Bari-Ternana 0-0, le pagelle dei biancorossi: Maiello frenetico, Salcedo non punge…



Share

BARI – Il Bari gioca bene e diverte, anche se non raccoglie quanto merita, e i tifosi sono sempre più vicini alla squadra.

Contro la Ternana, di venerdì sera, il pubblico barese ha stabilito il nuovo record di presenze sulle gradinate, toccando quota 38.800 spettatori.

E’ stato polverizzato il precedente record di 35.377 stabilito in occasione di Bari-Palermo. Dopo 5 partite, al “San Nicola” le presenze sfiorano di poco le 150 mila unità.

E’ un dato davvero impressionante che possono vantare pochissime società anche in serie A.

Diamo un voto ai giocatori del Bari scesi in campo contro la Ternana.

CAPRILE
6,5semaforo_verde
  Per 89 minuti non è stato mai impegnato con tiri in porta, limitandosi ad alcune uscite in presa alta o per ribattere dei cross. Giusto al 90′ si è fatto trovare pronto a bloccare l’unica conclusione insidiosa di Faletti. TRANQUILLO
PUCINO
6,5semaforo_verde
  Ha praticamente annullato l’uruguaiano Moro e poi anche il subentrato Pettinari, partecipando attivamente allo sviluppo della manovra biancorossa, sempre pronto a ripartire. CONCRETO
DI CESARE
7semaforo_verde
  Rientrato dopo aver osservato un turno di squalifica, sia in campionato che in Coppa Italia, il capitano non ha mancato un pqllone, anticipando gli attaccanti avversari. Alla mezz’ora della ripresa ha anche cercato, senza fortuna, il gol. ENERGICO
VICARI
7semaforo_verde
  Novanta minuti caratterizzati dalla capacità di dominare l’area di rigore biancorossa senza alcun tentennamento ma regalando sicurezza al reparto. GIUDIZIOSO
RICCI
7semaforo_verde
  Ha giocato da attaccante aggiunto. Non solo ha messo il bavaglio a Partipilo, ma si è esibito in proiezioni continue sulla sinistra, perforando più volte la difesa rossoverde. UNA SAETTA
MAITA
7,5semaforo_verde
  Nell’affollata zona di metà campo, ha fornito il consueto contributo di sostanza. Ha strappato tanti palloni dai piedi degli avversari, disputando una prova poco appariscente ma molto concreta. ROBUSTO
MALLAMO
S.V.semaforo_giallo
  Il mister lo ha inserito a dieci minuti dalla fine per far tirare il fiato a Maita, peraltro ammonito poco prima.  
MAIELLO
7,5semaforo_verde
  Smaltito l’infortunio, é tornato in campo dopo 3 turni, tra coppa e campionato (tutte sconfitte). Con lui la manovra si sviluppa con una fluidità eccezionale. FRENETICO
FOLORUNSHO
7,5semaforo_verde
  Contrasta gli avversari, conquista palloni su palloni, dialoga con i compagni, si esibisce in colpi di tacco smarcanti, difende e parte in contropiede, non lo ferma davvero nessuno. POSSENTE
D’ERRICO
6,5semaforo_verde
  Mignani lo ha mandato in campo dando il turno a Folorunsho. L’ex monzese ha fatto da trait-d’union tra centrocampo e attacco, liberandosi più volte per il tiro dalla distanza. INSIDIOSO
BOTTA
7semaforo_verde
  E’ tornato in squadra a causa della squalifica di Bellomo. Dimostra di essere in form smagliante. Le sue giocate sono di alta qualità. E’ sfortunato quando dal limite colpisce in pieno la traversa. E’ un giocatore ritrovato. INCANTEVOLE
GALANO
S.V.semaforo_giallo
  Il mister lo ha inserito a dieci minuti dalla fine per far tirare il fiato a Botta, ma non si fa notare più di tanto.
SCHEIDLER
6,5semaforo_verde
  Mignani lo ha schierato in campo per sostituire l’infortunato Antenucci. Molto più reattivo di come si era visto a Frosinone, il giocatore francese ha trovato una buona intesa con i compagni ed ha realizzzato un bel gol, giustamente annullato per un millimetrico fuori gioco. PROMOSSO
SALCEDO
6semaforo_verde
  Ha sostituito Scheidler a metà ripresa ma non è riuscito a porsi in evidenza perché la difesa rossoverde gli ha chiuso tutti i varchi. NON PUNGE
CHEDDIRA
6,5semaforo_verde
  Ormai lo conoscono tutti e quando riceve la palla lo puntano in due o addirittura in tre. Comunque l’attaccante italo-marocchino riesce sempre a procurarsi qualche palla-gol, ma le ha tutte sprecate. GAGLIARDO
 
Allenatore: M.MIGNANI
7,5semaforo_verde
  La squadra c’è e si vede, mancano soltanto i risultati. Dopo aver subìto tre pesanti batoste nel giro di una settimana, il Bari ha fornito una dimostrazione di grande vitalità. La Ternana è stata sovrastata nell’arco dei 90 minuti, non ha trovato gli spazi per sviluppare gioco ed ha subìto il predominio biancorosso. Ed é tutto merito dei biancorossi se si é interrotta la serie positiva di 26 partite consecutive della Ternana in gol. LA SQUADRA E’ VIVA
Arbitro: Sig. M.MARCENARO
5,5semaforo_rosso
  L’arbitro genovese, tutto sommato, non ha diretto male ma un neo é rappresentato dalla volontà di spezzettare il gioco, fischiando tutti i falli. Ha finito per favorire la squadra umbra che ha badato essenzialmente a difendersi piuttosto che a costruire gioco. NON FAVORISCE IL GIOCO





About Peppino Accettura 472 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*