Giudice Sportivo: Bari ed Avellino senza Basha e D’Angelo. Per i cori razzisti a Verona…

I provvedimenti disciplinari relativi alla quart'ultima giornata di Serie B



Migjen Basha, centrocampista del Bari, insieme a Suagher, Morleo e Micai
Migjen Basha, centrocampista del Bari, insieme a Suagher, Morleo e Micai

Sono diciotto gli squalificati dal Giudice Sportivo in relazione ai referti arbitrali delle gare della diciottesima giornata di ritorno del campionato cadetto e tra di essi c’è anche un calciatore del Bari. Si tratta di Migjen Basha che nell’ultimo match interno, contro lil Pisa, ha rimediato un’ammonizione pesante “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario“. Il centrocampista albanese era già diffidato e quindi, come prevedibile, questa sua decima sanzione stagionale lo costringerà a stare fermo un turno e a saltare la sfida contro l’Avellino in programma sabato pomeriggio.
In occasione del match al “Partenio” i biancorossi non sono gli unici a dover rinunciare ad un proprio elemento. Tra gli irpini, infatti non ci sarà D’Angelo appiedato per un turno.
Durante la sfida contro il Vicenza, i tifosi del Verona assiepati in “Curva Sud” sono stati colpevoli di aver indirizzato dei cori di discriminazione razziale nei confronti rispettivamente dei calciatori avversari Adejo ed Ebagua e per questo motivo, su segnalazione della Procura federale, per gli scaligeri è scattato l’obbligo di disputare la prossima gara interna con la “Curva Sud” priva di spettatori.
Riportiamo nel seguito tutti i provvedimenti disciplinari adottati dall’avv. Emilio Battaglia nei confronti di calciatori e società:


SQUALIFICHE A CALCIATORI
1 GIORNATA: Gigliotti (Ascoli), D’Angelo (Avellino), Basha (Bari), Sabbione (Carpi), Ciano, e Falasco (Cesena), Casarini e Dickmann (Novara), Dezi, Di Chiara e Brighi (Perugia), Minala e Vitale (Salernitana), Sciaudone (Spezia), Souprayen, Valoti e Zuculini (Verona) e Pucino (Vicenza).

SQUALIFICHE AD ALLENATORI
1 GIORNATA: Costi (Carpi).

MULTE A SOCIETA’
Ammenda di € 10.000,00 alla SALERNITANA per avere i suoi sostenitori, al 45° del primo tempo, lanciato una monetina che colpiva l’arbitro all’addome senza procurargli dolore; per avere inoltre, i suoi sostenitori, al 51° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un fumogeno; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente  operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 2.000,00 al BENEVENTO a titolo di responsabilità oggettiva, per avere un proprio steward, posizionato a bordo campo, trattenuto volontariamente il pallone tra le mani al fine di impedire ad un calciatore della squadra avversaria di riprendere velocemente il giuoco.





About Redazione barinelpallone 2784 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*