Bari-Catanzaro 2-1, le pagelle dei biancorossi: Frattali strepitoso, Mallamo cuce i reparti, Gigliotti in difficoltà…



BARI – Con una grande prestazione di carattere, il Bari ha battuto il Catanzaro, rifilando 2 gol, firmati dagli attaccanti, alla difesa giallorossa che nelle precedenti 4 trasferte aveva conservato la porta inviolata.

Ora i punti di vantaggio sui calabresi sono saliti a 7 ma si profilano altri inseguitori pericolosi. Il Monopoli, innanzi tutto, a sorpresa é staccato di 5 lunghezze e domenica sera può essere affiancato dal redivivo Palermo, se dovesse battere l’Avellino.

Comunque un fatto é certo: la squadra di Mignani non ha fallito il primo grande appuntamento della stagione!

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Catanzaro.

FRATTALI
7,5semaforo_verde
  E’ stato uno dei protagonisti della vittoria. Ha compiuto almeno 3 grandi interventi, annullando altrettante palle-gol dei calabresi. Ha guidato la difesa e con grande esperienza ha contribuito a rallentare la carica agonistica degli avversari. STREPITOSO
PUCINO
6semaforo_verde
  Per buona parte della gara ha coperto la sua fascia, spingendosi ogni tanto in avanti per alleggerire la pressione dei calabresi. Ottimo il suo assist per Antonucci in occasione del gol. Nella ripresa ha un po’ sofferto, commettendo una distrazione importante che poteva costare cara. A SPRAZZI
TERRANOVA
7semaforo_verde
  E’ ormai il cardine della difesa biancorossa. Lotta, conquista e difende tanti palloni e non concede nulla agli avversari. LEADER DELLA DIFESA
GIGLIOTTI
6semaforo_verde
  Ha sofferto la prestanza fisica dell’avversario diretto, Cianci, che lo ha sovrastato in occasione del gol del provvisorio pareggio. A parte questo episodio, è riuscito a frenare in parte la pericolosità dell’attaccante ex biancorosso. IN DIFFICOLTA’
RICCI
6,5semaforo_verde
  Ha offerto una prestazione essenzialmente difensiva, costretto a chiudere sulle proiezioni di Verna e Rolando, fino a quando è stato in campo. Dopo un’ora ha lasciato il posto a Mazzotta. MINIMO SINDACALE
MAZZOTTA
6,5semaforo_verde
  Ha giocato l’ultima mezzora, rinforzando la linea difensiva, messa sotto pressione dal pressing dei calabresi. Sulla sua fascia si sono alternati Vendeputte e Bearzotto, ma non sono stati determinanti. CHIUSURE DETERMINANTI
MAITA
6,5semaforo_verde
  E’ tornato nel ruolo di mezzala e come al solito ha rappresentato un punto di riferimento della squadra, battendosi a metà campo contro le fonti di gioco giallorosse. Lo ha fermato un infortunio che ci auguriamo sia di lieve entità. SFORTUNATO
D’ERRICO
6,5semaforo_verde
  Mignani aveva deciso di concedergli un po’ di riposo, ma l’imprevista uscita di Maita lo ha costretto a rimandare in campo l’ex monzese. Non ha mostrato la consueta lucidità, indugiando troppo al momento del tiro verso la porta. Utile per la quantità. AGGIUNGE STABILITA’
BIANCO
6,5semaforo_verde
  E’ tornato a giocare da play maker, al centro della linea dei centrocampisti. Positivo nella fase di interdizione. INSTANCABILE
SCAVONE
S.V.semaforo_giallo
  Ha giocato i minuti finali, rientrando dopo l’infortunio alla caviglia. In poco tempo ha saputo mettersi in evidenza, servendo un assist eccezionale a Cheddira.  
MALLAMO
7,5semaforo_verde
  Dopo l’uscita di Maita è stato lui a caricarsi la responsabilità di mettere ordine a metà campo e di guidare la squadra. Ha percorso chilometri a rincorrere gli avversari. CUCE I REPARTI
BOTTA
6,5semaforo_verde
  Ha dovuto tirar fuori tutte le sue doti di combattente, lasciando da parte i numeri tecnici. Ha retto per un’ora e un quarto, poi ha ceduto il posto a Di Gennaro. BRILLANTE
DI GENNARO
S.V.semaforo_giallo
  E’ stato un rientro molto positivo dopo la lunga assenza per infortunio. Ha saputo dettare i tempi negli ultimi concitati minuti.  
SIMERI
7semaforo_verde
  Poco fortunato in un paio di precedenti occasioni, ha realizzato un gol di rapina, sfruttando con prontezza un clamoroso liscio di Fazio, riiportando il Bari in vantaggio prima del riposo. Nella ripresa si è sacrificato nell’interdizione, ripiegando spesso nella metà campo biancorossa. GRANDE VIGORE
CHEDDIRA
7semaforo_verde
  E’ subentrato a Simeri per tenere impegnati i difensori giallorossi. Veloce e pronto a verticalizzare, ha rappresentato un pericolo costante per il Catanzaro ma non è riucito a sfruttare più di un’occasione per chiudere la gara. DIROMPENTE
ANTENUCCI
7,5semaforo_verde
  E’ stata indbbiamente la sua migliore partita di questo primo quarto di stagione. Ha realizzato un gol da cineteca con un gesto di grande classe tecnica e poi ha lottato su ogni palla per contrastare gli avversari. SUBLIME
Allenatore: M.MIGNANI
7,5semaforo_verde
  Ancora scelte a sorpresa da parte dell’allenatore, che alla fine ha avuto ragione. La gara è stata decisa dai gol degli attaccanti, Antenucci è apparso rinato e Simeri ha lottato come un guerriero. Il centrocampo biancorosso è stato superiore a quello calabrese, nonostante la perdita dell’apporto di Maita, e la difesa ha resistito alla forza d’urto degli avversari, pur correndo qualche pericolo. Ma l’aspetto più positivo é stato l’atteggiamento dei giocatori che hanno riscattato la prova deludente di Francavilla. SQUADRA RITROVA EQUILIBRIO E FORZA
Arbitro: Sig. D.RUTELLA
4,5semaforo_rosso
  L’arbitro siciliano ha accumulato una lunga serie di errori nella valutazione dei falli e nella gestione dei cartellini, rischiando di perdere il controllo della gara. Nel quarto d’ora finale del primo tempo si è accanito contro il Bari chiudendo gli occhi sugli interventi dei giallorossi e punendo con le ammonizioni ogni takle dei biancorossi. Nella ripresa ha preso di mira il Catanzaro, ammonendo 3 giocatori. In conclusione ha fatto innervosire tutti, comportandosi proprio come un arbitro non dovrebbe. TANTI ERRORI





About Peppino Accettura 395 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*