LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: subito una big, il Parma, dopo le imprese in Coppa Italia…



Share

E’ davvero grande l’attesa per l’esordio del Bari in serie B, campionato nel quale è tornato a giocare dopo 4 anni di assenza.

Risale infatti al 3 giugno 2018 l’ultima gara tra i cadetti dei biancorossi, a Cittadella, nei preliminari dei playoff: finì 2-2 e il Bari fu eliminato. Poi il fallimento e la ripartenza dalla serie D.

Finalmente il Bari torna sulla scena nazionale e giocherà sotto gli occhi di tutti, considerato che la gara è stata scelta quale match di apertura della stagione.

Le premesse per un esordio dignitoso ci sono tutte. La squadra di Mignani è partita alla grande in Coppa Italia, liquidando prima il Padova (sconfitto solo nella finale dei playoff dal Palermo) e poi il Verona, mostrando una superiorità tecnica e tattica al di là di ogni aspettativa.

Questo può significare che Mignani abbia scelto una partenza lanciata per inserire subito la squadra nelle prime posizioni della classifica. Va detto comunque che la formazione non è ancora completa ed avrebbe bisogno di altri 4/5 elementi (2 attaccanti, 1 trequartista e 1/2 difensori) per affrontare la stagione con maggiore tranquillità.

Inutile dire che il Parma si presenta al via con molte ambizioni. Il neo allenatore Pecchia ha confermato la struttura dell’anno passato, compreso l’”immortale” Buffon, aggiungendo due elementi di spicco, entrambi argentini, il portiere  Chichizola, proveniente dal Perugia, e il centrocampista Estevez.

Nel campionato scorso il Parma, partito con Maresca in panchina, sostituito da Iachini dalla 14^ giornata, si classificò al 13° posto con 49 punti all’attivo, dei quali 25 ottenuti in trasferta, 48 reti realizzate e 43 incassate. In casa il rendimento fu abbastanza modesto, con appena 5 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte. Cannoniere della squadra fu il centrocampista italo-argentino Vazquez, autore di 14 reti, seguito dall’attaccante polacco Benedyczak (6 gol) e dalla coppia composta da Tutino e dallo spagnolo Bernabè, con 5 reti ciascuno.

Le due squadre si sono incontrate in Emilia 29 volte, 10 in serie A (1 successo Bari e 9 scnfitte), 16 in serie B (2 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte) e 3 in Coppa Italia (2 pareggi e 1 sconfitta). Il bilancio complessivo è di appena 3 vittorie biancorosse, 10 pareggi e ben 16 sconfitte, con 16 gol segnati e 34 subìti. La prima gara fu giocata 92 anni fa, in serie B, il 9 marzo 1930, persa per 1-0. Ma l’anno dopo, il 1° febbraio 1931, il Bari conquistò il primo successo. L’ultimo risale al 3 aprile 2011, in serie A, con il risultato di 2-1.

La gara sarà diretta dal sig. Davide Massa, della sezione di Imperia. Internazionale, 41enne, di professione bancario, è uno dei veterani della CAN, essendo giunto alla tredicesima stagione. Nel 2021 ha subìto una breve sospensione a causa di irregolarità amministrative riguardanti i rimborsi, Nel 2022 è stato punito con un’altra sospensione di 3 turni in quanto, come addetto al VAR, non intervenne, nella partita Torino-Inter, per segnalare un netto fallo da rigore di Ranocchia ai danni di Belotti. In serie B il suo ruolino presenta 46 partite con 18 vittorie in casa, 14 pareggi e 14 successi in trasferta, 9 espulsioni e 16 rigori concessi. Nella passata stagione è stato designato 6 volte, registrando 2 vittorie per le squadre di casa, 3 pareggi e 2 vittorie per le formazioni in trasferta. Ha diretto tra l’altro Como-Parma 1-1 concedendo un rigore ai lombardi, calciato da Gilozzi e parato da Buffon. I precedenti con il Bari sono limitati a 2 gare, concluse con altrettante sconfitte: Udinese-Bari 1-0 (serie A 2010/2011) e Padova-Bari 1-0 (serie B 2011/12).  Ha invece diretto ben 11 volte la squadra gialloblu, facendo registrare 2 successi, 6 pareggi e 3 sconfitte.

La terna è completata dagli assistenti Davide Moro della sezione di Schio e Dario Garzelli della sezione di Livorno; quarto ufficiale è Michele Giordano, iscritto alla sezione di Novara, e infine sono stati designati al VAR Daniele Paterna della sezione di Teramo e quale AVAR (assistente al VAR) Davide Imperiale della sezione di Genova.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV da SKY Sport Uno e in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “Ennio Tardini” (dimensioni m. 105×68, terreno di gioco in erba naturale, capienza 22.994 posti) è fissato alle ore 20.45.





About Peppino Accettura 454 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*