Bari: contro la Paganese missione compiuta. Bianco e D’Ursi firmano il 2-0 e galletti momentaneamente terzi…



BARI – Nella 33a giornata del girone C di serie C il Bari batte in casa la Paganese con un secco 2-0 che permette ai pugliesi di superare temporaneamente in classifica il Catanzaro in attesa che i calabresi disputino il match esterno di domani contro la Turris. Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati. Stavolta i biancorossi non fanno brutti scherzi, ma contro un avversario così modesto sarebbe stato davvero incredibile non centrare la vittoria. I problemi dei galletti non si dissolvono certamente tutti ad un tratto ed è bene aspettare banchi di prova più impegnativi per stabilire se il periodo negativo sia ormai alle spalle. Si sa che i successi aiutano e per il momento va bene così.

LE FORMAZIONI
Mister Carrera, pur dovendo far fronte all’ennesima emergenza, soprattutto in difesa (dove non sono disponibili Ciofani, Celiento, Sabbione e Sarzi), conferma il 4-2-3-1 schierando nelle retrovie Semenzato e Perrotta sugli esterni e la coppia composta da Minelli e Di Cesare al centro. Maita è squalificato e si aggiunge agli infortunati Andreoni e Citro, inducendo il tecnico a piazzare in mediana Bianco e De Risio e a provare dal primo minuto Mercurio centrale sulla trequarti, affiancato da Rolando e Marras. Nel ruolo di punta torna Antenucci che sostituisce un Cianci non al meglio.
Mister Di Napoli, che deve rinunciare a Campani, Perazzolo, Esposito, Scarpa, Criscuolo e Cernuto, ripropone il suo solito 3-5-2 con Schiavino, Sbampato e Sirignano in difesa e Cigagna in panchina. La mente del centrocampo è rappresentata da Bramati, preferito a Volpicelli, affiancato da Onescu e Zanini, mentre sulle corsie laterali agiscono Carotenuto e Squillace.  In attacco c’è il rientro di Mendicino che però parte dalla panchina (insieme al bomber Diop) lasciando la maglia da titolare a Guadagni e Raffini.

LA GARA
L’avvio di gara è piuttosto vivace e già al 5’ a farsi notare è il giovane Mercurio con una conclusione deviata in angolo da Baiocco. Il risultato però si sblocca al 20’ dopo che i padroni di casa si erano resi pericolosi poco prima con un’azione tambureggiante sugli sviluppi della quale Bianco raccoglie palla dal limite e col mancino la mette dentro. Poco prima della mezzora Rolando si incunea di prepotenza in area dalla destra e la palla termina sui piedi di Mercurio che ci prova di sinistro impegnando a terra il portiere ospite. Al 34’ arriva la reazione degli azzurrostellati con Raffini servito da Guadagni: la punta incrocia bene e sferra un diagonale rasoterra da dentro l’area che sfiora il palo opposto. Il tempo si chiude con l’ammonizione di Rolando, reo secondo l’arbitro di simulazione in area di rigore.
I galletti si ripresentano in campo dopo il riposo con D’Ursi al posto di Rolando e Marras riportato a destra. Al 6’ i pugliesi sfiorano il raddoppio con Antenucci che è servito al limite da Bianco e conclude di poco al lato. Per assistere al 2-0 bisogna quindi aspettare quasi il quarto d’ora, quando D’Ursi capitalizza un assist di De Risio dal fondo per scaraventare di potenza alle spalle di Baiocco. Raffini prova a riaprire il risultato con un tiro di destro che si spegne sul fondo mancando la porta di un soffio. Carrera decide di cambiare ancora e inserisce Cianci e Lollo al posto di Mercurio e Antenucci. Una punizione di Mattia da posizione decentrata impegna Frattali alla respinta di pugni, mentre alla mezzora i pugliesi orchestrano un bel contropiede che si conclude con la conclusione di D’Ursi che costringe il portiere campano alla deviazione in corner. Al 40’ è clamorosa l’occasione che capita sui piedi del nuovo entrato Mendicino, ma il numero 18 della Paganese non riesce a segnare a due passi dalla porta colpendo prima il palo e poi mandando fuori. Cianci rimedia un giallo pesante in quanto già diffidato, verrà squalificato e salterà la prossima gara contro la Vibonese. Una botta di Perrotta dalla sinistra è neutralizzata da Baiocco in occasione di quella che è praticamente l’ultima emozione della gara prima che anche De Risio si faccia ammonire seguendo l’identica sorte di Cianci in quanto anche lui diffidato.

Tabellino
BARI-PAGANESE 2-0
BARI (4-2-3-1): Frattali; Semenzato, Minelli, Di Cesare, Perrotta; Bianco, De Risio; Rolando (dal 1′ st D’Ursi), Mercurio (dal 19′ st Cianci), Marras; Antenucci (dal 19′ st Lollo). A disposizione: Marfella, Fiory, Pinto, Manè, Colaci, Dargenio, Candellone, Ferrante. Allenatore: M.Carrera.
PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavino (dal 23′ st Cigagna), Sbampato, Sirignano (dal 8′ st Mattia); Carotenuto, Onescu, Bramati (dal 22′ st Gaeta), Zanini, Squillace; Guadagni (dal 31′ st Diop), Raffini (dal 31′ st Mendicino). A disposizione: Bovenzi, Fasan, Di Palma, Curci, Bonavolontà, Antezza, Volpicelli. Allenatore: R.Di Napoli.
ARBITRO: sig. M.Caldera della sez. di Como. Assistenti: G.Monaco della sez. di Termoli e F.Dell’Arciprete della sez. di Vasto.
RETI: al 20′ pt Bianco (B), al 14′ st D’Ursi (B).
AMMONITI: Rolando, Marras, Cianci e De Risio (B); Sirignano, Raffini, Squillace e Diop (P).
NOTE: pomeriggio leggermente freddo e cielo sereno, terreno in buone condizioni; angoli: 4-3 per il Bari; recuperi: 0′ pt e 5′ st; partita giocata senza spettatori per protocollo anti Covid.





About Tommaso Di Lernia 554 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*