Il Bari cede alla superiorità della Ternana! Partipilo e Furlan piegano i galletti e il primo posto si allontana…



BARI – Nell’undicesima giornata del girone C di serie C, il Bari perde malamente al “San Nicola” contro la Ternana e abbandona per il momento tutte le velleità di agganciare la vetta della classifica. I biancorossi hanno solo il merito di non arrendersi all’inferiorità numerica determinata dall’espulsione a metà ripresa di Perrotta e agli avversari che, in maniera straripante, continuavano a dilagare, ma la differenza dei valori tra le due squadre è apparsa piuttosto netta. Le fere tentano così la prima fuga del campionato e i galletti devono al momento riporre nel cassetto i propri sogni di gloria.

LE FORMAZIONI
Mister Auteri, sostituito anche oggi da Loreno Cassia in panchina, ripropone Di Cesare centrale difensivo, al posto di Sabbione, affiancato da Celiento e Perrotta. Anche De Risio trova la riconferma a centrocampo, a coadiuvare Maita nella zona nevralgica, mentre D’Orazio riprende il suo posto sulla destra. In attacco torna titolare Simeri a completare il trio offensivo completato da Antenucci, anche lui rientrante, e Marras.
Mister Lucarelli conferma il suo 4-2-3-1 e in difesa schiera Mammarella sul versante sinistro, con l’ex capitano biancorosso Defendi a destra. Davanti alla difesa ci sono Palumbo e Proietti, preferito a Paghera, mentre Furlan, Falletti e Partipilo fanno da sostegno all’unica punta Vantaggiato.

LA GARA
L’avvio di gara è abbastanza equilibrato e vive soprattutto delle invenzioni di Antenucci e Falletti. Proprio quest’ultimo estrae dal cilindro un assist illuminante che sblocca il match servendo al 21’ Partipilo: l’attaccante 26enne nativo di Bari scatta sul filo del fuorigioco lasciando sul posto D’Orazio, si presenta davanti a Frattali e lo infila con un rasoterra di piatto sinistro. I padroni di casa non si disuniscono e cercano di organizzare prontamente una reazione. De Risio ci prova da fuori area mandando però la palla oltre la traversa. Alla mezzora le fere vanno vicine al raddoppio. Sugli sviluppi di un corner, Vantaggiato lascia partire, da poco dentro l’area, un destro potente sul quale Celiento si piomba precipitosamente e la sfera, deviata dal difensore, scheggia la traversa terminando nuovamente in angolo. Dopo una conclusione di Falletti ben controllata da Frattali, al 37’ gli umbri minacciano seriamente ancora una volta la porta avversaria con una punizione di Mammarella dai 25 metri che colpisce nuovamente la traversa. I galletti non si fanno intimorire e al 41’ Marras inventa per D’Orazio che da sinistra crossa al centro per Ciofani e il numero 13 biancorosso è bravo a impattare bene e a deporre la palla di piatto sul palo opposto. Prima dell’intervallo una conclusione di D’Orazio è respinta da Iannarilli e Simeri non riesce a ricrossare verso i suoi compagni.
Inizia il secondo tempo e la Ternana si ritrova subito in vantaggio. Mammarella effettua un traversone dalla trequarti e Frattali si scontra con Di Cesare che devia di testa proprio sui piedi di Partipilo, abile ad approfittare del regalo e della ghiotta occasione per insaccare a porta sguarnita. Al 5’ Mammarella manda di sinistro sull’esterno della rete e, dopo qualche minuto, è la volta di D’Orazio che costringe da fuori area Iannarilli a sventare in angolo. Entra Montalto al posto di Simeri, ma la squadra di mister Lucarelli insiste e al 18’ Palumbo, servito da Falletti, sfiora il tris con un diagonale insidioso intercettato da Frattali. Lollo e Bianco rilevano Maita e De Risio, ma al 23’ la gara si complica maledettamente per i pugliesi quando Perrotta perde palla ed entra a piedi giunti su un avversario meritandosi la seconda ammonizione e quindi l’espulsione. Per i padroni di casa non è facile rimontare e al 26’ provano a farlo con un colpo di testa di Montalto, sul traversone di Marras, che però si spegne di un soffio sul fondo. Cassia sostituisce anche D’Orazio e Antenucci con Semenzato e Citro, ma gli ospiti insistono e Celiento deve far ricorso a tutte le sue forze per anticipare, proprio in extremis, ancora una volta Partipilo in angolo. Il numero 21 rossoverde al 35’ fallisce clamorosamente il 3-1 scattando in sospetta posizione di fuorigioco, presentandosi da solo davanti a Frattali e, da posizione ravvicinata, facendosi respingere di piede dal portiere biancorosso il rasoterra. Al 43’ la sfida è chiusa da Furlan che riceve lo scarico di Falletti e centra il tris. Partipilo per poco non realizza la tripletta nel recupero, a dimostrazione di una vittoria ampiamente meritata.

Il Bari esce certamente con le ossa rotte da questo match clou al cospetto di un avversario che dimostra di essere di una buona spanna superiore ai galletti. La vetta dista ora 7 lunghezze, seppur con una gara in meno per la squadra di Auteri, ma con circa tre quarti di campionato ancora da giocare non si può gettare la spugna. I biancorossi devono leccarsi le ferite e ripartire, a cominciare dalla trasferta di Caserta in programma domenica prossima. La partita di oggi però conferma ancora di più che sarà davvero dura…

Tabellino
BARI-TERNANA 1-3
BARI (3-4-3): Frattali; Celiento, Di Cesare, Perrotta; Ciofani, Maita (dal 21′ st Lollo), De Risio (dal 21′ st Bianco), D’Orazio (dal 28′ st Semenzato); Marras, Antenucci (dal 28′ st Citro), Simeri (dal 9′ st Montalto). A disposizione: Marfella, Liso, Sabbione, Andreoni, Corsinelli, Candellone, D’Ursi. Allenatore: L.Cassia (al posto di G.Auteri).
TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Kontek, Boben, Mammarella (dal 23′ st Frascatore); Palumbo (dal 23′ st Salzano), Proietti (dal 32′ st Damian); Partipilo, Falletti (dal 45′ st Russo), Furlan; Vantaggiato (dal 32′ st Raicevic). A disposizione: Vitali, Laverone, Diakite, Suagher, Paghera, Peralta, Torromino. Allenatore: C.Lucarelli.
ARBITRO: sig. G.Miele della sez. di Nola. Assistenti: C.Cataldo della sez. di Bergamo e D.Fontemurato della sez. di Roma 2.
RETI: al 21′ pt Partipilo (T), al 42′ pt Ciofani (B), al 2′ st Partipilo (T), al 43′ st Furlan (T).
AMMONITI: De Risio e Di Cesare (B); Mammarella (T).
ESPULSI:  al 22′ st Perrotta (B) per doppia ammonizione.
NOTE: Cielo sereno, terreno in ottime condizioni; angoli: 10-8 per la Ternana; recuperi: 0′ pt e 4′ st; gara senza pubblico per protocollo anti-Covid.





About Tommaso Di Lernia 482 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*