Maiello: «C’è tanto rammarico! Il Bari ha fatto un ottimo inizio e sta facendo bene, ma in campo ci sono anche gli avversari…»

Le dichiarazioni del centrocampista biancorosso al termine del match contro la Spal



Share

BARI – Nel post gara della sfida tra Bari e Spal, terminata 2-2, questa è stata l’analisi a caldo di Raffaele Maiello: «Oggi c’è tanto rammarico perché penso che nel primo tempo sia stata una partita a senso unico. Abbiamo concesso veramente poco e niente, mentre nel secondo tempo abbiamo iniziato bene, creando anche occasioni per chiudere la gara portandola sul 3-0. Chiaramente poi le partite non finiscono mai e ci sono stati degli episodi che ci hanno condotto a pareggiare. Nel calcio, se non concretizzi, alla fine  puoi pagare dazio, così come è successo oggi a noi».

Il 31enne di Acerra ha poi effettuato un’analisi del campionato in corso: «Quello di serie B è un campionato duro. Sono 10 anni che faccio questo torneo ed ogni anno ci sono sempre tante difficoltà, avversari e giocatori forti. Niente è scontato e i nomi a volte non contano. C’è sempre il campo nel quale devi dimostrare. Posso dire che il Bari abbia fatto un ottimo inizio e stia facendo bene. Chiaramente oggi vedi il bicchiere mezzo pieno, ma secondo me non deve essere così. Dobbiamo continuare su questa strada, anche se si può fare di più e meglio. Siamo dispiaciuti per oggi perché, parliamoci chiaro, oggi sono due punti persi».

Quanto al momento di pausa dei galletti, coinciso con l’arrivo di 2 gol avversari, il numero #17 dei galletti ha effettuato una considerazione conclusiva, probabilmente scontata, ma quanto mai veritiera:  «In campo non c’è solo il Bari e c’è da considerare che esiste anche l’avversario. Una squadra di tutto rispetto, composto da giocatori importanti. Va quindi dato merito alla Spal che nel secondo tempo, dopo l’episodio che ha riaperto la partita, ha iniziato a fare possesso palla a giocare nella nostra metà campo. L’insegnamento di oggi? Le partite, anche se si stanno vincendo 2-0 e sembrano finite, non finiscono mai. A volte basta un mezzo episodio per dar coraggio all’avversario. Secondo me devi sempre spingere sull’acceleratore, non abbassare mai la guardia e, quando c’è da far male, devi ammazzare le partite. Maita? Mattia è un giocatore importante per questa squadra, ma abbiamo concesso agli avversari qualcosa non perché lui sia uscito».





About Tommaso Di Lernia 654 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*