Cosenza-Bari 0-1, le pagelle dei biancorossi: Cheddira strepitoso, Antenucci giornata no…



Share

Dopo le impreviste battute d’arresto contemporanee di Genoa, Ascoli e Parma, il Bari è rimasta l’unica squadra imbattuta della serie cadetta dopo 5 giornate.

E’ un risultato davvero incredibile in considerazione delle ambizioni espresse da tante società alla vigilia della stagione.

Che questo sarà un campionato molto equilibrato é confermato da un’altra circostanza: sono soltanto 9 i campi inviolati, mentre sugli altri 11 é stata registrata almeno una sconfitta interna!

Tornando al Bari, va ricordato che per la prima volta Caprile non ha incassato gol. E’ una buona premessa per la prossima proibitiva trasferta di Cagliari.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro il Cosenza.

CAPRILE
7semaforo_verde
  E’ stato chiamato in causa una sola volta da Merola da distanza ravvicinata ed ha compiuto un intervento decisivo. Per il resto ha dato tranquillità a tutta la difesa. CHIUDE LA PORTA
PUCINO
6,5semaforo_verde
  Nel primo tempo ha offerto una prestazione essenzialmente difensiva, cercando di alleggerire la pressione sulla sua fascia con alcune proiezioni. Nella ripresa ha giocato in maniera più disinvolta spingendosi più di frequente in avanti. GARA DI SACRIFICIO
DI CESARE
7semaforo_verde
  E’ stato davvero grande il capitano che ha guidato da maestro la difesa. Ha compiuto alcuni salvataggi miracolosi, rimediando anche un cartellino giallo per bloccare una pericolosa iniziativa rossoblu. UNA ROCCIA
TERRANOVA
6,5semaforo_verde
  Finalmente una prestazione all’altezza della sua fama. Ha festeggiato nel migliore dei modi la trecentesima presenza in serie B con una gara di alto livello impreziosita da due perle, la respinta di testa davanti alla porta sul tiro di Merola e una tremenda fucilata dal limite ribattuta dal portiere calabrese. INTRAPRENDENTE
RICCI
7semaforo_verde
  Il suo rientro dopo la squalifica è stato estremamente positivo. Ben coadiuvato in fase di copertura da Folorunsho, ha potuto spingersi in avanti con maggiore libertà: è stato tra l’altro autore del cross deviato in gol da Cheddira e di un gran diagonale che il portiere ha ribattuto con bravura. CONTRASTA E RIPARTE
MALLAMO
6semaforo_verde
  E’ stato scelto da Mignani quale sostituto dell’infortunato Maita ed ha rispettato in pieno il compito di conferire equilibrio al centrocampo, sacrificandosi in fase di interdizione. FA LEGNA
BENEDETTI
6semaforo_verde
  Ha giocato gli ultimi dieci minuti regolamentari più il lunghissimo recupero al posto di Mallamo, vivacizzando la manovra biancorossa, grazie anche alla superiorità numerica a seguito dell’espulsione di Florenzi dopo un fallo sul centrocampista biancorosso. CONCENTRATOI
MAIELLO
6semaforo_verde
  La sua prestazione è un po’ offuscata dalla grande partita di Merola, il fulcro della manovra calabrese. Il biancorosso è stato costretto a limitarsi nella fase di impostazione, badando soprattutto all’interdizione e alla riconquista di palloni a metà campo. MASTINO
FOLORUNSHO
6semaforo_verde
  Ha giocato con intelligenza, limitando le sue puntate verso l’area avversaria e fornendo una consistente ed efficace collaborazione a Ricci per coprire la fascia sinistra. Ha comunque confermato la sua eccezionale potenza fisica. STRARIPANTE
BOTTA
6,5semaforo_verde
  Il mister lo ha ripresentato dopo due turni di assenza. Per trovare gli spazi nell’affollata zona di centrocampo ha dovuto spesso allargarsi sulla destra per avviare le manovre biancorosse ma si è anche messo in evidenza per i frequenti ripiegamenti difensivi. ILLUMINANTE
SALCEDO
6,5semaforo_verde
  Ha preso il posto dell’affaticato Botta e ha fatto intravedere alcuni numeri di buona tecnica. Efficace nell’uno contro uno, ha dato l’illusione del gol in pieno recupero, mandando la palla sull’esterno della rete. INSIDIOSO
ANTENUCCI
5,5semaforo_rosso
  E’ stato sfortunato perché non ha potuto festeggiare degnamente il 38esimo compleanno. L’errore dal dischetto e il pallone calciato debolmente dall’interno dell’area gli hanno avvelenato la giornata. Ha cercato il riscatto ma altre 3 conclusioni sono state fuori misura. GIORNATA NO
CANGIANO
6semaforo_verde
  Ha rilevato nel finale Antenucci con il compito di trattenere la palla e indurre gli avversari al fallo. FURBO
CHEDDIRA
7,5semaforo_verde
  E’ arrivato al quarto gol in 5 partite, un risultato fantascientifico. La sua incredibile prolificità (vanno aggiunte le reti in Coppa Italia) gli è valsa la segnalazione per l’eventuale convocazione ai mondiali con il Marocco. Una gratifica per lui e un problema per Mignani. Comunque é in una condizione fisica spettacolare! STREPITOSO
VICARI
S.V.semaforo_giallo
  E’ subentrato a Cheddira a recupero già iniziato per dare più sicurezza alla difesa sulle palle alte.  
Allenatore: M.MIGNANI
6,5semaforo_verde
  Il mister ha apportato 3 modifiche alla formazione di sabato scorso e gli schemi sono risultati ugualmente validi. La matricola ha già trovato una sua precisa identità e in aggiunta ha dimostrato carattere perché non ha risentito sul piano morale del rigore sbagliato in apertura. Nella ripresa, poi, i biancorossi hanno saputo gestire la gara, controllando gli avversari che non hanno effettuato neppure un tiro nello specchio della porta di Caprile. SQUADRA DI CARATTERE
Arbitro: Sig. M.GARIGLIO
5,5semaforo_rosso
  L’arbitro piemontese ha iniziato male non accorgendosi del netto fallo di mani in area calabrese e per fortuna ha deciso di consultare il VAR. Si è trovato un po’ in imbarazzo nel clima della gara che è diventato sempre più infuocato. Nel primo tempo non ha mai estratto il cartellino giallo, mandando anzitempo negli spogliatoi un dirigente rossoblu, ma nella ripresa ha ammonito ben 8 volte, espellendo Florenzi. INSICURO





About Peppino Accettura 454 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*