DERBY BARI-FOGGIA, LE PAGELLE DEI BIANCOROSSI: Galano il top della giornata, Fiamozzi il meno brillante

Diamo un voto ai galletti dopo la vittoria contro i cugini rossoneri



Share
Cristian Galano
Cristian Galano

BARI – Ha rischiato di finire a reti inviolate il derby tra due delle squadre più prolifiche della serie B. Grazie al solito Galano, il Bari si è confermato sulla vetta di una classifica che ormai si sta allungando. Adesso aumentano le responsabilità per Grosso e i suoi ragazzi che da domani si presenteranno sui campi come la capolista da battere. Onore al Foggia che, nonostante le numerose assenze di peso e l’esordio del portiere ventenne, ha ceduto solo in pieno recupero e ridotto in dieci.

MICAI
6semaforo_verde
  Non è mai stato impegnato. A volte ha ecceduto nei rilanci lunghi anziché far ripartire l’azione dai difensori, ma c’è da dire che questi raramente si sono liberati per ricevere la palla. ORDINARIA AMMINISTRAZIONE
ANDERSON
6semaforo_verde
  Questa volta ha limitato il suo consueto apporto alla costruzione della manovra d’attacco perché saggiamente ha preferito rimanere a presidiare la sua fascia, frenando le inziative di Calderini. SENZA RISCHI
TONUCCI
6semaforo_verde
  Per la coppia di difensori centrali biancorossi è stata una gara molto impegnativa perché soprattutto Beretta e Fedato si sono dimostrati avversari sguscianti e molto insidiosi in area di rigore. Se l’è cavata grazie all’esperienza. QUALCHE SBAVATURA
GYOMBER
5,5semaforo_rosso
  Non è ancora tornato ai livelli di rendimento delle prime giornate. A Beretta, sostituto del capocannoniere rossonero Mazzeo, ha concesso un paio di palle gol fortunatamente non sfruttate. TITUBANTE
FIAMOZZI
5semaforo_rosso
  E’ stato messo in crisi dall’ex Fedato, autore di tante discese sulla fascia, cross e tiri in porta: e lui dov’era? IL MENO BRILLANTE
NENÈ
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato a pochi secondi dalla fine per tentare il tutto per tutto con la sua fisicità. E’ stato invece provvidenziale per salvare il vantaggio con una sua ribattuta davanti a Micai.  
TELLO
6,5semaforo_verde
  La solita gara generosa. Ha giocato sulla sinistra coprendo una vasta zona del campo collegando difesa e attaccanti. A volte ha ritardato il pasaggio ai compagni, perdendo qualche contrasto. SEMPRE IN PARTITA
BASHA
5semaforo_rosso
  Si è mosso sempre con lo stesso ritmo, piuttosto lento. Rarissime le accelerazioni e i cambi di velocità. Non è riuscito a dare ordine e razionanalità alla manovra biancorossa. LENTO
BRIENZA
6,5semaforo_verde
  Il suo ingresso è stato decisivo. La squadra ha cambiato il passo e le sue aperture e verticalizzazioni hanno dato incisività alle azioni. Si è anche procurato una palla gol fallita per poco. GIOCATE DI QUALITA’
PETRICCIONE
6semaforo_verde
  Questa volta ha giocato sulla destra, forse per raddoppiare con Anderson. Prezioso nel contenimento, non ha fornito un grande contributo in fase di impostazione a causa del pressing foggiano. NON DELUDE
GALANO
7semaforo_verde
  Se non ci fosse lui! Sempre controllato a vista, è stato costretto a cercare la soluzione da lontano. Eccezionale il suo tempismo a seguire l’intesa tra Brienza e Floro Flores e poi a spingere il pallone nella porta vuota. IL TOP DELLA GIORNATA
CISSE’
5,5semaforo_rosso
  Non è riuscito a districarsi nella ragnatela costruita dai difensori rossoneri, anche perché si è mosso poco senza palla. Una sola volta ha trovato spazio ma ha sciupato l’occasione calciando sul fondo da buona posizione. NON INCIDE
FLORO FLORES
6semaforo_verde
  Grosso l’ha mandato in campo al posto di Cissé per vivacizzare l’attacco biancorosso. Ha il merito di aver fornito un pallone d’oro a Galano. CONVINCENTE
IMPROTA
5,5semaforo_rosso
  Ha duellato sulla fascia con Loiacono, barese di nascita. Non trova il gol da oltre un mese, dalla vittoria sul Cittadella. Questa volta ci ha provato due volte ma gli si è messo contro anche il palo! SOTTOTONO
Allenatore: GROSSO
7semaforo_verde
  Ha schierato la stessa formazione della settimana precedente e l’ha tenuta in campo per un’ora. Ha fatto di tutto per scardinare la difesa foggiana, tra le peggiori della serie cadetta, ma l’impresa è riuscita solo quando è scattata la superiorità numerica. Questa volta é mancato il cambio di marcia della squadra nella ripresa, ma il coraggio del tecnico alla fine é stato premiato. PREMIATA LA VOLONTA’ DI VINCERE
Arbitro: Sig. LA PENNA
6,5semaforo_verde
  L’arbitro romano ha festeggiato la centesima presenza in serie B con un prestazione positiva. Ha lasciato giocare le due squadre, sorvolando inizialmente anche su qualche intervento ai limiti della regolarità, poi dagli ultimi minuti del primo tempo è stato implacabile nell’estrarre il cartellino giallo. Ne hanno fatto le spese in 6. Giusto il secondo “giallo” a Coletti, con conseguente espulsione che ha deciso la partita. GARA SENZA CONTESTAZIONI





About Peppino Accettura 472 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

1 Comment

  1. Onore ai ragazzi per una partita che sembrava facile ma difficilissima ambientalmente, oggi è stata una partita troppo caricata mediaticamente e anche i ragazzi che sono scesi in campo hanno sentito un po di tremarella non abituati a giocare davanti a 35.000 spettatori.Pertanto l’importante era portare fieno in cascina,inguardabile Tonucci che secondo mo non merita neanche la lega pro,Sogliano in difesa subito Diakite’ per dare peso e sostanza in difesa. Ora dipende dalla società compiere alcune scelte in sede di calciomercato SR si vuole andare in A.Ci vogliono accorgimenti in difesa,mentre a centrocampo si potrebbe prendere Gazzi dall’Alessandria. La priorità è la difesa,subiamo tanto!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*