Ancora una trasferta in Sicilia per il Bari


Share

Settima trasferta in Sicilia per il Bari (59 punti) che affronta il Città di Messina (27 punti) sul terreno di erba sintetica del “Marullo Despar Stadium”, un impianto il cui  rinnovamento si è appena concluso.

Lo stadio siciliano, con una tribuna coperta per 500 posti a sedere, non ospiterà i tifosi biancorossi, ai quali è stato negato l’accesso dopo gli incidenti che per ben due volte si sono verificati alla partenza dei traghetti.

I biancorossi troveranno di fronte una squadra con un nuovo tecnico in panchina da appena cinque giorni, Franco Viola, che ha sostituito Giuseppe Furnaro, esonerato dopo l’incredibile sconfitta subìta ad opera del Rotonda. La formazione lucana, in svantaggio di 2 gol, riuscì a rimontare chiudendo la gara addirittura sul risultato di 4-2!

A dire il vero, già dall’avvio la stagione non si è rilevata particolarmente favorevole per i giallorossi, che hanno ottenuto la prima vittoria solo all’8^ giornata. Ma il periodo più “nero” è coinciso con le otto partite a cavallo tra la fine del girone di andata e l’inizio del ritorno, quando i siciliani collezionarono ben 8 sconfitte consecutive, precipitando sul fondo della classifica.

L’esonero, dunque, era nell’aria. Con molta curiosità è atteso ora l’esordio del nuovo tecnico che potrebbe apportare modifiche tattiche alla squadra che fino a domenica scorsa ha giocato con il 3-5-2. Il problema principale dei giallorossi è il rendimento in fase di attacco. I siciliani hanno segnato infatti solo 23 gol: capocannoniere con 6 reti all’attivo è l’argentino Galesio, autore di un gol al Gela calciando a pallonetto da metà campo e futuro cognato di Icardi (è fidanzato con la sorella Ivana), seguito da Cangemi (4), infortunato,  da Codagnone (3) e Bonamonte, Cardia e Fragapane (2). Chiudono l’elenco  Di Vincenzo, Farraù, Lorefice e Silvestri, che hanno firmato una rete a testa.

Nel Bari sarà assente Brienza per squalifica, per cui Cornacchini potrebbe tornare a schierare la squadra con il 4-3-3.  Ma il tecnico biancorosso dovrà guardarsi dal rischio di prossime squalifiche. Infatti sono ben 5 i giocatori diffidati che saranno squalificati al prossimo cartellino giallo: Floriano, Hamlili, Di Cesare, Mattera e Cacioli.

Va ricordato, infine, che non ci sarà per questa domenica il duello a distanza tra Bari e Turris: la squadra campana infatti ha aderito alla richiesta di rinvio al 10 marzo della partita di Acireale, a causa delle concomitanza dei festeggiamenti del carnevale, considerato il più bello della Sicilia.

La gara sarà diretta dal sig. Marco Emmanuele, iscritto alla sezione di Pisa. Quest’anno ha diretto 1 gara nei gironi A e D, 2 nel girone B, 3 nei gironi F e G, 4 nel girone H (Gelbison-Fidelis Andria  2-0, Altamura-Taranto 2-2, Francavilla-Picerno 1-1 e Gragnano-Sarnese 1-0) e infine 1 nel girone I (Sancataldese-Nocerina 2-0). Il bilancio complessivo delle 15 partite è il seguente: 6 successi per le squadre di casa, 3 pareggi e 6 vittorie esterne, 80  ammonizioni, 6 espulsioni e 8 rigori concessi. Appare evidente da queste cifre che i punti sono stati equamente divisi tra le formazioni impegnate tra le mura amiche e in trasferta, ma un particolare curioso desta qualche perplessità: nelle 5 gare arbitrate nei due gironi più meridionali non si è verificata alcuna vittoria esterna, ma solo 2 pareggi e 3 successi in casa.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta da DAZN. Fischio d’inizio al “Marullo Despar Stadium” alle ore 14.30.






About Peppino Accettura 195 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*