Latina-Bari 0-1, le pagelle dei biancorossi: Antenucci devastante, Mallamo affidabile…



Sono fuori dallo schema delle pagelle, ma è giusto dare un voto anche a chi ha costruito questa struttura che sul campo ha stracciato tutti gli avversari, conquistando con 3 giornate di anticipo una promozione ultrameritata: 10 al presidente Luigi De Laurentiis e 10 al direttore sportivo Ciro Polito.

La 22^ vittoria ha fugato ogni dubbio sul problema Catania e porta il vantaggio del Bari a livelli stratosferici: 13 punti sul Catanzaro, 14 sul Monopoli, 15 sul Palermo, 16 sull’Avellino, 21 sul Foggia! Negli altri 2 gironi il primo posto é ancora da definire.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Latina.

FRATTALI
6,5semaforo_verde
  E’ tornato tra i pali dopo aver smaltito i postumi dell’infortunio. Non è stato quasi mai impegnato. SICURO
PUCINO
6,5semaforo_verde
  Contrariamente al solito, non si è quasi mai sganciato dalla difesa ma ha preferito coprire la sua fascia. NON SBAGLIA NIENTE
CELIENTO
7semaforo_verde
  E’ tornato al centro della difesa e si è trovato di fronte un avversario molto impegnativo come Jefferson, ma il brasiliano non è mai riuscito a tirare in porta. OTTIMO NELLE CHIUSURE
TERRANOVA
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito Celiento nei minuti di recupero.                                                                              
DI CESARE
7semaforo_verde
  E’ l’elemento di maggiore esperienza in difesa ed ha guidato il reparto, frenando le iniziative di Sane prima e Carletti dopo. PILASTRO DELLA DIFESA
RICCI
7semaforo_verde
  Nel primo tempo ha giocato praticamente da ala sinistra: è stato lui a servire la palla che Antenucci ha sfruttato al meglio sbloccando il risultato. Poi ha difeso senza concedere nulla. UN TURBO
MAITA
7,5semaforo_verde
  Continua a dare qualità alla squadra in fase di impostazione e ci ha messo il fisico quando c’era da lottare per strappare i palloni agli avversari. FONDAMENTALE
MISURACA
6,5semaforo_verde
  E’ rimasto in campo per una ventina di minuti ed ha dimostrato di essere pronto alla chiamata del mister, mettendo in evidenza una grande personalità. INCORAGGIANTE
MAIELLO
7,5semaforo_verde
  E’ il vero regista della squadra: parte da una posizione arretrata ma gioca a tutto campo, intervenendo su tutti gli avversari e rilanciando subito con intelligenza. GRANDE VISIONE DI GIOCO
D’ERRICO
7semaforo_verde
  Le sue percussioni hanno perforato lo schieramento laziale. Avrebbe potuto anche firmare un gol all’inizio della ripresa ma è scivolato sul terreno bagnato ed ha calciato debolmente. Ammonito, è stato sostituito per precauzione. GENEROSO
SCAVONE
6,5semaforo_verde
  E’ subentrato a D’Errico e, come già in altre occasioni, si è inserito subito nel clima della partita: ha limitato le sortite in avanti, dedicandosi alla copertura. LUCIDO
CITRO
6,5semaforo_verde
  Mignani ha voluto sperimentarlo nel ruolo di trequartista: molto mobile, ha trovato l’intesa con i due attaccanti, esibendosi in alcuni spunti di classe. FANTASISTA
MALLAMO
6,5semaforo_verde
  Ha giocato l’ultimo quarto d’ora più il recupero in sostituzione di Citro, bloccato dai crampi. Su di lui si può fare affidamento in ogni occasione. AFFIDABILE
ANTENUCCI
7,5semaforo_verde
  Avrebbe meritato 8 se avesse anche trasformato il rigore. Comunque la sua prestazione è stata eccellente: a 38 anni ha continuato a fare non solo gol ma pressing sugli avversari arretrando persino in difesa! DEVASTANTE
CHEDDIRA
6,5semaforo_verde
  Grande intesa con Antenucci. Quandoi parte in velocità le difese avversarie tremano.Questa volta è stato un po’ frenato dal terreno bagnato e scivoloso. Ha vuto problemi nel controllo della palla. INCURSORE
SIMERI
6,5semaforo_verde
  Ha disputato l’utima mezzora più recupero al posto di Chddira. Si è battuto come un leone, lottando su ogni palla con i difensori. Non si è risparmiato. COMBATTENTE
Allenatore: M.MIGNANI
7,5semaforo_verde
  Le sue scelte hanno sortito l’effetto desiderato. Tutti i designati hanno risposto bene, compreso la novità di Citro trequartista. Anche i cambi effettuati nella ripresa hanno convinto. Nel giorno più bello la squadra ha ritrovato cuore e concentrazione. La promozione premia le sue qualità tecniche ma anche la capacità mostrata nel “governare” i tanti giocatori, poco meno di una trentina, a sua disposizione. SQUADRA MERAVIGLIA: GIOCA,CREA E VINCE
Arbitro: Sig. F.CARRIONE
6,5semaforo_verde
  L’arbitro campano, tutto sommato, è riuscito a tenere in pugno la gara con un po’ di esperienza. Ha confermato la sua tendenza favorevole alle vittorie delle squadre fuori casa. SE LA CAVA





About Peppino Accettura 454 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*