nuovarredo Arena – Giovanni Paolo II” (dimensioni m. 105 x 60, capienza 1.600 posti,  superficie in erba sintetica) è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 395 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*