Il Bari a Cesena è alla ricerca di quella continuità di risultati che è mancata finora

Presentazione della gara Bari-Cesena



Tifosi del Bari
In quasi sei mesi di campionato il Bari non è riuscito a vincere 2 partite di seguito. Del resto, delle 24 partite finora giocate solo 8 si sono chiuse con un successo dei biancorossi, appena un terzo. Davvero poca cosa e non è un caso che le prime 5 squadre della classifica occupano quelle posizioni perché hanno registrato 13 vittorie (Frosinone e Verona) oppure 12 (Cittadella) o 11 (Benevento e Spal).
E’ fuori discussione, dunque, che è necessaria un’inversione di tendenza: occorre continuità, in altri termini bisogna conquistare più spesso i 3 punti o almeno infilare delle serie positive più lunghe che consentano di scalare le posizioni della classifica. Le dolenti note riguardano soprattutto le trasferte: un unico successo, a Perugia, il 3 settembre, poi 5 pareggi e altrettante sconfitte.
Ma il calendario ha assegnato al Bari (33 punti) una trasferta davvero impegnativa sul campo del Cesena (27), guidato in panchina da un ex recentissimo, Camplone.
La squadra bianconera ha avuto un avvio decisamente negativo: dopo 12 giornate era scivolata in penultima posizione ed è stato inevitabile l’esonero di Drago.
Sotto la guida dell’ex tecnico biancorosso, il Cesena si è trasformato: fuori casa ha continuato a perdere, ma al “Dino Manuzzi” è diventato irresistibile, conquistando 4 vittorie consecutive e realizzando ben 11 gol.  La squadra di Camplone ha poi fatto registrare una ottima miniserie  positiva nel girone di ritorno (in 3 partite 5 punti e 7 reti segnate, attacco boom del 2017) che ha consentito un pronto recupero.
Secondo Colantuono, il Cesena è la formazione più in forma del momento e lo confermano le prestazioni eccellenti in Coppa Italia contro Sassuolo e Roma. Ben 13 bianconeri sono andati finora in gol, record per i cadetti eguagliato dalla Spal. Capocannoniere è Ciano (8 reti) seguito da Djuric (6), Garritano (3) e Cocco, Koné e Rodriguez (2). Chiudono l’elenco Balzano, Cinelli, Dalmonte, Di Roberto, Ligi, Renzetti e Rigione (1 rete). Complessivamente sono 30 i gol realizzati (6 più del Bari) e altrettanti quelli subìti (7 più dei biancorossi).
Nel girone di andata il Bari conquistò la prima vittoria al San Nicola, dopo la sconfitta nella giornata inaugurale con il Cittadella, con il risultato di 2-1: Maniero realizzò una doppietta e per i bianconeri Di Roberto segnò il gol del momentaneo pareggio.
L’ultima volta che si  è giocata questa sfida, a novembre del 2015, i biancorossi, allenati da Nicola, vinsero per 2-0 grazie alle reti di De Luca e Maniero. In totale a Cesena il Bari ha giocato 23 gare (di cui 3 in serie A) ottenendo 3 vittorie, 7 pareggi e 13 sconfitte. I biancorossi segnano in terra romagnola da 3 stagioni consecutive: 1-1 nel 2012/13, 1-2 nel 2013/14 e 2-0 l’anno passato.   
La gara sarà arbitrata dal signor Daniele Minelli della sezione di Varese che finora ha diretto 5 partite dei biancorossi, sempre al San Nicola, e il Bari ha ottenuto 3 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta. Quest’ultima risale al 6 dicembre 2014 contro il Carpi (0-1) e fu determinata dall’incredibile svista di Minelli che non assegnò il gol a Caputo nonostante il pallone avesse superato di almeno mezzo metro la linea di porta. In questa stagione l’arbitro varesino ha arbitrato 10 gare (3 vittorie in casa, 6  pareggi e 2 successi esterni) ed ha diretto una sola volta il Bari nella partita contro la Virtus Entella finita 1-1 (reti nel primo tempo di Brienza al 3’ e di Iacoponi al 9’).           
L’incontro sarà trasmesso  solo da Sky Sport sul canale Sky Calcio 4 HD (n. 254). Un’altra possibilità di visualizzazione sarà fornita anche agli abbonati al pacchetto Sky Calcio “diretta streaming” tramite l’applicazione Sky Go, disponibile per pc, tablet e smartphone. Fischio d’inizio alle ore 15 allo Stadio “Manuzzi”.






About Peppino Accettura 234 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*