LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – Bari: a Bolzano per continuare a sognare!…


Dopo la breve sosta, torna in campo il Bari per la gara di andata della semifinale dei play-off.

La squadra di Mignani si presenta in buone condizioni fisiche e psicologiche, anche grazie ai recuperi di Maiello (certo) e Folorunsho (molto probabile). Il mister biancorosso ha la possibilità di scegliere uomini e tattica, tenendo presenti le caratteristiche dei bolzanini. Il Sudtirol gioca infatti molto chiuso, con l’obbiettivo di frenare la manovra  degli avversari e sfruttare le rare ripartenze. 

Le partite di questo mini-torneo sfuggono ad ogni pronostico e sono caratterizzate da risultati a sorpresa. La conferma viene da una riflessione sullo stato di forma delle formazioni, cioè dal rendimento mostrato nelle ultime settimane.

Prendendo infatti in considerazione i risultati registrati nelle ultime 8 giornate, a partire cioè dall’inizio di aprile, è stata stilata una mini classifica delle 8 squadre ammesse ai play-off che vede in testa il Parma con 20 punti (6 vittorie, 2 pareggi e 0 sconfitte, 13 gol fatti e 6 subìti). In seconda posizione c’è il Venezia, con16 punti (5 partite vinte, 1 pareggiata e 2 perse, 20 reti all’attivo e 11 al passivo). Seguono poi Bari e Cagliari, a quota 15 punti (entrambe con 4 successi, 3 pari e 1 sconfitta, i biancorossi con 13 gol fatti e 9 incassati, i sardi con 12 reti realizzate e 5 subìte). Nettamente staccati chiudono Reggina in settima posizione, con 10 punti (3 vittorie,1 pareggio e 4 sconfitte, 7 gol all’attivo e 9 al passivo) e infine il Sudtirol, con appena 7 punti guadagnati (1 solo successo, 4 pareggi e 3 sconfitte, appena 4 reti realizzate e 6 incassate).

Ebbene, nel primo preliminare il Sudtirol ha superato per 1-0 la Reggina e nel secondo il Cagliari ha vinto per 2-1 eliminando il Venezia dall’attacco delle meraviglie.  

In campionato le due squadre si sono incontrate alla 13^  giornata: all’andata, in Puglia, finì 2-2 con i bolzanini  che conquistarono il doppio vantaggio al 21’ con Tait e al 37’ con Odogwu.  Due minuti prima del riposo capitan Di Cesare riaprì la partita e poi al 67’ i biancorossi conquistarono il pareggio con il primo gol di Salcedo. Nel girone di ritorno, al “Druso”, ottenne la nona vittoria esterna grazie alla rete al 90’ di Morachioli  e prese definitivamente il volo in terza posizione, staccando priprio la squadra di Bisoli di 4 lunghezze.

La gara sarà diretta dal sig. Federico Dionisi, 35enne, laureato in economia, iscritto alla sezione dell’Aquila. E’ passato alla CAN di serie A-B dal 1° settembre 2020 ed è considerato uno dei giovani più promettenti. Ha arbitrato finora 48 partite in serie B con il seguente ruolino: 233 cartellini gialli, 9 espulsioni per doppia ammonizione, 4 per rosso diretto e 15 rigori concessi. In questa stagione ha diretto 8 gare dei cadetti, facendo registrare solo 2 vittorie per le squadre di casa, 3 pareggi e anche 3 vittorie per le formazioni impegnate in trasferta. I precedenti con il Bari sono limitati ad 1 gara, il preliminare di Coppa Italia contro il Padova, disputato il 31 luglio scorso  al “San Nicola” e concluso 3-0, con rete iniziale di Botta e doppietta di Cheddira. L’arbitro abruzzese ha invece già incontrato 5 volte i bolzanini, 3 in Lega Pro, sempre in casa (pareggio con FeralpiSalò e vittoria sull’Arezzo nel girone A e successo  nell’andata della semifinale dei play-off con il Cosenza) e 2 in B, nel campionato appena concluso (pareggio 1-1 a Ferrara all’11^ giornata e sconfitta interna 0-2 con il Modena nell’ultima giornata di andata). Sono stati designati quali assistenti Ciro Carbone, della sezione di Napoli, e Damiano Di Iorio, della sezione di Verbano CusioOssola.  Quarto ufficiale sarà Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia, mentre al VAR ci sarà Luca Banti, iscritto alla sezione di Livorno, coadiuvato dall’AVAR Ivano Pezzuto, della sezione di Lecce.  

L’incontro sarà trasmesso in diretta TV da SKY Sport , DAZN e HELBEZ Live e in radiocronaca diretta da RADIOBARI. Il fischio d’inizio  allo Stadio “Druso” (dimensioni m. 105 x 63, capienza 5.526 posti, superficie in erba naturale) è fissato alle ore 20.30.






About Peppino Accettura 596 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*